Fisker punta alle masse: in arrivo l’elettrica da 40.000 dollari

L'azienda americana svela l'arrivo di una nuova vettura a zero emissioni. A differenza della Fisker Karma, avrà un prezzo più "accessibile"

12 marzo 2019 - 18:14

Fisker, nata nel 2007 per volontà dell’omonimo fondatore, un ingegnere con un passato in Aston Martin e BMW, rinasce con un nome leggermente diverso (da Fisker Automobiles a Fisker Inc.) dopo la bancarotta del 2012 e annuncia un nuovo progetto, sempre a zero emissioni.

UNA ELETTRICA PER TUTTI L’arrivo di una nuova vettura è stato anticipato dallo stesso Henrik Fisker, che attraverso il proprio canale Twitter ha svelato con un teaser il prossimo modello della Casa, previsto per il 2020 o, al più tardi, per il 2021. A detta di Fikser, l’auto, di cui non si conosce ancora il nome, avrà come da tradizione propulsione elettrica e costerà circa 40.000 dollari.

LA SI VEDRÀ IL 18 MARZO L’auto sarà mostrata meglio il prossimo 18 marzo. In quella data se ne vedrà l’aspetto definitivo e si conoscerà anche il nome. Per posizionamento e forme l’auto andrà a battagliare in una categoria in forte espansione, che già vede la presenza della Tesla Model 3 e della Polestar 2 appena mostrata al Salone di Ginevra 2019.

BATTERIE DI ULTIMA GENERAZIONE La nuova auto prodotta dalla Fisker dovrebbe riprendere alcuni stilemi stilistici della EMotion, vettura mostrata in versione definitiva al Ces del 2018 che grazie all’adozione di batterie allo stato solido ha una potenza di 782 CV ed è in grado di ricaricarsi in soli 9 minuti per un’autonomia fino a 640 km. Ancora da capire, però, se anche la nuova auto adotterà questo tipo di batterie, tanto efficienti quanto costose. La EMotion, infatti, sarà venduta con prezzi a partire da 129.000 dollari.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Costo benzina in Germania: fino a 50 euro in più con l’ecotassa CO2

Bonus rottamazione auto per TPL: slitta il decreto

4 errori da non fare con bambini fino a 12 anni e cinture di sicurezza