Esame patente A e B

Esame patente A e B: nel 2022 quiz con meno domande

Cambia l'esame patente A e B: nel 2022 quiz con meno domande, meno tempo a disposizione e meno margine di errore. Scopri da quando decorre

15 dicembre 2021 - 13:05

A partire dal 2022 (anzi in realtà un po’ prima) cambia la prova teorica dell’esame patente A e B: i quiz avranno infatti meno domande e, di conseguenza, diminuiranno anche i minuti per rispondere e il numero limite di risposte errate. Lo ha disposto il decreto 27/10/2021 del MIMS pubblicato in Gazzetta Ufficiale il successivo 9 dicembre, motivando la decisione con la necessità di snellire le prove d’esame per recuperare gli arretrati e per ridurre il tempo di permanenza dei candidati in un luogo chiuso, al fine di rafforzare le misure di prevenzione dal contagio di Covid-19. Il decreto prevedeva che le nuove modalità dell’esame di teoria per le patenti A e B si sarebbero applicate dopo l’adozione di un decreto direttoriale atteso entro l’8/1/2022, ma in realtà al Ministero hanno fatto prima e adesso è già disponibile la data di decorrenza del nuovo esame di teoria.

Aggiornamento del 15 dicembre 2021 con l’indicazione della data da cui decorrono ufficialmente le nuove modalità dell’esame di teoria per le patenti A1, A2, A e B1, B e BE.

ESAME PATENTE A E B NEL 2022: COME CAMBIANO I QUIZ

Com’è noto, attualmente per superare l’esame di teoria della patente A e B bisogna rispondere a 40 domande in 30 minuti (presentate sotto forma di quiz con due opzioni di risposta, vero o falso), con un numero di soluzioni errate non superiore a 4.

Invece con la nuova modalità il numero di quiz dell’esame patente A e B scenderà a 30, da completare in 20 minuti e con un numero limite di errori non superiore a 3.  Con decreto direttoriale prot. RD n. 439 del 13 dicembre 2021 si è disposto che le nuove disposizioni saranno effettive a decorrere dal 20 dicembre 2021.  Pertanto da questa data i candidati al conseguimento della patente sosterranno l’esame di teoria con la nuova procedura (vedi circolare MIMS n. 38460 del 14/12/2021).

La nuova modalità dell’esame di teoria si applicherà per le patenti di tipo A1, A2, A che si riferiscono ai motocicli, e per le patenti di tipo B1, B e BE che riguardano le autovetture. Pertanto nulla cambia per il conseguimento delle altre categorie di patenti (C, D e anche AM per la guida dei ciclomotori).

TEORIA ESAME PATENTE A E B NEL 2022: LE NOVITÀ DEL DECRETO

Vediamo adesso nel dettaglio le maggiori novità del decreto-legge 27 ottobre 2021 del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili:

– La prova di teoria per il conseguimento delle patenti A1, A2, A, B1, B e BE, anche speciali, si svolge con sistema informatizzato, tramite questionario, estratto da un database predisposto dal Dipartimento per la mobilità sostenibile del MIMS, secondo un metodo di casualità. Ciascun questionario consta di trenta affermazioni, per ogni affermazione il candidato deve barrare la lettera V o F, a seconda che consideri la predetta affermazione rispettivamente vera o falsa. La prova ha durata di venti minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a tre.

– Le disposizioni del decreto entrano in vigore il giorno della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (9/12/2021). Con decreto direttoriale, da adottarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore (8/1/2022), è stabilita la data di applicabilità delle disposizioni contenute nel decreto.

– Tale data risulta infine fissata a lunedì 20 dicembre 2021, a partire dal quale l’esame di teoria per il conseguimento delle patenti A1, A2, A, B1, B e BE deve effettuarsi con la nuova modalità con meno domande.

ESAME PATENTE A E B: SVOLGIMENTO DELLA PROVA DI TEORIA

Ricordiamo che per sostenere l’esame di teoria patente A e B è necessario prenotare la prova presso l’ufficio della Motorizzazione dove è stata presentata la domanda. Il candidato ha 6 mesi di tempo, dalla data di presentazione della domanda, per il superamento dell’esame di teoria con due prove a disposizione. Una volta superato questo esame, per consentire al candidato di effettuare la pratica su strada viene rilasciata una autorizzazione per esercitarsi alla guida, chiamata in gergo ‘foglio rosa’. Al seguente link spieghiamo nei particolari come si svolgono i quiz patente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche: in Germania il crollo peggiore di tutta l’Europa

Noleggio autobus con autista: servizi, prezzi e preventivo gratis

Move-In Emilia Romagna

Move-In Emilia Romagna: come funziona dal 1° gennaio 2023