Addio alle lampadine auto H7 e H4, in arrivo i nuovi standard H18 e H19

Con le nuove lampade H18 e H19 i fari potranno avere cupole più piccole senza rinunciare alla profondità del raggio di luce

21 settembre 2016 - 11:08

Le Case Automobilistiche evolvono il proprio concetto di design seguendo gli stilemi del momento, cercando di seguire le linee di quello che è definito “family feeling” e si traduce in dei particolari che, adottati su ogni auto del listino di un singolo brand, siano capaci di far identificare anche in lontananza un'auto appartenente allo stesso. Ci sono però alcuni problemi che i designer possono incontrare nel tentativo di spingersi troppo oltre con l'estremizzazione di alcune linee, e cioè il limite tecnologico per riuscire nella costruzione della parte interessata. Noi ad Automechanika 2016 abbiamo visto le nuove lampade H18 e H19 che Philips sta studiando appositamente per garantire design più moderni e filanti ai fari auto.

IL COLLO DI BOTTIGLIA Tra il disegnare un'auto ed il costruirla materialmente possono esserci alcuni step che ne richiedono una leggera modifica: questo può avvenire quando chi ha immaginato l'auto non ha preso in considerazione la modalità di costruzione della stessa. Il blocco nel passaggio dal disegno sulla carta – o meglio in 3D al computer ormai – all'auto che si può guidare può essere costituito sia dalla impossibilità tecnologica di produrre il pezzo, per mancanza di attrezzature adeguate, sia dalla dispendiosità di un processo produttivo, poiché in alcuni casi la produzione di un singolo componente aumenterebbe in modo non giustificato il costo finale dell'oggetto auto nel suo complesso. Chiaro che più la tecnologia compie passi in tale direzione e più è possibile riuscire ad incontrare anche le richieste più disparate, così noi abbiamo visto un'evoluzione in campo lampade direttamente ad Automechanika 2016. Intanto ti invitiamo anche ad approfondire tutto ciò che riguarda le lampade auto con il nostro #SicurEDU proprio qui.

DUE NUOVI STANDARD Siamo stati al salone Automechanika 2016 a Francoforte, fiera dedicata completamente al mondo dell'aftermarket e dell'autoriparazione (leggi come ci siamo preparati per raccontarci tutto su Automechanika 2016 e sull'andamento del mercato), ed abbiamo avuto modo di visitare lo stand Philips con due interessanti novità: le lampade Lumileds H18 e H19. L'idea di fondo del brand è quella di garantire un design più filante dei fari, e questo può essere fatto dopo aver offerto a designer e Costruttori una lampada, alogena, che richiede una parabola dal diametro inferiore rispetto agli standard attuali come le H4 (leggi la nostra comparativa sulle lampade auto, dove abbiamo testato 14 modelli). Philips ha ideato proprio con questo intento le nuove lampade H18 e H19, che riescono a garantire una riduzione netta nelle dimensioni della parabola, che quindi potrà essere alloggiata in un gruppo ottico dal disegno più sottile, appuntito ed aggressivo.

PIU' PICCOLE MA NON MENO LUMINOSE Per riuscire ad imporsi sul mercato un prodotto deve essere pensato con delle caratteristiche simili o migliori agli standard attualmente presenti, di conseguenza le nuove H18 e H19 sono state disegnate in modo tale da avere addirittura un fascio luminoso migliore rispetto ad una lampada H4, mantenendo la stessa vita operativa. Le tolleranze sono più strette, questo il vero fattore che riesce a contenere le dimensioni fino al 20% (sempre rispetto ad una lampada H4), ma il disegno della parabola interna riesce a proiettare il fascio di luce in modo più efficace pur avendo una forma leggermente diversa e più adatta a dei fari meno spessi. Il brand ha sottolineato che, ad esempio, non ci sono differenze nel comportamento di una lampada H4 ed una H19 in termini di temperatura, anche perché sono state pensate con la stessa potenza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pompa aria secondaria: a cosa serve?

Lavaggio Cambio Automatico: quando e perché farlo?

Motorino avviamento difettoso: perché l’auto non parte?