Codice della Strada

Multa autovelox: come vedere la foto

Vedere la foto dell’auto che ha commesso l’infrazione è un diritto del guidatore, in caso contrario la multa autovelox è nulla. Ecco come chiederla

17 settembre 2020 - 17:00

Senza la foto la multa autovelox non è valida. Senza la prova fotografica della violazione, la sanzione non può essere comminata. Ecco perché è importante conoscere i modi per vedere la foto. Ma anche le norme a sostegno di questo principio. Già, perché non basta una semplice immagine per provare che l’automobilista ha violato il limite di velocità consentito. Così come se ha attraversato un incrocio con il semaforo rosso o è transitato senza autorizzazione in una Zona a traffico limitato (Ztl). Anche la foto deve rispettare requisiti formali ben precisi affinché possa essere considerata valida. In caso contrario il guidatore che ha ricevuto la multa ha gioco facile nel proporre ricorso al giudice di pace (o al prefetto) e vincere.

VEDERE LA FOTO MULTA AUTOVELOX È UN DIRITTO

Nel caso di infrazione per superamento dei limiti di velocità rilevato dall’autovelox, il verbale con la multa viene inviato a casa del proprietario dell’auto. Quest’ultimo ha il diritto di vedere la foto che lo immortala al momento della trasgressione. Se l’immagine non è disponibile, ad esempio perché smarrita, cancellata o se emerge un errore di trascrizione del numero di targa, la multa viene inesorabilmente a cadere. Previo ricorso e non in maniera automatica. Dalla foto deve emergere con chiarezza proprio la targa dell’auto affinché venga dissipato ogni dubbio sul veicolo con cui l’automobilista ha commesso l’infrazione. Spetta poi eventualmente al proprietario dichiarare che alla guida dell’auto c’era un’altra persona.

COME VISUALIZZARE FOTO MULTA AUTOVELOX ONLINE

Una premessa è indispensabile quando si va a caccia dei modi per vedere la foto multa autovelox, online o meno. L’immagine non è di alta qualità, ma da diverse angolazioni. Realizzata con la tecnologia del riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) a raggi infrarossi è di solito grigia e un po’ scura. Ma è considerata valida se il codice alfanumerico della targa sia distinguibile con chiarezza. La modalità più rapida per cercare corrispondenza tra quanto scritto nel verbale della multa e la foto dell’auto è procedere online. Per farlo occorre collegarsi all’indirizzo web indicato nella stessa multa. Dopodiché bisogna inserire il numero del verbale nello spazio bianco che appare sul sito. Quindi digitare il codice relativo alla multa ovvero la serie del verbale. Nel caso dell’autovelox è V (o 600). Per fare altri esempi, nel caso di passaggio con il semaforo rosso, il codice da digitare è R (o 20) mentre per transito nella Ztl è T (o 800). La terza e ultima operazione è la digitazione dei numeri di protocollo con i quali è stato registrato il verbale e della targa dell’auto. Dopo aver inserito le informazioni e dato conferma, il richiedente può visionare varie versioni delle fotografie scattate dall’autovelox. Insieme agli estremi del verbale, alla targa del mezzo, all’indirizzo, la data e l’orario dell’infrazione.

FOTO MULTA AUTOVELOX DA RICHIEDERE VIA EMAIL

Non è affatto detto che il verbale della multa contenga l’indirizzo web al quale collegarsi per vedere online il fotogramma che inchioda l’automobilista alle proprie responsabilità. La seconda strada percorribile, altrettanto rapida ma con risultati non sempre tempestivi, è l’invio della richiesta via email (preferibilmente una pec). L’automobilista deve inviarla all’ufficio ricezione atti dell’ente accertatore, il cui indirizzo è quasi sempre presente nella stessa multa. La richiesta deve essere particolareggiata. Occorre cioè ricordare i dettagli nel verbale ovvero tipo di infrazione, targa e protocollo. Ed è consigliabile suggerire di fare in fretta tenendo conto della scadenza dei termini per proporre ricorso. Sono infatti di 30 giorni dalla notifica se ci si rivolge al giudice di pace, di 60 giorni per il prefetto. Meglio comunque se l’automobilista invia la richiesta via Pec (Posta elettronica certificata) poiché ha lo stesso valore legale di una raccomandata.

COME VEDERE DI PERSONA FOTO MULTA AUTOVELOX

Se i giorni trascorrono senza una risposta alla richiesta di vedere la foto multa autovelox, non resta altro da fare che recarsi di persona nel luogo indicato dal verbale (solitamente il Comando di polizia). Occorre però accertarsi preventivamente degli orari di apertura al pubblico. Anche una persona delegata dal proprietario dell’auto può visionare la foto purché munita di delega e copia di un documento di identità del delegante. La formulazione della richiesta passa dalla compilazione di un modulo, di solito prestampato, in cui inserire i dati anagrafici del richiedente, quelli dell’auto, il numero del verbale e la data dell’accertamento.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più

Multa sconto 30%

Notifica multe: come si calcolano i 90 giorni per l’annullamento

Auto nuove in Europa: +1% le immatricolazioni a settembre 2020