Toyota al Salone di Parigi, debuttano la RAV4 Hybrid e la nuova Corolla

Tra le novità per l'Europa, Toyota ha svelato il SUV ibrido RAV4 ma anche la sportiva Supra e la Corolla che sarà prodotta in UK

2 ottobre 2018 - 21:21

Il Salone dell'auto di Parigi vede lo stand Toyota particolarmente affollato. Nonostante l'incerto futuro degli investimenti in Europa, tutto colpa della Brexit, la rassegna parigina è l'occasione per fare il punto della situazione. Si parla di compatte con la nuova generazione della Corolla, ma anche di SUV con la nuova RAV4. Immancabile lo sguardo al futuro sportivo. E se nel rally brilla la Yaris su pista la parola d'ordine non può che essere Supra. Per il 2019, infatti, è previsto l'atteso lancio della nuovissima generazione della Supra pronta a far girare la testa ai patiti di tutto il mondo che da troppo tempo ne attendono il ritorno.

LA NUOVA COROLLA Pronta a scendere in strada la nuova Corolla è costruita presso lo stabilimento Toyota in Inghilterra (Leggi con la Brexit a rischio gli investimenti Toyota in UK). Alla Corolla, che prende il posto della Auris, il compito di rilanciare la presenza del brand giapponese nel segmento delle compatte. Accanto alla 5 porte troviamo la versione Touring Sports che, sviluppata specificamente per il mercato europeo, rappresenta un modello chiave per le vendite fleet, un mercato in costante crescita. Grazie alla nuova powertrain ibrida con motore 2.0, la gamma Corolla 2019 trova una valida alternativa al tradizionale 1.8 elettrico-benzina. Del resto Toyota festeggia quest'anno i 20 anni di militanza nel mercato dell'ibrido e con oltre 12 milioni di unità vendute a livello globale (inclusi gli 1,5 milioni venduti in Europa).

IN OFFROAD CON RAV4 Sotto i riflettori di Parigi anche la nuovissima Toyota Rav4. La nuova generazione affila design e dotazione; ma non tutti i cambiamenti sono visibili steriormente. Il passo è stato incrementato di 30 mm, per un totale di 2.690, per conferire al nuovo modello un ulteriore funzionalità, la carreggiata anteriore e quella posteriore sono state allungate, mentre la larghezza totale è stata incrementata di 10 mm (per un totale di 1.855 mm). Allo stesso tempo l'altezza della vettura è stata ridotta di 10 mm (per un totale di 1.650 mm). Alla base del progetto c'è, infatti, la nuova piattaforma TNGA che ha consentito l'abbassamento del baricentro, una migliore distribuzione delle masse e una maggiore rigidità del telaio. L'abbassamento del baricentro è stato reso possibile dall'utilizzo di componenti più leggere, dal blocco motore ai sedili, collocate in posizione ribassata. La piattaforma consente inoltre un incremento del 57% in termini di rigidità, contribuendo così a massimizzare la maneggevolezza e la fluidità della marcia. Anche su RAV4 non manca la powertrain ibrida vera chicca nel segmento di riferimento (Leggi partnership ibrida di Toyota in Cina).

IL RITORNO DELLA SUPRA Una delle novità più attese in casa Toyota è il ritorno della supersportiva Supra. Per ora si parla del 2019 ma, col passare del tempo, trapelano sempre più informazioni a rigurado. Al Salone di Parigi viene nuovamente esposto il prototipo da pista GR Supra Racing già visto al Salone di Ginevra 2018. Si tratta di un concept di notevole impatto visivo che anticipa il lancio ufficiale della nuova Toyota Supra anticipandone molti dettagli estetici. La novità è che da oggi, 2 ottobre, la Supra è pre ordinabile in Europa per i primi 900 clienti. La quinta generazione della Toyota Supra monta un motore benzina anteriore 3.0 con sei cilindri in linea ed avrà circa 340CV.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Safety Days 2022

Safety Days 2022: zero vittime della strada in 12 Paesi UE

Targhe estere UE boccia il divieto

Targa personalizzata auto: si può avere in Italia?

Offerte auto con rottamazione

Offerte auto con rottamazione: ottobre 2022