Tesla Model 3: ora si puó avere con 527 euro al mese

Un Tweet di Elon Musk annuncia l’arrivo della formula finanziamento con riscatto per la Tesla Model 3. Ecco come funziona in Italia

9 maggio 2019 - 10:05

La Tesla Model 3 è arrivata in vendita in Italia da pochi mesi. Si è presentata nella versione Standard Range Plus a un prezzo di listino di 48.500 euro. L’auto, negli Usa, era disponibile anche con la formula del finanziamento con riscatto. Oggi, su Twitter, Elon Musk ha annunciato che quella stessa formula è stata attivata anche in altri Paesi, Italia inclusa. Lo fa appoggiandosi in via non esclusiva a Fiditalia con un offerta valida fino al 31 maggio di quest’anno.

UN FINANZIAMENTO MODULARE

L’idea non è nuova, ma rappresenta una novità per la Tesla Model 3. La Casa californiana, come abitudine, rende tutto molto semplice. Basta andare sul configuratore, scegliere la versione che si preferisce, e poi selezionare i parametri del finanziamento per tarare anticipo iniziale, durata e maxi rata finale di riscatto sulle proprie esigenze.

A PARTIRE DA 527 EURO AL MESE

Facciamo un esempio. Prendiamo la versione “base” della Tesla Model 3 Standard Range Plus a trazione posteriore. Con vernice pastello, cerchi da 18”, interni neri Partial Premium e Pilota automatico di serie. La Casa, come opzioni iniziali, suggerisce un anticipo da 8.000 euro, una durata di 60 mesi e una maxi rata finale da 17.318 euro. Tutti gli importi sono Iva inclusa. In questo caso, la rata mensile per entrare in possesso della vettura è di 527 euro al mese. Con costi totali di 49.090 euro, Tan al 4,45% e Taeg al 5,07%. A questi si devono aggiungere 350 euro di spese di istruttoria, 16 euro di bollo e 5 euro di spese di incasso rata. Ci sono poi 1,2 euro di spese annue di invio del rendiconto e un’imposta di bollo di 2 euro per saldi superiori ai 77,47 euro.

SI PUÒ AVERE ANCHE PER SOLI DUE ANNI

Ma Tesla,nella formula del finanziamento, permette la massima flessibilità. Se ad esempio per la stessa vettura descritta sopra, con lo stesso anticipo di 8.000 euro, si decide di abbassare la durata a soli 24 mesi, allora si andrà incontro ad una rata mensile di 551 euro, ma anche ad una maxi rata finale per il riscatto della vettura di 32.162 euro, rifinanziabile a sua volta.

RATA INIZIALE A PIACERE

Il configuratore mette a disposizione anche durate intermedie di 36 e 48 mesi e la possibilità di modificare la rata iniziale. Tornando all’ipotesi dei 60 mesi, ad esempio, impostando un’anticipo di soli 1.000 euro, si andrà incontro ad un canone mensile di 657 euro. Al contrario, se si decide di sborsare una cifra iniziale di 17.318 euro (il massimo consentito, pari a circa un terzo del valore di acquisto), la rata scenderà a 353 euro al mese.

MUSK SPINGE PER L’ACQUISTO

Nonostante il finanziamento così descritto metta in luce un risparmio di 173 euro al mese nel caso di un anticipo di 8.000 euro e una durata di 60 mesi, Elon Musk, sempre via Twitter, suggerisce ai clienti Tesla di preferire l’acquisto della vettura. Queste le sue parole: “per quanto il finanziamento abbia un costo minore, io suggerisco l’acquisto, perché il valore residuo della vettura per i clienti che non vogliono riscattare l’auto è più alto del risparmio derivante dal finanziamento stesso”. Insomma, stando al “Musk-pensiero”, se alla fine non volete tenere l’auto, spenderete di meno acquistandola e rivendendola piuttosto che accendendo al finanziamento. Una considerazione che in Italia ha ancora più valore tenendo conto degli incentivi per l’acquisto delle auto elettriche che può far scendere il prezzo anche di 5.000 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete