ÖAMTC: un terzo dei guasti auto nel 2021 a causa della batteria

La batteria scarica si conferma in testa ai guasti auto 2021 più frequenti: ecco perché e quali sono le altre richieste di soccorso arrivate all’ÖAMTC

7 gennaio 2022 - 11:45

L’inverno è statisticamente il periodo in cui possono verificarsi più panne auto e il primo indiziato è sempre lei: la batteria scarica. Lo conferma ancora una volta il bilancio dell’Auto Club Austriaco (ÖAMTC) sugli interventi per i guasti auto nel 2021. Ecco quali sono i problemi più frequenti che hanno interrotto il viaggio degli automobilisti austriaci e perché la batteria si scarica sempre in inverno.

GUASTI AUTO 2021: GENNAIO E DICEMBRE SONO I MESI PIU’ CRITICI

Secondo l’ÖAMTC, il mese di gennaio 2021 è stato il periodo con il maggior numero di richieste di soccorso stradale per veicoli in panne: 65.000. Il bilancio dell’Auto Club Austriaco è un monito per non sottovalutare i controlli da fare all’auto in inverno. La maggior parte degli interventi in Austria infatti è pervenuta dagli automobilisti a gennaio (65.000 interventi), a dicembre (63.400) e poi a luglio (61.600), evidentemente per le vacanze estive. Superato il culmine delle panne invernali, il periodo più calmo, anche in virtù del clima più mite, è aprile (46.300 richieste). La giornata del 2021 in cui sono stati richiesti più interventi è stata l’11 gennaio con il massimo di 4.632 missioni. Normalmente i soccorritori dell’ÖAMTC cercano di risolvere il problema sul posto e consentire agli automobilisti di continuare il viaggio. Quando non è possibile però è necessario trainare il veicolo in officina: nel 2021 è servito a circa 233.300 utenti, +13% rispetto al 2020.

OLTRE UN TERZO DI TUTTI I GUASTI DOVUTO ALLE BATTERIE

Il bilancio dei guasti auto riporta 673.900 interventi ÖAMTC in tutta l’Austria nel 2021, che corrispondono a una media di 1.846 missioni al giorno (+6% rispetto al 2020). Tra i molteplici problemi che hanno richiesto l’intervento di una pattuglia ÖAMTC, il motivo maggiore è la batteria auto scarica:

– il 35% dei guasti auto nel 2021 erano batterie stanche, scariche o difettose;

– l’8% degli interventi ÖAMTC era dovuto a problemi con pneumatici usurati o danneggiati;

– il 7,5% a problemi con il motorino di avviamento o l’alternatore;

– il 5% delle panne auto causato dalle chiavi chiuse dentro l’auto o dall’impossibilità ad aprire le portiere delle auto. In testa alle città da cui sono pervenute più richieste di soccorso stradale e meccanico dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021, c’è Vienna con una media di 440 interventi al giorno e 160.500 interventi in tutto l’anno.

PERCHÉ LE BATTERIA AUTO SI SCARICANO IN INVERNO?

Il fatto che la batteria auto si scarica più frequentemente in inverno non significa che le batterie soffrono solo il freddo. Anzi, un’auto che non parte ai primi freddi è solo la manifestazione (o il culmine) di un processo di deterioramento iniziato in estate e perdurato per diversi mesi. Se è vero che il freddo rallenta gli scambi elettrochimici nelle batterie, il caldo estivo accelera il degrado dell’elettrolita (un cofano motore al sole raggiunge tranquillamente i 70-80 °C). Ecco perché un’auto che percorre frequentemente tragitti brevi inizia ad usurare preventivamente la batteria già d’estate. I sintomi di una batteria esausta si manifestano maggiormente d’inverno perché con meno ore di luce si fa più ricorso alle utenze elettriche (luci, tergicristalli, ventilazione, etc.). Quindi guidare l’auto richiede più energia elettrica rispetto all’estate. Il freddo poi contribuisce a ridurre la capacità della batteria di fornire energia (a temperature molto basse) ed ecco spiegato perché molte auto non parto soprattutto d’inverno. Un guasto che si può sicuramente prevenire evitando gli errori più frequenti in inverno.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pneumatici invernali: sigla M+S, simbolo montagna e confusione

Accessori auto più utili per l’inverno: cosa tenere nel bagagliaio

5 consigli per aumentare l’autonomia delle auto elettriche in inverno