Corsie di canalizzazione: le regole per un uso corretto

Spieghiamo come comportarsi in vista delle corsie di canalizzazione o di preselezione: le regole per un uso corretto e per non incorrere in sanzioni

13 maggio 2021 - 14:00

Le corsie di canalizzazione, note anche come corsie di preselezione, servono a incanalare i veicoli in base alla direzione che vogliono prendere. Non sempre, ma spesso, sulle corsie di canalizzazione sono dipinte delle frecce per segnalare le direzioni consentite su ciascuna corsia. Importante: è possibile immettersi nella corsia scelta quando le strisce sono ancora discontinue (cioè tratteggiate), perché se sono continue obbligano a seguire la direzione indicata. Quindi se si sbaglia corsia di preselezione e la striscia che separa le corsie è ormai diventata continua, bisogna necessariamente procedere nel senso voluto dalla segnaletica orizzontale senza compiere manovre azzardate, come fare inversione di marcia o retrocedere fino al punto in cui le linee ridiventano tratteggiate.

CORSIE DI CANALIZZAZIONE SENZA FRECCE DIREZIONALI

Come abbiamo appena scritto, spesso le corsie di canalizzazione sono completate da una o più frecce direzionali. Ma se così non fosse? In questo caso le corsie consentono di proseguire diritto in tutti i casi e di svoltare anche a sinistra se si sta percorrendo la corsia di sinistra, e a destra se si sta percorrendo quella di destra (a meno che un segnale verticale indichi il contrario).

Se ci sono tre corsie, come nell’immagine in alto, la corsia centrale permette soltanto di proseguire diritto.

CORSIE DI CANALIZZAZIONE CON FRECCE DIREZIONALI

Se invece le frecce direzionali ci sono, incanalandosi nelle corsie di preselezione bisogna sempre seguire le direzioni permesse, immettendosi nella corsia scelta quando le strisce sono ancora tratteggiate. Le frecce direzionali possono essere a freccia unica o combinata, ossia bidirezionale, e completate da scritte sulla carreggiata che indicano la località raggiungibile. Facciamo qualche esempio di corsie di canalizzazione con frecce direzionali.

Nell’immagine qui in alto la corsia a sinistra consente al conducente di svoltare solo a sinistra, la corsia centrale consente di svoltare a destra o a sinistra e la corsia di destra consente di svoltare solo a destra.

In quest’altra immagine, invece, la corsia di sinistra consente al conducente di svoltare solo a sinistra, la corsia centrale consente di proseguire diritto e di svoltare a sinistra, la corsia di destra di svoltare a destra e proseguire diritto.

CORSIE DI CANALIZZAZIONE: SANZIONI PER CHI VIOLA LE NORME STRADALI

Le sanzioni per chi sbaglia corsia di canalizzazione e tenta di riguadagnare fuori tempo massimo (cioè con striscia continua) la corsia della direzione voluta prevedono in genere una multa da 42 a 173 euro destinata a “chiunque non osserva i comportamenti indicati dalla segnaletica stradale o nelle relative norme di regolamento, ovvero dagli agenti del traffico” (art. 146 comma 2 CdS). L’inversione del senso di marcia in prossimità o in corrispondenza delle intersezioni è punito con una sanzione da 87 a 345 euro e il sorpasso in prossimità o in corrispondenza delle intersezioni con una sanzione da 167 a 666 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme usate: è legale montarle sull’auto?

Autostrade: un cantiere ogni 18 km da nord a sud

Primo soccorso

Incidente mortale auto: cosa fare