Lampade Auto che si bruciano facilmente: perché?

Perché le lampadine su alcune auto si bruciano facilmente? Scopri cosa succede e i consigli di Osram per farle durare più a lungo

7 febbraio 2021 - 19:30

Quando i fari dell’auto non si accendono più l’unica soluzione è sostituire la lampada bruciata al più presto. Ma perché una lampadina si brucia e non emette più luce? E’ vero che avviare il motore con i fari accesi riduce la vita delle lampade? Nelle pagine precedenti abbiamo visto quali sono le differenze tra fari alogeni, LED e Xenon e come vengono prodotte le lampade LED. Tutte le asperità dell’asfalto e le vibrazioni del motore arrivano ai fari come migliaia di oscillazioni al secondo sul filamento di tungsteno e solo una lampada auto di qualità riesce a sopportarle a lungo. Le testimonianze dei lettori però ci insegnano che alcune auto sono più voraci di altre e non solo di carburante. Perché le lampadine hanno una durata variabile su auto differenti che magari percorrono la stessa strada ogni giorno? Come ci accorgiamo se una lampada alogena sta per bruciarsi prima di rimanere con i fari spenti? Per chiarire questi dubbi abbiamo guardato il filamento più da vicino con Arnaldo Agnolon, Sales Channel Manager OSRAM Automotive Aftermarket. Scopri nel video qui sotto come allungare la vita delle lampade auto.

AVVIARE IL MOTORE CON I FARI SPENTI: PERCHE’?

La luce è emessa dalle lampadine perché la corrente attraversa il filo di tungsteno e lo scalda, ed è questo il fattore principale che determina l’usura e la durata di una lampadina auto. Tutte le lampadine sono infatti costruite per funzionare a una tensione di alimentazione di circa 13,2V (se si alimenta esattamente a quel valore può durare 550 ore). In alcuni casi questa tensione può essere maggiore o minore in base al modello di auto e allo stato dell’impianto elettrico. Se la tensione è minore di questo valore la lampadina si scalda meno, illumina di meno ma può durare anche di più rispetto alla stessa lampadina alimentata con una tensione maggiore. In generale si può dire che se la tensione supera il 5% (quindi viene alimentata a 13,9V) rispetto al valore ideale, montando ad esempio accessori o componenti non originali, la durata può essere anche la metà (275 ore).

COME ALLUNGARE LA DURATA DELLE LAMPADINE

Ecco perché è sempre valido il consiglio di avviare il motore con i fari spenti, per ridurre i picchi di tensione che arrivano ai fari alogeni in questa fase, e accenderli solo dopo. Ma i nemici delle lampadine alogene (quelle Xenon essendo sprovviste di filamento ne sono esenti) sono anche gli shock meccanici: tutte le volte che ad esempio si chiude il cofano motore (o il bagagliaio) con troppa energia, il filamento delle lampadine non ringrazia per niente poiché alla lunga può spezzarsi di netto anche se risulta ancora visibilmente lucente. OSRAM infatti è in grado di stabilire se una lampadina si è danneggiata da accesa o da spenta o a causa di shock termici o sovratensioni sull’impianto elettrico. Una curiosità che possiamo finalmente chiarire, anche considerando che l’argomento garanzia sulle lampadine è spesso  lasciato alla disponibilità del venditore a cambiare quelle che si reputano difettose, perché magari sono durate meno delle precedenti. Quando si brucia una lampada allo Xenon posso cambiarla da solo? Ecco come fare e cosa consigliano gli esperti.

Scopri qui tante altre curiosità sulle Lampade auto:
1) Fari alogeni, a LED e Xenon: le differenze (Home)
2) Lampade auto a LED: come vengono prodotte
3) Scegliere le lampade giuste per l’auto: come fare
4) Lampade Auto che si bruciano facilmente: perché?
5) Cambiare le lampadine auto da soli: come fare

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pneumatici invernali anas

Cambio gomme invernali 2022 – 2023: 5 consigli per il fai da te

Come risparmiare sull’acquisto di gomme invernali e quattro stagioni

ADPA: Corte di giustizia UE contro gli alti costi delle Info tecniche