Sostituzione filtro abitacolo: le posizioni più comuni e i consigli per cambiarlo

Sapere dov’è il filtro abitacolo è fondamentale per poterlo sostituire, ecco le varie posizioni più comuni e i consigli sulla sostituzione del filtro antipolline

20 maggio 2020 - 15:00

La sostituzione del filtro abitacolo è una delle operazioni più semplici che, a patto di sapere come fare, si può eseguire anche in garage quando necessario. Non sempre è facile capire esattamente dove si trova il filtro antipolline di un’auto e il rischio di perdere tempo e fare danni è il problema da evitare. Vediamo le posizioni più comuni e i consigli utili per cambiare il filtro abitacolo dell’auto.

SOSTITUZIONE FILTRO ABITACOLO: GLI ERRORI DA NON COMMETTERE

La sostituzione del filtro abitacolo è fondamentale per poter respirare aria pulita in auto e andrebbe fatto ad ogni tagliando o almeno ogni anno. Un errore da non commettere, come spiega anche il video qui sotto sulla manutenzione del climatizzatore, è pensare che il filtro abitacolo si usura solo se si accende il clima: sbagliato! In particolari luoghi piuttosto polverosi o con polline frequente, può essere necessario sostituire il filtro abitacolo anche più volte in un anno (fare riferimento comunque ai consigli del Costruttore dell’auto). Se si decide di sostituire il filtro abitacolo in fai da te bisogna considerare alcune cose:
– conoscere esattamente dove si trova il filtro abitacolo, lo vediamo nei paragrafi successivi;
– sapere esattamente come cambiare il filtro abitacolo se in una posizione più particolare;
– avere gli strumenti adatti per non danneggiare l’auto nel tentativo di cambiare il filtro abitacolo da soli.

SOSTITUZIONE FILTRO ABITACOLO: LE POSIZIONI PIÙ COMUNI

Capire grossomodo dove si trova il filtro abitacolo non è un problema: sicuramente non potreste trovarlo nella parte posteriore dell’auto. Di norma essendo un filtro che blocca polvere, polline e insetti dall’esterno, il filtro abitacolo si trova sempre nei pressi del condizionatore. La posizione esatta del filtro abitacolo invece cambia molto tra le varie Marche di auto e di conseguenza anche le operazioni per la sostituzione.

Ecco le posizioni più diffuse:

– sul lato destro della plancia, zona piedi passeggero: la posizione più semplice che non richiede grosse difficoltà o dietro al cassettino (diversi modelli FCA);

– sul lato sinistro della plancia, zona pedali: la posizione più complessa, poiché potrebbe richiedere lo smontaggio dell’acceleratore (diversi modelli Ford). Consigliabile rivolgersi in officina;

– alla base del parabrezza: operando dall’esterno bisogna rimuovere il rivestimento di plastica nella zona tergicristalli (diversi modelli Peugeot-Citroen, Bmw e Volkswagen). Operazione più o meno complessa in base al modello di auto;

– dietro al cassetto portaoggetti frontale del passeggero. Anche qui la difficoltà di sostituire il filtro abitacolo è molto varia, in base alla marca e al modello. Distinguiamo due casi più frequenti:

1) in alcuni casi basta svincolare il cassetto spingendo le pareti laterali verso l’interno per liberarle dai fermi. Il cassetto si potrà svincolare del tutto oppure si aprirà più del dovuto mostrando il box sul retro che contiene il filtro abitacolo (modelli Suzuki, Toyota-Lexus);
2) per smontare il filtro abitacolo sul retro del cassetto portaoggetti può essere necessario smontarlo totalmente, ma prima vanno trovate le viti, che, a seconda delle auto, sono nascoste sotto:
– tutto il rivestimento della plancia lato passeggero da rimuovere (Tesla);
– il fianchetto laterale esterno da rimuovere (Renault Zoe/ Nissan Leaf e alcuni modelli Volkswagen);
– la modanatura sulla plancia da rimuovere (alcuni modelli Opel, Renault, Audi e Volkswagen).

SOSTITUZIONE FILTRO ABITACOLO: CONSIGLI UTILI

In base alla posizione del filtro abitacolo da cambiare, tra le più comuni che vi abbiamo citato nel paragrafo precedente, bisogna adottare alcune attenzioni che riportiamo di seguito. Ecco i consigli più utili per la sostituzione del filtro abitacolo:

1) La posizione filtro abitacolo sui modelli FCA è la più comune e facile da trovare. Vi raccomandiamo però di non forzare le parti in materiale fonoassorbente sotto la plancia. Controllate prima che tutti i fermi siano stati rimossi, altrimenti, ad ogni scossone, il rivestimento rimontato male cadrà sui piedi del passeggero.

2) A prescindere dalla posizione, ricordate di montare il filtro abitacolo nel verso corretto. Basta seguire il verso della freccia sul lato del filtro che indica il percorso che fa l’aria (se il precedente è stato montato correttamente potrà farvi da “guida”).

3) Se per cambiare il filtro abitacolo è necessario smontare modanature o parti della plancia nei pressi dell’airbag lato passeggero, assicuratevi di sapere esattamente come fare. Meglio evitare l’uso di cacciaviti a taglio e procurarvi delle leve apposite o cunei di plastica. In caso di dubbi meglio farsi aiutare in officina.

4) Dopo aver rimontato il filtro abitacolo nuovo assicuratevi che non si è deformato (in alcuni casi bisogna compattarlo se l’imbocco è più stretto del filtro), eventualmente aiutate a distenderlo.

5) Se il filtro abitacolo è alla base del parabrezza, assicuratevi di chiudere correttamente il box di plastica con eventuali guarnizioni, per evitare infiltrazioni in auto e acqua sotto i tappetini.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cambiare il filtro olio: 10 errori da evitare

Finestrini aperti e clima spento: si respira l’80% in più d’inquinamento

La sonda lambda: caratteristiche e funzionamento