Autostrada A3: da cantiere infinito a fiore all'occhiello con la connettività V2X

Rendere la Salerno-Reggio Calabria un'autostrada moderna e sicura, questo è lo spirito del progetto Smart Road per il quale ANAS ha indetto un bando

30 giugno 2016 - 9:00

La A3 Salerno – Reggio Calabria è uno dei tratti autostradali più celebri, sicuramente, non per meriti o qualità, della rete viaria italiana e potrebbe trasformarsi da eterno cantiere, qual è stato fino ad oggi, in Smart Road, connessa e tecnologica. È stato indetto un bando di gara telematico da 20 milioni di euro per proiettare nel futuro la famigerata A3.

PROGETTO PIONIERISTICO E INNOVATIVO ANAS ha pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale il bando per il progetto Smart Road, destinato a cambiare il volto e l'essenza della bestia nera delle arterie stradali nazionali. Nei propositi dell'Ente gestore delle autostrade italiane (Leggi i sequestri dei cantieri sulla A3), lungo i 440 chilometri della A3 dovranno essere implementate le infrastrutture tecnologiche avanzate per l'infomobilità e la sicurezza. Il bando di gara prevede interventi analoghi anche sul Raccordo Autostradale 2 Salerno-Avellino, di fatto percorso per l'accesso all'autostrada A3. Nella visione di chi ha ideato il progetto un'autostrada SMART sarà un'autostrada Sicura, Multimediale, Aperta, Rinnovabile e Tecnologica.

VIAGGIARE CONNESSI E SICURI Nel presentare il progetto, il Presidente ANAS Gianni Vittorio Armani ha dichiarato: “È un progetto ad alto contenuto innovativo, tra i primi al Mondo nel settore stradale, che ha come focus l'automobilista e la sua tutela. I lavori di SMART Road sull'Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria sono i primi interventi di questo tipo sulla rete ANAS e abbiamo in programma di estenderli a tutto il territorio nazionale”.  L'automobilista che percorrerà la futura A3 sarà informato in tempo reale sulle condizioni dell'autostrada e sui percorsi alternativi che si potranno percorrere qualora si verificassero incidenti o venissero chiuse delle tratte. Questo ed altri servizi a valore aggiunto saranno fruibili grazie alle tecnologie proprie della Smart Road, le quali prevedono l'impiego di diversi sistemi di comunicazione e infrastrutture dedicate (Leggi anche l'Inghilterra si prepara al futuro con le strade connesse).

CONNESSIONE V2X E BANDA LARGA Il progetto ANAS prevede un articolato sistema di connessioni radio, grazie al WIFI “in motion” la copertura sarà totale e garantita anche alla massima velocità prevista per le singole tratte. Lo scambio di dati sarà continuo e permetterà di utilizzare senza interruzioni APP dedicate per smartphone, tablet e per i moderni sistemi infotainment di bordo. Verrà inoltre introdotto il nuovo standard DSRC (Dedicated Short Range Communications) grazie al quale implementare in futuro sempre più servizi di infomobilità, sicurezza e connettività, nell'ottica di raggiungere una gestione intelligente delle infrastrutture stradali e lo sviluppo di innovativi servizi di connessione V2X, quindi tra veicolo e veicolo e tra veicolo e infrastruttura (Scopri come funzionano le tecnologie di connessione stradali). Questi servizi che permettono il dialogo tra i mezzi in transito e la “strada” saranno fondamentali per il proliferare in futuro delle auto a guida autonoma. Il progetto contempla inoltre la posa di cavi in fibra ottica, compatibile con le esigenze del Piano Banda Larga del Governo, e l'installazione di sensori per il monitoraggio continuo delle condizioni della strada, permettendo una manutenzione puntuale e interventi rapidi in casi di emergenza.

GREEN ISLAND PER LE AUTO ELETTRICHE Un aspetto interessante della SMART Road è il proposito di realizzare le Green Island, aree destinate alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili per alimentare tutti i sistemi tecnologici, riducendo così i costi di gestione rispettando l'ambiente. Le isole verdi serviranno anche da punti di ricarica per i veicoli elettrici, per i droni e per i mezzi della logistica. Il proposito ANAS è lodevole e rappresenta una svolta dopo l'era Ciucci, ovviamente è lecito porsi qualche domanda sugli effettivi tempi di realizzazione di questa importante e innovativa opera, tenendo conto che i lavori sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria non sono ancora terminati. Il Ministro dei Trasporti Graziano Del Rio ha recentemente annunciato che la A3 sarà ultimata entro la fine dell'anno, ma le sofferte vicende della Salerno-Reggio Calabria hanno reso scettica l'opinione pubblica, quindi staremo a vedere se arriveremo ad una svolta epocale o se sarà l'ennesimo sogno ad occhi aperti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bonus rottamazione auto per TPL: slitta il decreto

4 errori da non fare con bambini fino a 12 anni e cinture di sicurezza

Guida in stato di ebbrezza auto confiscata

Etilometro non revisionato: l’onere della prova spetta all’accusa