Colonnine elettriche bonus 90 milioni

Ricaricare l’auto elettrica a casa: lo fa l’88%, Tesla miglior wall box

Tesla in cima alla classifica dei migliori caricabatterie domestici: ecco l’indagine sui prodotti per ricaricare l’auto elettrica o Plug-in a casa

4 febbraio 2021 - 15:00

Ricaricare l’auto elettrica o ibrida Plug-in a casa ormai non è più un tabù, a patto di avere tutto ciò che serve per una ricarica in tempi accettabili. Secondo l’indagine di JD Power, gli automobilisti non sono molto soddisfatti dei caricabatterie portatili. Il sondaggio JD Power US Electric Vehicle Experience, ha messo sotto i riflettori i sistemi più usati per la ricarica domestica delle auto elettriche: l’88% la fa a casa. Ma il 25% è insoddisfatto della velocità di ricarica della batteria.

RICARICARE L’AUTO ELETTRICA A CASA: L’INDAGINE USA

Le auto elettriche orami sono equipaggiate di caricabatterie portatili che non sempre permettono una ricarica lampo. Per ridurre i tempi di ricarica di un’auto elettrica a casa bisogna comprare il caricabatterie più potente, spesso optional e fornito anche dalla concessionaria. Ma non basta, poiché anche la rete domestica deve essere adatta per consentire una buona autonomia giornaliera e tempi di ricarica accettabili. E’ questo infatti il motivo più frequente di insoddisfazione negli utilizzatori di auto elettriche alle prese con la ricarica a casa. Nell’indagine, JD Power ha posto diverse domande agli utilizzatori di caricabatterie portatile di livello 1, 2 e wall box di livello 2.

QUALI SISTEMI PER RICARICARE L’AUTO ELETTRICA A CASA

L’indagine sulla soddisfazione della ricarica a casa di auto elettriche è stata condotta su 9.127 proprietari di auto elettriche e ibride Plug-in (modelli 2015 – 2021). Prima di vedere l’esito delle risposte chiariamo cosa cambia tra i caricabatterie domestici per auto elettriche considerati:

– I caricabatterie auto elettriche portatili di livello 1 hanno funzionalità di ricarica lenta da una presa elettrica standard da 120 V;

– I caricabatterie auto elettriche portatili di livello 2 offrono funzionalità di ricarica più veloce e sono fatti per una presa elettrica da 240 V aggiornata per l’infrastruttura USA;

– Le stazioni di ricarica di livello 2 (wall box) montate in modo permanente utilizzano una presa elettrica a 240 V.

RICARICARE L’AUTO ELETTRICA A CASA: CARATTERISTICHE DA CONSIDERARE

Il tipo di caricabatteria per auto elettriche però non è l’unico aspetto rilevante. Pesano anche i diversi profili offerti dai fornitori di elettricità, le funzioni aggiuntive di controllo via app, ecc. Il fatto che l’indagine sia svolta negli USA è irrilevante poiché aiuta ad individuare le cose da considerare nella scelta del caricabatterie auto domestico:

– Prezzo (inclusi eventuali adattamenti o potenziamenti della rete);

– Lunghezza del cavo;

– Potenza del caricatore (adeguata alla capacità della batteria e alla rete domestica);

– Sistema di avvolgimento/sistemazione del cavo;

– Costo di ricarica;

– Velocità di ricarica;

– Facilità d’uso;

– Affidabilità.

RICARICARE L’AUTO ELETTRICA A CASA: I CARICABATTERIE MIGLIORI

“La soddisfazione complessiva è più alta (749 su 1000) tra i proprietari di veicoli elettrici che installano una stazione di ricarica permanente di livello 2”, afferma JD Power. Il caricabatterie portatile di livello 2 si pone leggermente più in basso, per ovvi motivi di praticità (741); molto più giù invece i caricabatterie portatili più lenti (574). Quello che è curioso si legge tra i motivi più frequenti di insoddisfazione della ricarica auto elettriche da casa:

– 9% dei problemi con le wall box di livello 2 è la velocità di ricarica più lenta del normale;

– 22% ha lamentato problemi con il collegamento wifi;

– 29% dei casi di insoddisfazione erano legati a guasti o necessità di riparazione.

Tra le marche di caricabatterie auto elettriche e Plug-in migliori, gli automobilisti collocano in testa Tesla, all’estremo opposto noti brand come Siemens, Bosch e Juicebox. In genere gli stessi che forniscono la wall box alle Case auto in abbinamento all’acquisto del veicolo. Occhio quindi a cosa comprate! Clicca l’immagine sotto per vedere la classifica a tutta larghezza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

DPCM 6 marzo 2021

DPCM Draghi 6 marzo 2021: bozza e regole fino a Pasqua [PDF]

Il MIT cambia nome: nasce il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili

Covid-19: lo smog rafforza il virus, lo studio in 82 città italiane