ADAS più affidabili: come cambiano le telecamere per la guida autonoma 2+

La guida autonoma di livello 2+ “impara” a gestire anche le situazioni più critiche: le nuove telecamere allargano il campo visivo su oggetti e persone in strada

30 luglio 2020 - 13:00

Nell’ultimo periodo non si fa che parlare di quanto siano davvero affidabili i sistemi ADAS ai quali sarà affidata la quasi totalità delle funzioni di guida autonoma. Uno dei maggiori produttori di telecamere ADAS ha presentato una nuova telecamera ottimizzata nelle situazioni critiche della guida autonoma di livello 2+. Vediamo da vicino come cambieranno le auto con sistemi di assistenza alla guida che sono già realtà.

DALLA GUIDA AUTONOMA 2+ A 4-5

Fidarsi delle macchine capaci di un certo automatismo non è sempre facile quando si tratta di sicurezza stradale. Le norme di omologazione sono la spina nel fianco di un trend d’innovazione che ha tirato il freno a mano alla guida autonoma di livello 3, vedi il caso Audi. Quindi è facile ipotizzare che si passerà direttamente dalla guida autonoma di livello 2+ alla guida autonoma di livello 4-5. Intanto però i Costruttori lavorano senza sosta per ottimizzare il funzionamento dei comandi nella guida autonoma di livello 2 avanzato. L’ultima innovazione arriva da ZF che ha presentato la telecamera S-Cam 4.8 con il riconoscimento migliorato di oggetti e persone.

COSA CAMBIA CON LE TELECAMERE ADAS PIU’ AFFIDABILI

Il lancio commerciale della nuova telecamera ADAS S-Cam 4.8 di ZF parte dagli Stati Uniti, dove la collaborazione con Mobileye traccia la strada per la guida autonoma 2+ più affidabile. La novità del costruttore tedesco di telecamere sta nell’ottica della nuova telecamera che amplia di campo visivo a 100°. Questa telecamera assieme alla versione a 3 obiettivi Tri-Cam4 per vetture premium, è destinata a implementare funzioni ottimizzate di guida autonoma di livello 2/2+. L’ottica è abbinata al nuovo processore Mobileye Eyeye Q4 che migliora il riconoscimento degli oggetti e delle persone sulla strada. In questo modo – promette l’azienda – ci sarà un miglior controllo longitudinale e laterale dell’auto.

QUANTO COSTA LA GUIDA SEMIAUTONOMA SU UN’AUTO NUOVA

Tra le funzioni che renderanno più affidabile la guida autonoma di livello 2+, ZF punta tutto sull’AEB e sul mantenimento della corsia. “Il FOV (Field of View) più ampio consente alle applicazioni di mantenimento della corsia e centraggio della corsia di gestire meglio le curve strette” spiega Tomer Baba, Vicepresidente Mobileye. Questa condizione sembra essere proprio tra le meno efficaci nella prevenzione degli incidenti in un test sui sistemi ADAS. Le telecamere S-Cam4.8 e Tri-Cam4 sono al centro del sistema coAssist Level 2+ che ZF lancerà a breve definendolo come “il sistema di assistenza alla guida più conveniente”: meno di 1000 dollari, prima con una Casa asiatica (presumibilmente Nissan), poi si vedrà.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cassazione multa col rosso

Cassazione: multa col rosso valida anche se apparecchio non tarato

ruota di scorta

La ruota di scorta è obbligatoria?

Passare con il rosso: l’hanno fatto 3,5 milioni di americani nel 2019