Filtro olio schiacciato: quando succede e cosa fare

Un filtro olio schiacciato o ammaccato non sempre è causato da un colpo accidentale: perché succede e cosa fare

30 luglio 2020 - 15:00

Il filtro olio schiacciato è una delle situazioni che si possono verificare quando gli intervalli di sostituzione del filtro olio sono stati seguiti senza particolari attenzioni. In questo approfondimento vedremo perché non bisogna sottovalutare il problema. Ecco cosa succede con un filtro olio schiacciato e cosa fare.

FILTRO OLIO SCHIACCIATO PERCHÈ NON DOVREBBE ACCADERE

Quando si scopre che il filtro olio è schiacciato, si tende a pensare che qualche oggetto, come un sasso o qualche marciapiede, l’abbia colpito. Può essere ragionevole crederlo, considerando la posizione dei filtri metallici spesso molto in basso, ma senza altri segni di abrasioni è meglio approfondire la diagnosi. I filtri olio motore hanno al loro interno una valvola di by-pass che serve a rimettere in circolo l’olio se la pressione nel filtro supera la forza di una molla tarata. Può succedere ad esempio quando un filtro olio non viene cambiato per molto tempo. Di solito le valvole di by-pass dei filtri olio sono progettate per innescarsi a una pressione differenziale del filtro tra 10 psi e fino a 30 psi.

FILTRO OLIO PIEGATO: LE CAUSE PIU’ FREQUENTI

I filtri dell’olio lubrificante per autotrazione sono progettati per resistere pressioni differenziali significativamente maggiori di nei test di collaudo di cui abbiamo parlato qui. Pertanto, quando il filtro olio motore è molto schiacciato, i problemi sono maggiormente localizzabili in:

–  valvola di by-pass “incollata”;

–  valvola di by-pass non funzionante.

A spiegarlo è uno dei principali produttori di filtri olio motore e componentistica, secondo cui, una valvola di bypass bloccata genera un aumento della pressione e del flusso attraverso il filtro. Questa condizione può essere anche momentanea ma sufficiente a comprimere il tubo centrale del filtro, se la valvola non riesce a scaricare la pressione.

COSA FARE QUANDO CON UN FILTRO OLIO AMMACCATO

Un filtro olio schiacciato causa inevitabilmente una ridotta capacità di filtrazione e un flusso minore di olio al motore.  Quando il filtro olio appare schiacciato o ammaccato c’è la possibilità che le parti interne del filtro o del materiale filtrante siano strappate o staccate. La sostituzione del filtro olio schiacciato o con pesanti ammaccature è l’unica cosa sensata da fare per evitare che l’olio contaminato possa andare in circolo ostruendo i fori di lubrificazione o grippaggi. Non sempre la valvola di by-pass è interna al filtro olio motore e quindi si sostituisce assieme alla cartuccia metallica. Quando è esterna è montata direttamente sul monoblocco, oltre a sostituire il filtro bisogna anche revisionare, pulire e se necessario sostituire la valvola.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Halloween 2020: come proteggere l’auto dai danni e cosa fare

Spia EPC: cos’è e cosa significa?

Alberi a camme: quali caratteristiche e come funzionano