Volvo: un brand "low-cost? con Geely arriverà in Europa

Con la filosofia del Lusso Accessibile Geely sembra pronta a sbarcare in Europa e USA con un SUV ibrido, sfrutterà tecnologia e soluzioni Volvo

17 ottobre 2016 - 9:00

Se il mercato cinese continua ad attrarre e impegnare i costruttori occidentali, i facoltosi gruppi industriali orientali non nascondo mire espansionistiche nel Vecchio Continente. Geely, il colosso cinese che ha preso il controllo di Volvo, ha annunciato di voler avviare la commercializzazione in Europa e negli Stati Uniti di un nuovo brand. Il marchio dovrebbe chiamarsi Lynk&Co e nelle mire degli industriali cinesi potrebbe finire il delicato e fiorente segmento dei mid-SUV Premium.

40 MILA UNITA' AL PRIMO ANNO Geely ha allestito un sito web nel quale è bene evidenziata la scadenza del 20 ottobre, per quella data si dovrebbero conoscere maggiori dettagli su quelle che saranno le attività del nuovo brand Lynk&Co. Assecondando i rumors della rete e quanto dichiarato dal sito tedesco Automobil Produktion, il primo modello a fregiarsi del nuovo marchio sarà un SUV a tecnologia ibrida plug-in. Sembrano confermarsi le indiscrezioni e le intuizioni circolate sul web lo scorso aprile, le quali riportavano proprio l'arrivo a breve termine di un inedito SUV dell'armata Geely-Volvo (Leggi qui i piani per l'Europa dei cinesi di Geely). L'inizio della produzione è attesa per i primi mesi del 2017 e secondo le stime di IHS Automotive potrebbero essere prodotte circa 40.000 unità negli stabilimenti di Thaizhou in Cina.

PIATTAFORMA CMA E MOTORI IBRIDI Dopo l'avvio della commercializzazione in Cina Geely sembra avere in programma il lancio sui mercati europei e nordamericani dell'inedito SUV con ogni probabilità la produzione potrebbe essere avviata anche in Europa, sfruttando le esistenti strutture Volvo. Il primo modello, secondo le indiscrezioni fornite dal magazine tedesco, sarà sviluppato sulla nuova piattaforma CMA, la stessa sulla quale verranno messe a punto le nuove Volvo S40, V40 e X40 (Guarda la Volvo V40 restyling presentata al Salone di Ginevra). La configurazione dell'auto “misteriosa” sarà quella di un SUV di taglia premium e sarà mossa da un powertrain di tipo ibrido plug-in. La parte termica dovrebbe coincidere con il 3 cilindri da 1.5 litri turbo benzina messo a punto da Volvo e di prossima immissione nella gamma del marchio svedese.

LUSSO ACCESSIBILE L'ARMA CONTRO I BRAND OCCIDENTALI Con il lancio del nuovo marchio e del primo modello, sembra che a seguire ci sia in programma una berlina, Geely intende offrire sul mercato cinese un prodotto all'altezza della sempre più fitta concorrenza dei brand occidentali. Per attrarre la clientela e dirottarla dai mostri sacri del mercato premium, la compagine asiatica intende offrire un “lusso accessibile”. La commercializzazione cinese avverrà tramite la rete di vendita Geely, sulle piazze occidentali è verosimile che vengano sfruttate le reti commerciali Volvo. (Sapevi che Volvo assume 400 ingegneri per un polo hi-tech in Svezia). Non rimane altro che pazientare ancora pochi giorni per scoprire maggiori dettagli su questo progetto dal respiro internazionale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo