Strada Statale: com’è fatta e quali sono in Italia

Quali sono le Strade Statali e come si riconosce una Strada Statale: classificazione e significato dei simboli SS, SP ex SS, SR ex SS

22 aprile 2021 - 13:25

Le Strade Statali, sono importanti tanto quanto le autostrade, ma hanno caratteristiche diverse anche di rilievo storico. Sono le principali arterie che collegano direttamente capoluoghi e regioni e anche Stati vicini. Se l’Italia non è prima per estensione di autostrade in Europa, sicuramente può vantare una delle più capillari ramificazioni delle Strade Statali. Ecco quali sono le Strade Statali italiane, come si riconoscono e come sono fatte.

STRADE STATALI: QUANTE CE NE SONO IN ITALIA

Le Strade Statali italiane sono circa 750, se consideriamo l’assegnazione originaria dei numeri anticipati dal simbolo sulla segnaletica a fondo blu che identifica una Strada Statale, da SS1 a SS752. Si tratta di una vasta rete di collegamento lunga oltre 22 mila km (le autostrade si estendono per circa 7 mila chilometri). La gestione e manutenzione delle Strade Statali in Italia è affidata principalmente dall’ANAS (almeno per il 90% circa al 2021). Negli anni però una parte delle Strade Statali sono diventate Strade Provinciali (SP) e Strade Regionali (SR), poiché affidate alla gestione diretta, rispettivamente, di Regioni e Province e a volte Comuni. Anche per questo motivo è ancora possibile riconoscere una Strada Statale “declassata” per il cartello a fondo blu “SP ex SS..” o anche “SR ex SS..”.

A COSA SERVE UNA STRADA STATALE

Una Strada Statale, al di là della classificazione che negli anni ha seguito criteri molto vari (rilevanza, numerazione cronologica, ecc.), ha specifiche caratteristiche, stabilite dall’articolo 2 del Codice della Strada. La prima Strada Statale SS1 – Via Aurelia, ad esempio, è tra le più antiche strade consolari che risalgono all’Impero Romano e collega Roma alla Francia lungo la costa tirrenica. Più in generale per definirsi tale, una Strada Statale, deve avere una o più tra le seguenti caratteristiche:

– Collegano il traffico nazionale;

– Congiungono la rete di Stati diversi, Capoluoghi di regione di provincia in regioni diverse o i traffici tra regioni diverse;

– Sono collegamenti diretti tra strade statali;

– Collegano le strade statali ai porti marittimi, gli aeroporti, i centri industriali e turistici;

QUANDO UNA STRADA STATALE DIVENTA REGIONALE O PROVINCIALE

Quando una strada statale viene ceduta al demanio delle regioni o province secondo i principi stabiliti dalla legge, questi tratti vengono riclassificati (o declassati). Una Strada Statale diventa Strada Provinciale o Strada Regionale quando:

– Le Strade Regionali collegano i capoluoghi di provincia di una regione o il capoluogo di regione. Servono anche a collegare i capoluoghi di provincia e i comuni alla rete statale con rilevanza industriale, commerciale, agricola e turistica;

– Le Strade Provinciali collegano il capoluogo di provincia con capoluoghi di comuni (es. quando un Comune è composto da più località) o anche capoluoghi di comuni tra loro.  Servono anche a collegare i capoluoghi di comuni alla rete delle Strade Regionali e Statali principali;

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi all'estero 2021

Rientri dall’estero 2021: stop alla quarantena per i viaggi da UE e UK

Tesla Autopilot: conducente arrestato per guida pericolosa

Auricolari alla guida

Auricolari alla guida: rischio incidente in 1 caso su 2