La Tesla Model 3 in anteprima su Twitter: prezzi da 26 mila euro

Musk svela altri dettagli della Model 3 in prevendita a marzo e il web va in delirio: per averla prima bastano 1000 dollari ma bisogna essere veloci

12 febbraio 2016 - 10:00

Un tweet a sorpresa del miliardaio Elon Musk ha scatenato non pochi brividi tra gli estimatori del fascinoso brand Tesla. Il messaggio lanciato sul social network annuncia l'apertura delle prenotazioni per la Tesla Model 3 e saranno sufficienti appena 1.000 dollari per mettersi in lista d'attesa. Attesa…è proprio questa l'incognita, riuscirà l'istrionico Musk a consegnare la nuova auto in tempi ragionevoli?

PRENOTAZIONI APERTE PER SOLI DUE GIORNI – Il 31 marzo e il 1 Aprile Tesla accetterà i pre-ordini per la Model 3, la compatta elettrica con la quale l'azienda dell'ambizioso Musk vuole raggiungere le masse e diffondere la cultura della mobilità ecosostenibile (leggi le ambiziose mire della Tesla Model 3). La reazione dei followers su Twitter è stata effervescente e una delle domande più ricorrenti riguarda il prezzo di vendita. Alla domanda diretta se il prezzo dell'elettrica fosse ancora nell'ordine dei 35.000 dollari, Elon Musk ha risposto di si. Questo significa che in fase di commercializzazione, sfruttando bonus, incentivi ed eventuali sconti, la Model 3 si potrà acquistare anche a meno di 30.000 dollari (26.490 euro al cambio odierno).

UN BAGAGLIAIO CARICO DI SPERANZA PER LA ENTRY LEVEL – La Model 3 giocherà un ruolo molto importante per il futuro di Tesla: il costruttore “elettrico” punta su questo modello compatto, offerto ad un prezzo stracciato se rapportato al resto della gamma, per rompere gli argini della micro nicchia nella quale attualmente opera. Gli analisti di ISI Group, grande banca d'investimento, prevedono una forte richiesta in virtù del prezzo allettante e del prestigio raggiunto dal marchio. Questo libera l'ottimismo della Casa californiana, la quale prevede quest'anno di consegnare fino a 90.000 vetture, confidando di rischiarare il clima che si respira a Wall Street attorno al titolo Tesla (leggi lo scetticismo di Wall Street su Tesla).

DEBITO E PRODUZIONE CRESCONO DI PARI PASSO, 2015 IN PERDITA – Il Wall Street Journal ha pubblicato i numeri con i quali Tesla ha chiuso il 2015 e non sono per niente confortanti. Il titolo ha perso lo scorso anno 889 milioni di dollari, pari a 6.93 dollari ad azione, rendendo sovrastimate le previsioni fatte dagli analisti, i quali avevano scommesso addirittura su una plusvalenza. La richiesta per le sontuose Model S e Model X è cresciuta nel corso del 2015 (+60%), ma si tratta comunque di un fatturato esiguo, ben lontano dal sostenere l'azienda (leggi tutti i dettagli sulla Tesla Model X). Secondo le previsioni della Casa le prime Model 3 saranno consegnate entro la fine del 2017, il rispetto di questa scadenza sarà determinante per le sorti di Tesla.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo