Furti in auto incustodite: il trucco del giornale funziona sempre

Lasciare l'auto di corsa per andare al bar è una leggerezza che ladri e rapinatori colgono al volo. Ecco come riconoscere i trucchi e proteggersi

22 aprile 2016 - 9:00

Quante volte diretti all'edicola, al bar, o al tabacchi avete pensato “vado e torno in un attimo” lasciando l'auto alla bell'e meglio, aperta o con i finestrini abbassati? Se al vostro ritorno avete ritrovato tutto com'era, la prossima volta potreste non essere tanto fortunati: anche il più insospettabile e distinto passante apparentemente distratto a smanettare al cellulare o a leggere un quotidiano (che in realtà potrebbe essere vecchio di diverse settimane) è pronto ad entrare in azione prima del vostro ritorno e a ripulirvi l'abitacolo. Dopo aver visto come agiscono i rapinatori che sbattono contro lo specchio retrovisore dell'auto, vi sveliamo in questa nuova guida settimanale, ideata da Fraternità della Strada con il patrocinio della Regione Lombardia e diffusa online da SicurAUTO.it, come ladri e rapinatori non aspettano altro che un automobilista di corsa caduto nella distrazione più frequente.

LA TECNICA Non sono pochi gli automobilisti che, per acquistare un giornale o una rivista, scendono dalla vettura lasciandola aperta e persino con la chiave d'accensione inserita. I ladri stanno nei pressi dell'edicola, magari facendo finta di leggere un giornale o di chiacchierare. Adocchiato l'incauto conducente, basta un attimo per asportare oggetti dalla vettura o addirittura impadronirsene.

CONTROMISURE scendendo dalla vettura, chiuderla se vi siano oggetti di valore o almeno disinserire la chiave d'accensione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Car sharing a lungo termine a Milano

Car sharing a lungo termine: a Milano l’auto si noleggia per 7 giorni

Mercedes spia i clienti? Nella rete i clienti “distratti” delle auto in leasing

Cicalino auto elettriche: cosa dice la norma UN 138 sull’AVAS obbligatorio