Furti in auto: come funziona la truffa dell’autostoppista sexy

Cosa fare se una donna distinta e attraente chiede aiuto in strada? Scopri come proteggerti dalla truffa dell'autostop

10 agosto 2021 - 8:00

Un’auto ferma sul ciglio della carreggiata e una donna con il pollice in su, non sembra vero poter dare aiuto a un’automobilista in difficoltà. Per di più è anche carina la donna che chiede uno strappo fino alla successiva area di servizio o alla fermata del bus. Infatti potrebbe essere l’esca perfetta di uno dei trucchi più efficaci messi in scena da ladre e truffatrici ai danni di ignari automobilisti uomini. Cosa fare per non cadere nella trappola? Dopo aver visto come agiscono i rapinatori che sbattono contro lo specchietto dell’auto, che fingono di leggere il giornale aspettando l’automobilista distratto o chiedono informazioni per agguantare gli oggetti sul sedile, vi sveliamo in questa nuova guida settimanale, ideata da Fraternità della Strada con il patrocinio della Regione Lombardia e diffusa online da SicurAUTO.it, come proteggersi dalle truffatrici sexy che si fingono in difficoltà chiedendo aiuto con il solo scopo di salire in auto.

Aggiornamento del 10 agosto 2021: miglioramento della leggibilità e contenuti più attuali

LA TRUFFA DELL’AUTOSTOPPISTA SEXY

In genere l’autostoppista è una giovane attraente e il gallismo può rivelarsi fatale. Una volta salita o dopo qualche chilometro, la donna dichiara che è intenzionata a chiamare i Carabinieri o la Polizia per denunciare il malcapitato di tentata violenza. Inoltre può anche fornire la targa dell’auto nel caso che lui le imponesse di scendere. Il ricatto solitamente funziona e l’automobilista paga la cifra richiesta pur di evitare guai con la giustizia o con la famiglia.

CONTROMISURE DA PRENDERE PER EVITARE LA TRUFFA DELL’AUTOSTOP

Anche a costo di dare un dispiacere ai veri autostoppisti (a proposito, qui trovi le regole sull’autostop e dove non è consentito), se la situazione che avete di fronte non vi convince è consigliabile dubitare delle belle ragazze disposte a salire subito nell’auto di un sconosciuto. I campanelli d’allarme sonon:

– non ha bagaglio al seguito;

– non una tenuta da viaggiatore;

– è disposta a salire senza prima aver fatto qualche domanda o spiegato i dettagli del problema;

Al massimo fermatevi senza scendere dall’auto, con sportelli bloccati e con finestrini abbassati di qualche centimetro.

FIDARSI E’ BENE MA NON TROPPO

Poiché questo tipo di truffa è messa in atto sempre a danno di automobilisti che viaggiano da soli, è consigliabile dare un passaggio solo se siete accompagnati (male che vada avrete un testimone dalla vostra parte). Nel malaugurato caso di finire nella trappola dell’autostoppista sexy, mantenete la calma e contattate subito le forze dell’ordine chiamando il 112, mostratevi determinati e per niente impauriti dalle minacce. Sicuramente l’Eva Kant dell’autostop se la darà a gambe appena capirà che state scattando una sua foto per mostrarla alle autorità.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori