Nuova Peugeot 3008: anche ibrida dal 2019, ad affiancare le future citycar a batterie

Con la nuova 3008 mostrata in anteprima Peugeot annuncia le varianti elettriche di segmento B con cui intaccherà il monopolio giapponese

24 maggio 2016 - 11:41

Con la presentazione della nuova Peugeot 3008, SUV di segmento C che vedremo sulle strade a fine anno, il brand francese annuncia anche l'elettrificazione della propria gamma, a partire dalle citycar fino ad arrivare all'ibrido sui modelli più grandi: si punta alla fetta di mercato nella quale i giapponesi sono pionieri.

NUOVA PEUGEOT 3008 Con la presentazione della nuova Peugeot 3008 il brand del leone apre un nuovo paragrafo della propria storia, sia perché è il primo SUV ad essere tecnologicamente ed esteticamente incline a ciò che il brand stesso definisce come la propria essenza, sia perché con esso prende il via l'elettrificazione della gamma veicoli. Dopo la presentazione internazionale è stata la stessa Peugeot a svelare l'idea di una versione ibrida della stessa 3008, con l'aggiunta di un motore elettrico sull'asse posteriore – che garantirebbe la trazione integrale all'auto – capace di far percorrere anche un totale di 31 miglia in modalità completamente elettrica: arriverà solo nel 2019, anno fino al quale bisognerà “accontentarsi” delle motorizzazioni benzina e diesel, rispettivamente con i motori PureTech e BlueHDI.

LA GAMMA CON LA SCOSSA Nonostante la direzione di Peugeot abbia glissato in merito alla possibilità di vedere un SUV 3008 in configurazione completamente elettrica, lasciando vaga l'ipotesi e dichiarando che “Ogni cosa è possibile in futuro. Quando hai la possibilità di avere della versioni ibride plug-in non è difficile averne anche di completamente elettriche, poiché la tecnologia utilizzata è molto simile”, diverso è il discorso in merito alle più piccole, per le quali gli anni a venire vedranno delle configurazioni puramente elettriche (leggi dell'investimento del Gruppo PSA per la piattaforma eCMP in collaborazione con Dongfeng). Lo stesso Maxime Picat, CEO di Peugeot, ha dichiarato che “per le auto più piccole come la 208 e la 2008 lanceremo delle versioni elettriche. Ci sarà un'elettrificazione delle piattaforme più piccole, mentre i segmenti più grandi vedranno un'ibridizzazione”.

GIAPPONESI NEL MIRINO Nel mirino di Peugeot c'è la fetta di mercato nella quale i brand giapponesi, Toyota in primis (leggi come anche Volvo vuole sfidare direttamente Toyota sul piano delle auto ibride), regnano incontrastati da anni, poiché pionieri nei decenni scorsi in merito alla tecnologia ibrida. Con le normative che stringono sempre più la cinghia sull'inquinamento avere una gamma ibrida è diventato ormai fondamentale per qualsiasi produttore, anche se non tutti hanno scelto la strada dell'ibridizzazione e non tutti hanno stanziato gli stessi budget in merito al suo sviluppo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali 2021-2022

Gomme invernali 2022 – 2023: ordinanze autostrade

Traforo Gran Sasso

Traforo Gran Sasso: chiusura, lunghezza e pedaggi 2022 – 2023

Traffico 7 e 8 dicembre 2022: le previsioni per il Ponte