Pneumatici 4 stagioni: +29% nel 2020

Le limitazioni agli spostamenti non hanno fermato la crescita degli pneumatici 4 stagioni: ecco il bilancio della manutenzione 2020

12 luglio 2021 - 19:00

Gli pneumatici 4 stagioni sono in costante crescita rispetto alle gomme invernali. Sono i ricambi che hanno registrato il trend migliore per il 2020 assieme ai filtri abitacolo. Lo rivela un’elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec, la più importante rassegna internazionale di attrezzature per l’officina e l’aftermarket.

PNEUMATICI 4 STAGIONI IN CRESCITA NONOSTANTE LE LIMITAZIONI

Nel 2020 in Italia i prodotti e i servizi aftermarket più acquistati in ambito automobilistico sono stati quelli necessari alla sanificazione dell’abitacolo dei veicoli. Infatti le operazioni che riguardano la sostituzione del filtro abitacolo e la pulizia degli impianti di aerazione hanno fatto registrare rispettivamente aumenti del 36% e del 23% rispetto al 2019, più di ogni altro prodotto o servizio d’officina. In aumento anche l’acquisto di pneumatici 4 stagioni (+29%) e dei servizi di manutenzione relativi a candele (+14%), rabbocco olio (+12%) e batterie auto (+7%).

I RICAMBI AUTO MENO RICHIESTI PER IL COVID-19

I compartimenti aftermarket in diminuzione invece riguardano oltre alle gomme invernali anche tutti i ricambi che hanno subito un impatto per le limitazioni agli spostamenti. In particolare:

– acquisto di pneumatici invernali: -27%;

– filtri gasolio: -25%;

– dischi freno: -24%;

– pastiglie freno: -16%;

– candelette diesel: -13%;

– olio lubrificante motore: -11%;

– filtro olio motore: -12%;

– cinghia di distribuzione: -6%;

– pompa dell’acqua: -6%;

FORTE RICHIESTA DI SANIFICAZIONE AUTO E FILTRI ABITACOLO

Dal rapporto viene fuori anche che la domanda dei prodotti e servizi relativi all’igiene dell’abitacolo dei veicoli è fortemente in crescita. L’attenzione per l’igiene e la qualità dell’aria sono diventati fattori importanti per prevenire situazioni a rischio di contagio. E’ anche il motivo per cui la richiesta di sostituzione del filtro abitacolo (guarda qui cosa cambia tra filtro standard, a carbone e Hepa) e trattamenti di sanificazione auto è aumentata più di qualsiasi altro intervento richiesto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ritorno in Zona gialla: norme su mobilità e spostamenti

Pulizia strade Firenze: orari e divieti

Auto elettriche pericolose? Scatta la distanza di sicurezza al parcheggio