Pneumatici fuori uso: cosa si può realizzare con 173 gomme riciclate?

Dagli pneumatici fuori uso sono stati recuperati 900 kg di polverino di gomma riciclata per ristrutturare la palestra di una scuola a Bari

4 marzo 2016 - 9:51

È stato assegnato a una scuola di Bari il premio del concorso Per un corretto riciclo dei pneumatici fuori uso, bandito da Legambiente e Ecopneus. All'istituto pugliese è stata consegnata una palestra in gomma riciclata, ottenuta dalla lavorazione di vecchi pneumatici.

SENSIBILIZZARE E COINVOLGERE I GIOVANI AL RICICLO – Ecopneus è il consorzio tra i principali produttori di pneumatici operanti in Italia e si occupa di rintracciare, raccogliere e trasformare i PFU, gli pneumatici fuori uso (leggi quanti PFU vengono recuperati in Italia). Assieme a Legambiente porta avanti, da quattro anni, un progetto Educational che coinvolge le scuole medie inferiori e superiori, informando e sensibilizzando gli studenti sul riciclo e sulla seconda vita degli pneumatici. Lo scorso anno l'iniziativa si è svolta in Campania, con un concorso fotografico sulla Terra dei Fuochi; la IV edizione del concorso ha interessato 21 istituti pugliesi ed è stata richiesta alle classi la realizzazione di un video riguardo le pratiche per il recupero dei PFU.

173 PNEUMATICI FUORI USO PER RISTRUTTURARE UNA PALESTRA – Gli studenti pugliesi hanno seguito delle lezioni in classe e attività formative a tema prima di girare i filmati. Sono state organizzate anche visite guidate presso un impianto di frantumazione, consentendo ai ragazzi di vedere dal vivo i processi di trasformazione (sapevi che il prezzo delle gomme prevede il contributo Ecopneus). Una giuria autorevole, composta da membri di Legambiente, del Consorzio Ecopneus, dei Ministeri dell'Ambiente e dell'Istruzione, ha analizzato e valutato i video prodotti, scegliendo così il vincitore. Come primo premio del concorso è stata assegnata la fornitura di una pavimentazione per la palestra, realizzata impiegando 900 chilogrammi di polverino di gomma riciclata, ottenuta dalla lavorazione di 173 pneumatici fuori uso.

LA CONSAPEVOLEZZA PER CREDERE NEL FUTURO – Vincitrice del concorso e del primo premio è stata la classe II C dell'Istituto Comprensivo Statale Perotti-Ruffo di Cassano delle Murge, in provincia di Bari. Alle altre due scuole finaliste, il liceo Artistico Rosa Luxembourg di Acquaviva delle Fonti e l'I.I.S. Einaudi Grieco di Foggia, sono stati fornite pavimentazioni e sedute realizzati in gomma riciclata. Il direttore generale di Legambiente, Stefano Ciafani, in occasione della premiazione ha dichiarato: “Attraverso questo progetto abbiamo dato alle giovani generazioni degli strumenti di consapevolezza per il contrasto di comportamenti civici scorretti che spesso vanno ad alimentare la filiera dell'illegalità. La risposta ci fa ben sperare: tre luoghi della regione sono stati riqualificati grazie alle energie positive che il progetto Legambiente ed Ecopneus ha messo in moto (leggi come sono state bonificate discariche di pneumatici). Toccare con mano che il miglioramento del proprio territorio è possibile, crediamo sia stato per i ragazzi una grande motivazione per scommettere sul futuro”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Consiglio acquisto utilitaria: budget fino a 10.000 euro

Ciclisti più spericolati degli automobilisti? Uno studio spiega perché

Cassazione: omicidio stradale, l’imprudenza altrui non è un’attenuante