Kia ha grande agilita' nello scalare i mercati

Kia ha grande agilita' nello scalare i mercati Il brand sudcoreano del Gruppo Hyundai è fra i principali protagonisti a livello mondiale

Il brand sudcoreano del Gruppo Hyundai è fra i principali protagonisti a livello mondiale

12 Agosto 2013 - 06:08

Il marchio sud coreano Kia, dopo il rilancio sotto la bandiera del Gruppo Hyundai (dove pesa per un terzo) ha l'agilità e l'intraprendenza di uno scalatore. Infatti scalando i mercati è fra i principali protagonisti a livello mondiale. Dal 2008 ad oggi, nel Vecchio Continente, ha segnato una crescita del 41,05% vendendo, nel primo semestre 2013, 175.453 unità con una quota di mercato del 2,7%, e 16.849 in Italia (2,3% di quota), figurando, nel nostro Paese al quarto posto fra i crossover con lo Sportage (5.263 unità). “Sono risultati più che soddisfacenti – ha puntualizzato Giuseppe Bitti, amministratore delegato di Kia Motors Company Italia – ma puntiamo ad andare oltre. Dopo essere cresciuti in quantità è nostro desiderio puntare sulla qualità dei nostri modelli ponendo l'accento sul design e sulla tecnologia. Ora nella nuova veste di Capo dello Stile dell'intero Gruppo che si affianca a quella di presidente Kia, Peter Schreyer punterà a differenziare la strategia dei due marchi. Kia giocherà anche la carta delle nicchie”.

IL NUOVO CORSO INIZIA CON LA GT PRO_CEE'D – Kia per la prima volta propone un modello a tiratura limitata: è la più potente vettura sinora realizzata, 204 cv, motore turbo benzina 1.6. Di questa sportiva ne saranno destinate 500 unità in Europa, di cui 70 in Italia nel livello di allestimento 1st Edition, carrozzeria tre porte, passerella al Salone di Francoforte in settembre, quindi in vendita a 28.000 euro in autunno. Elegante livrea GT White, cerchi in lega da 18 pollici, sedili Recaro, pedaliera in alluminio, strumentazione in tecnologia TFT. E' stata testata in Germania sull'impegnativo circuito del Nurburgring, 230 orari, con pareri molto positivi. Nasce a Zilina in Slovacchia. L'intento è quello di presentare ogni anno una serie limitata ricorrendo a diverse caratterizzazioni e rinunciando a criteri convenzionali.

OTTIMO ANDAMENTO IN CINA E IN ITALIA – Kia ancora in crescita nelle vendite globali, ma i tassi di incremento stanno cominciando a rallentare. Le immatricolazioni di giugno, ad esempio, sono aumentate di un modesto 0,4% a 243.874 unità grazie all'ottimo andamento in Cina. In Italia l'andamento è sorprendente con Kia che ha guadagnato il 20,2%, il miglior risultato tra i cinque mercati europei principali. Una conseguenza della notorietà spontanea del brand che è cresciuta fino al 21%. Cresce anche l'opinione positiva del marchio per una clientela giovanile e sportiva.

LEGGERA FLESSIONE NEGLI USA – Nei primi sei mesi del 2013 il brand sud coreano ha venduto 277.351 vetture negli Usa con una quota del 3,54% (Hyundai ha totalizzato 361.010 vendite con una quota del 4,61%) registrando un leggero calo rispetto allo stesso periodo 2012. Il calo più pesante in Sud Corea. Rimane comunque positivo il trend globale, da inizio d'anno con una crescita del 2,6% per un totale di 1.383.759 unità. Fra i modelli Rio/K2 bestseller davanti a Cerato/Forte/K3.

UN MILIONE DI KIA A WEST POINT – Kia ha celebrato la produzione del milionesimo esemplare nella fabbrica americana di West Point in Georgia inaugurata il 16 novembre del 2009 con l'assemblaggio di una Sorento, con un investimento di un miliardo di dollari. Ad entrare nella storia dello stabilimento è stata una Sorento SXL bianca. Creati 11 mila posti di lavoro, indotto compreso. Ora il sito, da dove esce anche la Optima, ha una capacità annua di 360.000 unità.

BITTI: SUV E CROSSOVER, STIMOLO ALL'ACQUISTO – “L'unico segmento in salita nel nostro Paese – ha detto Giuseppe Bitti – è quello dei Suv di segmento B. Chi ha sempre comprato la 5 porte o la SW d'ora in avanti è attratto da uno stimolo più emozionale che può venire da un crossover o da un Suv compatto. Oggi il nostro best seller è lo Sportage che offre il giusto compromesso di tecnologia, stile e qualità. Ricordo che siamo gli unici ad offrire al cliente sette anni di garanzia sul veicolo”. Gli anni d'oro di Kia in Italia sono stati il 2005 con 34.456 vendite ed il 2007 con lo stesso numero di immatricolazioni.

LA STORIA, DALLE DUE RUOTE ALLE KIA-FIAT – Fondata alla fine della seconda guerra mondiale da Chul-Ho Kim per la produzione di componenti per biciclette, Kia produsse il suo primo mezzo a due ruote nel 1952 (il samcholli-ho). La prima auto nel 1970, il modello 124 assemblato su licenza Fiat presso gli stabilimenti sud coreani della casa costruttrice, motore 1.2 a benzina di origini italiane 65 cv. Nel 1974 venne realizzata la prima grande berlina con la quale Kia incominciò a varcare i confini coreani. Tre anni dopo venne presentato il suo primo diesel e l'anno successivo, su licenza di Peugeot e di Fiat, vennero prodotti rispettivamente i modelli Peugeot 604 e Fiat 132. Nel 1986 arrivò un nuovo importante azionista, la Ford che realizzava la sua “Festiva” negli stabilimenti Coreani della Kia per poi esportarla negli USA. Nel '97 l'azienda dichiarò bancarotta e venne acquistata da Hyundai. Nella gamma 2013 Kia in Italia figurano i modelli Rio, Cee'd berlina e station, Venga, Soul, Carens, Sportage e Sorento, prezzi da 11.500 (Rio 1.2 CVVT 3p City) ai 42.000 euro della Sorento 2.2 CRDI A/T 4WD Platinum.

Commenta con la tua opinione

X