Revisione bombole Metano: una procedura di 70 anni da rinnovare

Revisionare le bombole di metano in Italia comporta tempo e soldi per smontarle, ciò che fino ad oggi però ha evitato i gravi incidenti in Europa

26 giugno 2019 - 12:53

La revisione delle bombole delle auto a metano sta stretta agli automobilisti che reclamano una semplificazione della procedura così come avviene fuori dall’Italia. A dirlo è il CEM (Consorzio Energia Metano) che ha raccolto il malcontento degli utenti che vanno a metano e fanno i conti con la revisione delle bombole a metano ogni 4 anni. Indubbiamente pensare che in Germania ad esempio è sufficiente una più frequente ma solo controllo visivo, fa pensare al solito balzello italiano per spillare soldi ai contribuenti. Ma non bisogna dimenticare che la prevenzione, forse eccessiva, sulla revisione delle bombole a metano ha evitato gli incidenti che si sono verificati in Europa.

L’INNOVAZIONE DELLE CNG-4 DECLASSATA IN ITALIA

Continuando a mantenere tali procedure, riporta il CEM, si rischia di annullare tutti gli sforzi che ogni attore della filiera del metano per auto compie quotidianamente al fine di rendere il gas naturale un carburante oltre che economico ed ecologico, anche di semplice utilizzo per l’utenza. La diffusione dei veicoli CNG, alimentati a gas naturale, rischia così di essere compromessa da un sistema di revisione dei serbatoi che, dal 1950 praticamente non subisce alcun adeguamento.” In effetti l’ammodernamento tecnologico delle bombole in fibra (CNG4) non ha cambiato le cose, e anzi sembra aver creato ancora più disagio a chi ha comprato un’auto a metano di una delle marche tedesche più note.

QUANTI TIPI DI BOMBOLE METANO E COSA CAMBIA

Del resto fuori dall’Italia tutti i Paesi si attengono al regolamento europeo EN R110 di omologazione delle bombole a metano mentre le modalità di revisione e riqualificazione sono definite dal Costruttore delle bombole stesse. Regolamento che l’Italia ha assimilato con le stesse procedure in maniera indistinta per tutti i tipi di bombole, nonostante quelle in fibra siano più resistenti di quelle in acciaio. Ogni 4 anni le bombole per il metano da autotrazione devono essere smontate, revisionate e collaudate. A prescindere che siano di tipo CNG-2, CNG-3 o CNG-4. Per maggiore chiarezza riportiamo sotto le differenze come spiega il Ministero nella circolare:

– CNG-2    bombole  con  corpo  metallico  rinforzato  da  una  guaina  composta  da  un  filamento  continuo impregnato con resina (avvolte in maniera circonferenziale),

– CNG-3    bombole  con  corpo  metallico  rinforzato  da  una  guaina  composta  da  un  filamento  continuo impregnato con resina (completamente avvolte),

– CNG-4   bombole  con  corpo  non  metallico  e  rinforzato  da  una  guaina  composta  da  un  filamento continuo impregnato con resina (tutto composito).

I COSTI DEI CONTROLLI CONTRO I RISCHI DELLE ISPEZIONI

Rispetto a ciò che è previsto in Italia per la revisione delle bombole a metano (smontaggio, revisione e collaudo), in Germania ci si limita solo a un’ispezione visiva. Due pesi e due procedure diverse all’interno dello stesso spazio comunitario. Se è vero  che la revisione delle bombole di metano in Italia rosicchia il risparmio economico e ambientale bisogna  tenere conto del rischio di un’ispezione alla buona. Chi ha le bombole CNG-4 scadute è costretto a circolare a benzina in attesa dell’ispezione . Non è un caso se in Italia non si sente parlare di auto a metano che esplodono come è accaduto in Germania. Ma secondo quanto scriveva già Quattroruote sul numero 11/2016, gli stessi incidenti si sarebbero verificati anche in Svezia e Repubblica Ceca nello stesso periodo. Tanto da costringere Volkswagen a richiamare i modelli a metano prodotti tra il 2004 e il 2014 per l’elevato rischio di corrosione delle bombole. Sicuramente l’Italia ha un grande bisogno di snellire la burocrazia e alleggerire le pratiche che ruotano attorno all’auto. Ma siamo sicuri che allargare le maglie dei controlli non apra la porta a rischi ben più grossi e costosi per la sicurezza pubblica? A voi ogni plausibile deduzione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Revisione auto e proroga Covid: le nuove scadenze al 2021

Zone rosse e coprifuoco: autocertificazione, il modulo di NOVEMBRE

Enjoy: ecco come funziona l’algoritmo che controlla lo stile di guida