Targa auto coperta da un telo in strada: è legale?

Auto in sosta su strada pubblica e coperta da un telo: in quali casi si rischia una multa, perché e come farlo nel modo corretto

12 agosto 2021 - 11:26

Coprire l’auto con un telo, soprattutto se lasciata in sosta durante le vacanze, è un’abitudine molto diffusa soprattutto nelle località di mare. Ed è proprio in questo periodo che ignari automobilisti si ritrovano una multa per l’auto con targa coperta da un telo parcheggiata in strada. Si può mettere il telo auto in sosta nelle strisce bianche o blu? Ecco i casi in cui è legale e come evitare contestazioni e multa dalla Polizia locale.

AUTO IN STRADA CON TARGA COPERTA: RISCHIO MULTA

La situazione più frequente che si può vedere nelle località turistiche e di mare sono le auto lasciate in sosta per diversi giorni e coperte da teli per proteggerle dal sole, dagli uccelli e dagli alberi. Una soluzione che molti replicano anche con troppa leggerezza, portandosi dietro il primo telo auto comprato al brico o anche un lenzuolo vecchio. Finché l’auto coperta da un telo è in sosta su un’area privata non ci sono rischi (anche con l’assicurazione auto scaduta). Se invece l’auto è parcheggiata in strada con un telo che copre integralmente il veicolo possono nascere problemi. Con i controlli automatici delle targhe auto (in doppia fila o semplicemente nelle strisce), il rischio di ritrovarsi una multa c’è poiché non è possibile identificare il veicolo.

MULTA TARGA AUTO COPERTA DA TELO IN STRADA

Per logica basterebbe sollevare il telo e scoprire la targa auto coperta per procedere all’identificazione, purtroppo però l’art. 100 del Codice della Strada è molto chiaro. Al comma 1 stabilisce che “Gli autoveicoli devono essere muniti, anteriormente e posteriormente, di una targa contenente i dati di immatricolazione”.  L’idea di scrivere su un cartello la targa auto coperta dal telo o riportare con un pennarello le cifre sul telo, potrebbe non bastare. Chiunque viola le disposizioni dei commi 1, 2, 3, 4 e 9, lettera b) è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una multa da € 87 a € 344. La sosta su strada pubblica è infatti una delle fasi della circolazione stradale (art. 3 del CdS), pertanto valgono le stesse regole e obblighi delle auto che circolano su strada.

COME COPRIRE UN’AUTO PARCHEGGIATA IN STRADA

Il rischio multa per l’auto coperta dal telo in strada non nasce solo dall’impossibilità di identificazione tramite la targa.  Anche il controllo del regolare pagamento della sosta nelle strisce blu è impossibile, sia perché il tagliandino non sarebbe visibile, sia per la stessa difficoltà a leggere la targa in caso di pagamento della sosta tramite App. Ciò non vuol dire che non è possibile parcheggiare in strada un’auto coperta da un telo, ma bisogna farlo nel modo corretto. In commercio infatti esistono dei teli auto con finestra trasparente all’altezza della targa e del parabrezza (per mostrare eventuali permessi o il tagliando del parcheggio). In alternativa si può provare a legare il telo in modo da lasciare le targhe scoperte se il problema del grattino da esporre non si pone o acquistare un telo parziale per solo tetto e vetri.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche: in Germania il crollo peggiore di tutta l’Europa

Noleggio autobus con autista: servizi, prezzi e preventivo gratis

Move-In Emilia Romagna

Move-In Emilia Romagna: come funziona dal 1° gennaio 2023