Salone di Detroit: tutti i concept più curiosi e tecnologici

Sotto le luci del Salone di Detroit brillano,oltre ai modelli di serie, tanti concept ed auto-laboratorio che anticipano tecnologie e auto di domani

13 gennaio 2017 - 15:00

Il mercato nordamericano, vasto e ricco, è di cruciale importanza per la maggior parte delle Case costruttrici internazionali le quali sfruttano la grande risonanza del Salone di Detroit per promuovere e presentare i propri modelli strategici. Ma il NAIAS non è soltanto una vetrina per il mercato è anche l'occasione per sondare il terreno e la risposta di stampa e pubblico verso nuove idee, prototipi e soluzioni spesso ardite (Scopri le vincitrici dei premi al Naias 2017).

CONCEPT E CURIOSITA' DEL NAIAS 2017 Vediamo assieme quali sono i concept più curiosi, le tecnologie più interessanti e anche le stranezze viste in durante il Salone di Detroit 2017, edizione che sembra essere più incentrata verso auto imponenti e muscolari, sontuose ammiraglie e colossali pick-up (Leggi qui tutte le novità delle Case al Salone di Detroit).

RINSPEED OASIS La Oasis è probabilmente una delle vetture più curiose presentate al NAIAS e della quale è stato dato un saggio anche al CES di Las Vegas recentemente conclusosi. Chi l'ha progettata ha immaginato un'auto dalla filosofia Zen, che aiuti ad affrontare con maggior serenità lo stress del traffico cittadino.

VOLKSWAGEN I.D. BUZZ Per Volkswagen la I.D. Buzz sarà un modello chiave della rinascita green del marchio ma per parte della critica è l'ennesima reinterpretazione senza futuro dello storico pulmino T2. Curiosa è sicuramente la scelta stilistica dei pedali di acceleratore e freno, riprendono il disegno dei tasti di un player musicale.

NISSAN VMOTION 2.0 Pensando all'apprezzamento del pubblico nordamericano per le grandi berline Nissan ha presentato il prototipo Vmotion 2.0, una vettura dai grandi volumi e dalle forme scolpite ed eleganti. Ricco è il bagaglio tecnologico dell'auto il quale comprende le funzionalità di guida autonoma, Nissan tiene la bocca cucita sul propulsore.

LEXUS UX CONCEPT Oltre all'ammiraglia LS 500 Lexus ha portato a Detroit il suv premium UX Concept; non è una novità assoluta visto che ha debuttato in occasione dell'ultimo Salone di Parigi. Sotto una carrozzeria stilosa e raffinata la UX cela architettura da vera all-road.

AUDI Q8 CONCEPT Forse la Audi Q8 è stata una delle automobili più attese del Salone di Detroit, grande e imponente la tedesca è ricca di contenuti tecnologici. Sicuramente allettano le doti motoristiche della Q8 con la potenza di 448 cavalli erogata dal powertrain ibrido.

GAC GS7 Ammirevole per ambizione è l'atteggiamento di GAC, costruttore cinese a partecipazione governativa, che al NAIAS ha presentato una gamma di tre modelli con i quali intende aggredire il mercato nordamericano. La GS7 è un grosso SUV dal design “d'epoca” che potrebbe anche piacere se supportato da un prezzo allettante.

YANFENG AUTOMOTIVE XIM17 La sigla XiM sta per eXperience in Motion ed è la proposta di Yanfeng Automotive di un abitacolo pensato per le future auto a guida autonoma. L'azienda, primario forniture per interni automotive, ha sviluppato materiali, soluzioni modulari e per l'ottimizzazione dello spazio che massimizzeranno l'esperienza driverless.

FORD GT TheVerge l'ha dichiarata l'auto più bella del Salone, anche se un po' malandata, terribilmente sporca e piena di insetti spiaccicati; si tratta della Ford GT del team Chip Ganassi Racing che ha vinto, nella sua categoria, la 24 Ore di Le Mans 2016. 

WAYMO PACIFICA, LA GOOGLE CAR A Detroit Waymo, la divisione fondata da Google per il progetto driverless, ha presentato un minivan a guida autonoma su base Chrysler Pacifica. Durante la presentazione è stato dichiarato che Google ha abbattuto del 90% i costi dei sensori, questo influirà notevolmente su costi delle future auto senza conducente (Sapevi che al CES FCA ha presentato la Pacifica a guida autonoma?).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

E-fuel insufficienti: copriranno il 2% delle auto ICE nel 2035

Telepass per pagare il Traghetto Stretto di Messina: come funziona?

San Gottardo: non siamo pronti agli incendi di camion elettrici