Mercedes: auto elettriche più veloci a pagamento, ma la sicurezza?

Con Mercedes Acceleration Increase le auto elettriche EQ potranno mettere il turbo a pagamento: perché secondo noi la sicurezza è a rischio

25 novembre 2022 - 11:32

Abbiamo spesso parlato delle innovazioni Mercedes Benz volte a migliorare la sicurezza degli occupanti e della continua ricerca per ridurre il rischio di incidenti stradali. Un encomiabile percorso che poco però ci sembra affine al recente annuncio dell’abbonamento “Acceleration Increase”. In pratica, se paghi l’auto elettrica diventa più performante. Come se non bastasse la già ampia disponibilità di coppia erogata dalle auto elettriche in generale, che dai dati Unipol Sai, assieme alle Plug-in, fanno oltre il 32% di incidenti in più. Dov’è finita la tradizionale filosofia di mettere al centro la sicurezza delle auto Mercedes?

MERCEDES ACCELERATION INCREASE: L’ABBONAMENTO PER AUTO ELETTRICHE

L’abbonamento Acceleration Increase Mercedes Benz sembrerebbe il frutto di uno studio di marketing basato sull’attuale orientamento del mercato auto elettriche premium negli USA. Tesla è stata pioniera di questa nuova corrente, inizialmente basata sul continuo miglioramento delle caratteristiche delle auto tramite gli aggiornamenti Over The Air. Da là poi è scaturita anche la possibilità di acquistare l’Acceleration Boost Tesla al prezzo di circa 2000 $ direttamente dall’account o l’App Tesla. L’upgrade Acceleration Increase sembra seguire pari-pari l’offerta Tesla, con un piccolo ma determinante dettaglio che può avere importanti effetti al volante: non è a vita ma a tempo e adesso vi spieghiamo in cosa consiste.

IN COSA CONSISTE L’UPGRADE MERCEDES ACCELERATION INCREASE

L’abbonamento Mercedes Acceleration Increase, sblocca diversi upgrade tramite un aggiornamento remoto a tempo. I clienti USA che sono disposti a pagare 1200 $, hanno a disposizione per 12 mesi un’auto elettrica più prestazionale. In particolare:

accelerazione che si riduce da 0,8 a 1,0 secondi in base al modello tra 0-60 MPH;

– diversa curva caratteristica del motore, della coppia e potenza massima erogata;

maggiore accelerazione disponibile indipendentemente dal programma di guida Dynamic Select.

Le maggiori prestazioni a pagamento con Mercedes Acceleration Increase non sono fittizie, perché comportano un reale aumento della potenza rispetto a quella originale di fabbrica:

Mercedes-EQ EQE – EQE SUV 350 4MATIC da 215 kW a 260 kW;

Mercedes-EQ EQS – EQS SUV 450 4MATIC da 265 kW a 330 kW.

MERCEDES ACCELERATION INCREASE: I RISCHI DEL TURBO “A TEMPO”

Per quanto l’abbonamento Mercedes Acceleration Increase sia associato a un tag “Comfort” sul sito ufficiale Mercedes-Benz USA, sembra evidente dalle info tecniche diffuse che non ha nulla a che vedere con miglioramenti al comfort dei passeggeri, men che meno alla loro sicurezza. Oltretutto l’acquisto delle prestazioni “a tempo” crediamo possa spingere ulteriormente i conducenti a premere incoscientemente sull’acceleratore. Della serie: ho pagato per un servizio e voglio usarlo più che posso finché è attivo, ovunque e comunque”. Chissà se a questo Mercedes ci ha pensato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali 245/40 R19 auto sportive: la classifica Auto Bild

Apertura M4 Milano: mappa e fermate metro operative e future

Audi avvia il ciclo chiuso della plastica per gli interni della Q8 e-tron