Campanatura ruote: cos’è e a che serve regolarla?

La Campanatura delle ruote è un parametro importante per la tenuta di strada in curva ma una regolazione errata o spinta comporta alcuni svantaggi

29 settembre 2020 - 8:00

La campanatura ruote (camber per gli addetti ai lavori) è un concetto molto meno conosciuto fra gli automobilisti e non pochi lo confondono con la convergenza. Questo valore, espresso in gradi, definisce l’inclinazione dell’asse di mezzeria della ruota rispetto alla verticale al terreno. Dopo aver parlato nelle precedenti guide sulla manutenzione dell’equilibratura – scopri quando è consigliabile farla, vediamo quali sono i vantaggi di una corretta campanatura, gli effetti collaterali e come si regola.

Articolo pubblicato da Bruno Pellegrini il 18 aprile 2016 e aggiornato il 29 settembre 2020

ALLA RICERCA DELL’ADERENZA

L’angolo di campanatura (camber) è stabilito nella progettazione di una vettura, per consentire agli pneumatici di avere la massima superficie di contatto con la strada. La campanatura è positiva quando la parte superiore delle ruote tende verso l’esterno, mentre è negativa se la parte superiore è inclinata verso l’interno. Una campanatura troppo positiva o troppo negativa provoca inevitabilmente un’usura precoce del battistrada (scopri se l’inversione degli pneumatici serve realmente). Quando la campanatura è nulla, la ruota da fermo è perfettamente verticale. E’ di fondamentale importanza che le due ruote anteriori abbiano un identico angolo di campanatura. In caso contrario, il veicolo potrebbe “tirare” a destra o sinistra  in marcia rettilinea. L’aderenza degli pneumatici aumenta al crescere della superficie di contatto con la strada. Quindi, in teoria, la situazione ideale sarebbe quella di una ruota perpendicolare alla strada con pneumatici che non si deformano per i carichi laterali. La realtà è ben diversa e bisogna tener conto delle deformazioni dello pneumatico e delle escursioni delle sospensioni sottoposte ai trasferimenti di carico durante la marcia.

LA CAMPANATURA RUOTE AIUTA A CURVARE

I valori angolari della campanatura con gli pneumatici di sezione ridotta erano quasi sempre positivi. Attualmente sulle vetture di serie il valore sull’avantreno è pari a 0° (o lievemente negativo 1°-1,5°). In tal modo si minimizza l’usura irregolare degli pneumatici. Al retrotreno è invece preferibile una campanatura negativa più accentuata per ottenere il massimo grip in curva, migliorare l’inserimento e ridurre il sottosterzo. E’ quello che succede quando in moto si piega dalla parte interna della curva e gli pneumatici assumono una traiettoria curvilinea che agevola la percorrenza della curva. In linea di massima una vettura con sospensioni molto morbide richiede un angolo di camber negativo più accentuato, di una con sospensioni molto rigide.

QUANDO LA CAMPANATURA NON E’ REGOLABILE

In molte auto di serie con sospensioni anteriori tipo Mc Pherson e posteriori con ponte torcente,  la campanatura non è modificabile. Dunque non esiste alcun sistema di registrazione. Ne consegue che nei casi, fortunatamente rari, di valori di campanatura fuori norma si dovrà intervenire, se possibile, sugli attacchi  delle sospensioni. Un lavoro riservato a specialisti dell’assetto e non ai gommisti. In alcune sospensioni Mc Pherson esiste comunque un registro ad eccentrico per regolare la campanatura (vedi immagine allegata). Lo stesso avviene in alcuni tipi di sospensioni posteriori indipendenti. Sulle più raffinate sospensioni anteriori a triangoli sovrapposti delle auto di alte prestazioni, la campanatura è registrabile tramite eccentrici o spessori calibrati. E’ importante sapere quando si sostituiscono le gomme di serie con altre omologate con spalla più ribassata e maggiore sezione, che è buona norma ricontrollare il camber.

LA LUNGHEZZA DEI BRACCI

Il camber varia in funzione del grado di escursione delle sospensioni e della lunghezza dei bracci di sospensione. Con i bracci più lunghi la variazione del camber è minore a parità di escursione. Realizzando, come avviene in pratica, il braccio superiore più corto ed inclinato di quello inferiore, si ottiene una variazione di campanatura favorevole poiché in fase di compressione della sospensione il camber negativo aumenta a tutto vantaggio dell’appoggio migliore del battistrada alla strada. Se si persegue il miglior grip in accelerazione e in frenata sul dritto, è conveniente una campanatura a 0°, mentre se si cerca la massima trazione in curva è preferibile un camber negativo di qualche grado, facendo attenzione a non esagerare per evitare l’usura precoce della zona esterna del battistrada.  In conclusione, la campanatura stabilita in origine in condizione statica, è una misura intermedia che tiene conto di tutte le variabili che entrano in gioco durante l’uso del veicolo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Come sono fatti il cilindro e la canna

Batteria scarica: quanto consuma l’auto con il quadro acceso?

Che cosa sono i cuscinetti volventi?