Vacanze coi fiocchi 2017: i consigli per un viaggio senza stress

Un viaggio divertente e sicuro inizia dal momento in cui si sale in auto. Ecco l'infografica Vacanze coi fiocchi 2017 con i consigli per le partenze

18 luglio 2017 - 12:47

L'estate è il periodo più caldo dell'anno. Non solo per il clima, ma anche per il gran numero di automobilisti che si riversano sulle autostrade per raggiungere le mete prescelte per le proprie vacanze. Proprio in previsione di questi grandi movimenti parte la diciottesima edizione di Vacanze Coi Fiocchi, promossa dal Centro Antartide dell'università di Bologna, partner di SicurAUTO.it, e che raccoglie l'invito delle Nazioni Unite per sensibilizzare gli automobilisti nella riduzione della velocità di guida, e che, oltre alla presenza di importanti testimonial, saprà raggiungere gli automobilisti sia online, con i suoi hashtag, che offline, con un'infografica interessante che riassume i principali consigli; scaricala in fondo alla pagina e condividila con i tuoi amici.

VACANZE COI FIOCCHI 2017 Questa campagna, parte dall'assunto che anche il viaggio è, a tutti gli effetti, parte delle nostre vacanze, e per questo merita di essere vissuto in relax senza sovraccaricarlo con uno stress inutile imposto dall'arrivare il prima possibile. Le velocità elevate, sono una delle principali cause di incidenti mortali, sulle strade ed autostrade italiane che, soprattutto in estate, raggiungono un elevato picco. Sono circa 1.000, le vittime che ogni anno accompagnano gli esodi del periodo estivo: “Se riducessimo la velocità a cui guidiamo del 5%, il rischio di incorrere in un incidente calerebbe esponenzialmente, di oltre il 30%. Sarebbe così grave allora rallentare un po', magari a partire dal viaggio che ci porta alla nostra meta di vacanza?”, queste le parole di Piero Angela, storico padre della campagna, e solo uno dei tanti testimonial che affiancano il progetto Vacanze Coi Fiocchi 2017. La velocità troppo elevata è, insieme alla guida distratta, causa del 44% degli incidenti stradali, e che vedono un incremento costante di anno in anno.

L'HASHTAG #SLOWDOWN Una campagna online ed offline quella avviata dal Centro Antartide, veicolata, oltre ai messaggi dei testimonial, dagli hashtag da utilizzare sui social #VacanzeCoiFiocchi, #VCF17, #SlowDown e #SaveLives rigorosamente non mentre si è alla guida dell'auto. In questo modo gli utenti diventano il cuore pulsante dell'iniziativa, condividendo le proprie immagini delle vacanze vissute “slow”, divulgando l'importante messaggio che la velocità non sempre vuol dire felicità, e che il relax comincia proprio dal viaggio. Tanti comodi consigli ed indicazioni saranno disponibili anche sulla pagina social della campagna, dove i viaggiatori potranno trovare quotidianamente informazioni e notizie, o vedere le foto inviate dagli automobilisti “#VCF17″. Non solo social, dato che anche offline, Vacanze Coi Fiocchi, è ben presente con la distribuzione di un'infografica, presso caselli autostradali, aree di servizio, aree di cortesia e punti Blu. Cosa contiene? Utili e semplici consigli e messaggi, disponibili sia in italiano che inglese, che sapranno dare interessanti spunti di riflessione agli automobilisti italiani e non (scaricalo in formato pdf in calce all'articolo), come il potersi godere i fantastici panorami che solo la penisola italiana sa offrire.

I PERICOLI DELL'ALTA VELOCITÀ “La velocità può essere utile o eccitante, ma prendere bene le misure del nostro viaggio e andare più piano può anche aiutarci a riscoprire molti vantaggi della lentezza che ci eravamo dimenticati”.Una falsa illusione, quella che la velocità in auto possa migliorare la qualità di vita, dato che, più si va veloci e più incorriamo in un aumento esponenziale dei rischi che corriamo noi e gli altri utenti della strada. La riduzione del campo visivo all'aumentare della velocità, porta al rischio di non essere abbastanza pronti a fronte di imprevisti sulla strada, o di condizioni atmosferiche non ideali. Inoltre, guidare ad alte velocità, ha ripercussioni anche sul nostro portafogli. Pensate che ad una velocità di 130 km/h, avremo dei consumi del 25% in più, rispetto ad una media di 110, alla quale si aggiunge la riduzione del 30% del numero di incidenti stradali.

SIAMO TUTTI PEDONI 2017 Il Centro Antartide dell'università di Bologna, è da sempre molto attivo nella sensibilizzazione della sicurezza stradale. Basti pensare ad un'altra iniziativa, che ha coinvolto direttamente noi di SicurAUTO.it con la campagna Siamo Tutti Pedoni 2017 (leggi qui la nostra inchiesta). L'indagine, svolta in uno dei tratti più trafficati della città di Salerno, ha evidenziato come, rispettare le regole non solo quando ci si trova dietro al volante, riduca drasticamente il rischio di avere vittime sulla strada. Dal 2015, siamo arrivati ad avere una percentuale molto alta (circa il 30%) di pedoni che hanno perso la vita attraversando la strada. Mai sottovalutare la sicurezza anche quando si deve “semplicemente” attraversare la strada, e la nostra video-inchiesta che potete vedere qui sotto saprà darvi utili spunti di riflessione anche in questo senso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Batteria Telepass scarica o difettosa: come risolvere

Limiti di velocità: perché l’obbligo del sistema ISA sarebbe inefficace

Trasporto passeggino in auto: come fare e i modelli più comodi 2020