Contromano senza patente e assicurazione: nessun reato

La Polizia ferma l'auto, ma il conducente scappa. Preso: solo multa di 5.000 euro

8 aprile 2016 - 9:00

I fatti raccontati dalla Gazzetta di Modena sono agghiaccianti. Un uomo guidava senza patente, mai conseguita, e su una vettura Opel Zafira priva di assicurazione. È accaduto domenica scorsa in via Piave, dove un automobilista non si è fermato all'alt di una pattuglia della Polizia municipale. Gli agenti avevano notato che il bambino trasportato sul sedile posteriore non era assicurato con i sistemi di ritenuta. In definitiva: guida senza patente (mai avuta), macchina senza assicurazione Rca (come accertato dai Vigili), fuga dopo l'alt, guida pericolosa, e bimbo trasportato in modo illecito. Un cocktail mortale, che fa il paio con quello di cui vi abbiamo parlato qui.

PERICOLO ENORME Nei pressi della rotatoria di piazzale Natale Bruni, il conducente, uno straniero che viaggiava anche con la moglie, ha in un primo momento accostato, ma all'avvicinarsi della vigilessa ha accelerato e si è dato alla fuga a tutta velocità. In zona musicisti, l'auto ha anche percorso via Morselli contromano ed è infine stata raggiunta e fermata dalla Municipale alla rotatoria tra via Divisione Acqui e via Minutara. Al controllo degli agenti, il conducente, un marocchino 41enne residente a Castelnuovo Rangone, è risultato privo di patente e assicurazione dell'auto.

NIENTE REATO Per la guida senza patente, gli è stata comminata una sanzione dell'importo di 5.000 euro secondo quanto previsto dalla nuova normativa, mentre l'auto è stata sottoposta a fermo amministrativo per tre mesi che è diventato di quattro poiché alla moglie, a cui è intestato il veicolo, è stato contestato l'incauto affidamento dell'auto a una persona sprovvista dei titoli per guidare. In poche ore, numerosi casi di guida senza patente. Occhio: non con patente dimenticata a casa, sul comodino. Ma senza averla mai conseguita, oppure con patente revocata. Alla luce di questi eventi, c'è da domandarsi se la depenalizzazione della guida senza patente voluta dal Governo Renzi sia stata una mossa intelligente, se favorisca la sicurezza stradale o la danneggi. È vero che la sanzione è quasi raddoppiata (ora 5.000 euro), però spesso si tratta di nullatenenti che non vengono intimoriti dalla sanzione.

E SE VUOLE PAGARE… Il legislatore (volutamente?) ha lasciato che questa norma fosse depenalizzata, e che al posto dei 5.000 euro teorici si possa pagare con lo sconto del 30%. Morale: 3.500 euro di multa se si versa entro 5 giorni dalla notifica. Così, l'automobilista che guida senza patente ha lo stesso trattamento di favore di chi vìola un divieto di sosta: sconto del 30%. Quando fu concepita la riduzione del 30%, questa fu negata giustamente nei casi più gravi. Siccome la guida senza patente non rientra (di proposito?) nei casi più gravi, allora il guidatore ha diritto allo sconto. Attenzione: le nuove regole vanno valutate in base ai risultati. Forse è il caso che il Governo faccia una seria considerazione sui recenti episodi, per prendere qualche provvedimento e rimediare a possibili errori.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monopattini in sharing

Monopattini in sharing: chiesta la rimozione per elevato rischio di contagio

Acquisto auto online: lo farà il 10% degli italiani entro il 2030

Auto nuova: noleggio a lungo termine o acquisto?