Pneumatici sotto controllo 2015: riparte “Vacanze Sicure” con la Polstrada

Presentata a Roma la dodicesima edizione della campagna per la sicurezza stradale che punta sulle gomme per garantire viaggi sereni

22 aprile 2015 - 15:52

L'edizione 2015 della campagna per la sicurezza stradale Vacanze Sicure è stata presentata a Roma. Quest'anno gli agenti della Polstrada saranno particolarmente impegnati a divulgare la sicurezza di guida attraverso il controllo gli pneumatici degli autovecoli in Friuli Venezia Giulia, Marche, Lazio, Campania, Basilicata e Liguria.

CONTROLLIAMO L'ESSENZIALE – Comprereste occhiali di marca, magari in ultraleggera fibra di carbonio, con lenti supersottili, infrangibili e antigraffio per poi lasciarle sporche? Il principio è lo stesso: a che serve avere un'auto piena di dispositivi elettronici di sicurezza per poi circolare con gomme lisce e magari sgonfie? Occorre essere consapevoli che lo pneumatico, essendo l'unico punto di contatto tra un veicolo e il suolo, è un elemento determinante per la sicurezza, ancor prima dell'ABS e dell'ESP. È questo il senso dell'iniziativa Vacanze Sicure presentata a Roma dal Direttore del Servizio Polizia Stradale Giuseppe Bisogno e dal Direttore di Assogomma Fabio Bertolotti. Le regioni coinvolte in questa edizione sono: Friuli Venezia Giulia, Marche, Lazio, Campania, Basilicata e Liguria, le cui strade e autostrade saranno soggette a controlli mirati a verificare proprio lo stato delle coperture dei veicoli. Ribadiamo quanto scritto a proposito degli pneumatici invernali: dal 15 aprile (o 15 maggio, ci sono differenti ordinanze locali) si è obbligati a sostituirle con quelle estive soltanto se si è sfruttata la possibilità di montare quelle con un codice di velocità inferiore a quello di omologazione.

TRANQUILLI (PER ORA) SULLE INVERNALI, ATTENTI A TUTTO IL RESTO – A tal proposito Fabio Bertolotti, Direttore di Assogomma, precisa: “Il consiglio è sempre quello di equipaggiare il proprio veicolo con pneumatici di serie idonei al periodo stagionale, cioè pneumatici invernali in inverno e pneumatici estivi in estate. Le temperature di questi giorni, intorno ai 20 gradi, non faranno deteriorare precocemente le gomme invernali, come erroneamente riportato da alcuni addetti ai lavori – né costituiscono un problema di sicurezza stradale. È comunque opportuno provvedere al cambio stagionale perché nei giorni estivi si possono toccare punte di temperatura che arrivano intorno ai 40° per toccare i 50° o più sull'asfalto e in queste condizioni un pneumatico invernale su fondo asciutto può allungare la frenata rispetto a un estivo di quasi il 20%. Il corretto equipaggiamento del veicolo costituisce il primo passo per un viaggio sicuro” Giuseppe Bisogno puntualizza: “I controlli della Polizia Stradale durante Vacanze Sicure vanno visti nel quadro delle attività di prevenzione a garanzia della sicurezza stradale. L'obiettivo è quello di accrescere la consapevolezza degli utenti della strada intorno al corretto uso e manutenzione degli pneumatici: trascurare o non controllare lo stato di efficienza degli pneumatici è un gesto di irresponsabilità verso tutto il sistema della circolazione”.

MODELLI DI CALCOLO E FORMAZIONE – Ricordiamo come controlli della Polizia Stradale evidenzino, da più di 10 anni, che in Italia le auto che circolano con pneumatici fuori legge (lisci, danneggiati visibilmente, non conformi alla carta di circolazione, non omologati, ecc) sono più del 10%. L'analisi dei dati raccolti – la campagna 2015 di Vacanze Sicure prevede circa 10.000 controlli sulle vetture fra il 15 maggio e il 15 giugno – è da anni affidata ad un modello studiato appositamente dal Politecnico di Torino, Dipartimento di Meccanica, che valida i risultati del lavoro svolto dagli agenti della Polstrada. Propedeutico ai controlli è un corso tecnico monografico sugli pneumatici organizzato da Assogomma al quale partecipano i circa 300 agenti della Polizia Stradale che effettueranno i controlli. Gli agenti controlleranno principalmente lo stato di usura degli pneumatici, la rispondenza alle caratteristiche riportate sulla carta di circolazione del veicolo e l'omologazione delle gomme. E la pressione? Ricordate che è un componente più che fondamentale per la sicurezza, come vi abbiamo mostrato nei test con video che comparano le prestazioni delle gomme al variare della pressione in una frenata di emergenza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bonus rottamazione auto per TPL: slitta il decreto

4 errori da non fare con bambini fino a 12 anni e cinture di sicurezza

Guida in stato di ebbrezza auto confiscata

Etilometro non revisionato: l’onere della prova spetta all’accusa