Autostrada Palermo-Catania, altro guaio: raccordo chiuso

È vero che la bretella apre a sette mesi dal crollo del viadotto Himera, ma adesso il raccordo chiude

10 novembre 2015 - 22:22

Autostrada A19 Palermo-Catania: la bella notizia era prevista, ed è quella che diamo per prima. Sono quasi ultimati, dopo poco più di tre mesi dall'inizio dei lavori e a sette mesi dal crollo del viadotto Himera, i lavori per la realizzazione del by pass realizzato dall'Anas. Si tratta di una bretella di 1,5 chilometri. Così, gli automobilisti non dovranno “sciropparsi” più i 38 km di oggi. La nuova bretella percorrerà un tratto della provinciale 24 e alcuni terreni espropriati a privati, tra i quali quello, di cui si è a lungo discusso, dell'ex assessore alla Mobilità di Palermo Tullio Giuffrè. Dovrebbe quindi poter andare in pensione la tanto chiacchierata, ma indiscutibilmente utile, trazzera di Caltavuturo realizzata grazie ai fondi provenienti dalla restituzione degli stipendi dei deputati regionali del Movimento 5 Stelle: vedi qui articolo di SicurAUTO.it. Ma la vera notizia è un'altra, ed è brutta: la leggete in basso.

UN PROBLEMA – L'Anas apre sì la bretella, però chiude il raccordo Palermo-Villabate dell'autostrada, ossia il primo tratto dell'A19. Il motivo? Sono iniziati i lavori per sistemare il viadotto Favara che si trova tra il capoluogo e Villabate. Gli operai dell'Anas chiuderanno la carreggiata in direzione Palermo e tutto il traffico verrà deviato per circa 500 metri nella corsia in direzione Catania. Il tappo gli automobilisti lo troveranno tra il chilometro 3+450 e il km 4+030. I lavori (per un importo di 1.410.000 euro) prevedono il rifacimento delle solette del viadotto, dei giunti di dilatazione e della impermeabilizzazione, più il rifacimento della pavimentazione. Due i guai. Primo: nel periodo compreso tra il 9 novembre e il 22 dicembre 2015, è prevista la chiusura della carreggiata in direzione Catania tra il km 3,400 e il km 4,100. Secondo: tra l'11 gennaio 2016 e il 25 marzo 2016, ecco la chiusura della carreggiata in direzione Palermo tra il km 4,100 e il km 3,400.

IN BASE AL TRAFFICO – Durante l'interdizione della carreggiata in direzione Catania il traffico verrà deviato sulla carreggiata in direzione Palermo opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione e viceversa. Le fasi lavorative sono state decise in funzione dell'andamento dei flussi di traffico. Ovviamente, l'obiettivo è limitare i disagi alla circolazione stradale: così, ci sarà uno stop durante le festività natalizie. Intanto, proseguono i lavori per rifare l'asfalto in diversi punti dell'autostrada Palermo Catania: è in corso la posa dell'asfalto tra Altavilla Milicia e Casteldaccia.

SEMPRE IN SICILIA… – Da segnalare anche la chiusura per lavori sulla statale 113 “Settentrionale Sicula”, in provincia di Trapani. Il provvedimento è in vigore dalle 8 di stamane fino alle 18 di venerdì 13 novembre 2015, per lavori di sostituzione di una condotta di attraversamento idraulico tra le località Specchia e Fulgore. Durante la chiusura del tratto, il transito sarà permesso esclusivamente ai veicoli diretti ai fondi agricoli che hanno accesso dalla statale 121 nel tratto in questione al di fuori dell'area interessata dai lavori, mentre il restante traffico veicolare verrà deviato sulla viabilità alternativa costituita dall'Autostrada A29/dir raggiungibile attraverso gli svincoli situati al km 361,490 e 368,875 della strada statale 113 “Settentrionale Sicula”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sciopero 10 ottobre 2022

Sciopero 10 ottobre 2022 trasporto pubblico: orari e fasce garantite

Giovani al volante: perché non rispettano le regole?

Preventivass: l’agente non deve usarlo se l’ha già fatto il cliente