Monopattini fuori dai centri abitati: nuove regole dal 1° marzo 2022

Uso dei monopattini fuori dai centri abitati: dove possono circolare? Dal 1° marzo 2022 cambia la norma che solo pochi mesi prima ne aveva autorizzato l'utilizzo sulle statali

3 marzo 2022 - 11:20

La legge di conversione del decreto Milleproroghe 2022 (legge n. 15/2022), in vigore dal 1° marzo 2022, ha messo fine a un dubbio interpretativo sull’uso dei monopattini elettrici fuori dai centri abitati, limitandone la circolazione soltanto sulle piste ciclabili o sui percorsi riservati alle biciclette. L’intervento normativo si è reso necessario dopo il ‘pasticcio’ del decreto Infrastrutture, che aveva involontariamente aperto alla libera circolazione dei monopattini sulle statali e sulle provinciali, mettendo a serio rischio la sicurezza stradale.

Aggiornamento del 3 marzo 2022 dopo l’entrata in vigore della legge n. 15/2022 che ha chiarito dove possono circolare i monopattini elettrici fuori dai centri abitati.

MONOPATTINI ELETTRICI SULLE STATALI: IL ‘PASTICCIO’ DEL DECRETO INFRASTRUTTURE

Il caos interpretativo era sorto lo scorso novembre a seguito della modifica dell’art. 1 della legge n. 160 del 27 dicembre 2019, che nella nuova formulazione (comma 75-terdecies) autorizzava i monopattini a propulsione prevalentemente elettrica a circolare, oltre che su strade urbane con limite di velocità di 50 km/h, nelle aree pedonali, su percorsi pedonali e ciclabili, su corsie ciclabili, su strade a priorità ciclabile, su piste ciclabili in sede propria e su corsia riservata, più in generale dovunque fosse consentita la circolazione dei velocipedi. Il problema riguardava proprio quest’ultima frase, dato che autorizzare l’utilizzo dei monopattini elettrici ovunque fosse consentita la circolazione dei velocipedi (biciclette) significava permetterne l’uso sulle cosiddette strade extraurbane secondarie, definizione in cui rientrano gran parte delle strade statali e provinciali italiane (dove le bici possono circolare liberamente).

MONOPATTINI ELETTRICI FUORI DAI CENTRI ABITATI: COSA PREVEDE LA MODIFICA DEL MILLEPROROGHE 2022

È verosimile che l’intenzione del legislatore non fosse quella di aprire le statali ai monopattini (più probabile un effetto involontario a causa della cattiva scrittura del testo), soprattutto dopo averne abbassato il limite di velocità massimo da 25 a 20 km/h. E infatti a distanza di soli 100 giorni è arrivato il dietrofront con l’inserimento di un’opportuna specifica secondo cui, fuori dai centri abitati, i monopattini elettrici possono circolare esclusivamente sulle piste ciclabili, su percorsi riservati alle biciclette e su altre strade assimilate. La modifica è stata introdotta con la legge n. 15 del 25 febbraio 2022 ed è entrata pienamente in vigore dal successivo 1° marzo, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

MONOPATTINI ELETTRICI: DOVE POSSONO CIRCOLARE?

Restano ovviamente invariate le disposizioni sull’utilizzo dei monopattini elettrici nei centri abitati, dove possono circolare esclusivamente su strade con limite di velocità non superiore a 50 km/h, nei seguenti ambiti:

– aree pedonali;
– percorsi pedonali e ciclabili;
– corsie ciclabili;
– strade a priorità ciclabile;
– piste ciclabili in sede propria e su corsia riservata;
– ovunque non sia vietata la circolazione delle biciclette.

Mentre dal 1° marzo 2022 fuori dai centri abitati i monopattini elettrici possono circolare solo su:

– piste ciclabili;
– itinerari ciclopedonali;
– corsie ciclabili;
– strade riservate alla circolazione delle biciclette con apposito provvedimento dell’ente proprietario della strada, reso noto mediante apposito segnale stradale.

Importante: la legge 25/2022 ha anche prorogato di due mesi, dal 1° luglio al 30 settembre 2022, il termine entro cui i monopattini elettrici commercializzati in Italia devono essere dotati delle frecce e degli indicatori luminosi di frenata su entrambe le ruote. Per i monopattini già in circolazione a quella data è confermato l’obbligo di adeguarsi entro il 1° gennaio 2024.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre

Audi Q5 45 Sportback: nel test dell’alce non si comporta da SUV