Spostamenti tra Regioni fino al 15 gennaio: le limitazioni del “Decreto Ponte”

Limitazioni e divieto di spostamenti tra regioni dal 7 al 15 gennaio: ecco le nuove regole nel Decreto Legge approvato dal Governo

5 gennaio 2021 - 9:00

Gli spostamenti tra regioni e comuni fino al 15 gennaio 2021 sono stati definiti dal Governo in un Decreto valido dopo l’Epifania. I provvedimenti sugli spostamenti tra comuni e regioni arrivano dopo le ipotesi iniziali che trovate più in basso. Ecco subito qui sotto invece le regole ufficiali approvate sulle limitazioni nei weekend 8-10 e fino al 15 gennaio.

Aggiornamento 5 gennaio 2021: approvato il Decreto-Legge su limitazioni e spostamenti dal 7 al 15 gennaio

SPOSTAMENTI TRA IL 7 E IL 15 GENNAIO: COSA SI PUO’ FARE

Gli spostamenti tra regioni o province diverse dal 7 al 15 gennaio sono vietati su tutto il territorio nazionale. Sono invece permessi gli spostamenti per esigenze lavorative, necessità o motivi di salute. Il Decreto Legge che fa da ponte tra il 6 e il 15 gennaio 2021 stabilisce inoltre che:

– Si può rientrare al proprio domicilio, residenza o abitazione, ma non si può andare alle seconde case in altra regione o provincia autonoma;

– Nei giorni 9 e 10 gennaio scatta la zona arancione in tutta Italia, con le limitazioni da rispettare ordinate dal DPCM 3 dicembre 2020 (link sotto). Il 9 e 10 gennaio 2021 sono comunque consentiti gli spostamenti entro 30 km dai comuni con meno di 5 mila abitanti, eccetto verso i capoluoghi di provincia;

– Fino al 15 gennaio, gli spostamenti nelle zone rosse, sono consentiti una sola volta al giorno, in un massimo di due persone, verso una sola abitazione privata della propria regione. Possono accompagnare le due persone, i figli minori di 14 anni, minori di 14 anni su cui esercitano la potestà genitoriale, persone conviventi disabili o non autosufficienti.

SPOSTAMENTI TRA REGIONI E LIMITAZIONI FINO AL 15 GENNAIO: IPOTESI 1

La prima ipotesi sulle limitazioni agli spostamenti dal 7 gennaio prevedeva un prolungamento delle misure in vigore e introdotte con il DPCM 3 dicembre 2020 e il Decreto Natale. Il nuovo provvedimento avrebbe fatto da cuscinetto tra la scadenza del Decreto Natale (6 gennaio 2021) e la scadenza del DPCM (15 gennaio 2021). Le limitazioni dal 7 al 15 gennaio secondo questa ipotesi avrebbero previsto zone arancioni nei giorni feriali e zone rosse nei weekend a prescindere dalla situazione regionale. Sarebbe rimasto il divieto di spostamento tra regioni se non per motivi di necessità e ospitare più di due persone a casa. Si può vedere quali sono le restrizioni anche su Covidzone. Secondo quanto dichiarato dal Ministro della Salute Speranza, è questa la strada più concreta su cui convergono Governo e CTS.

SPOSTAMENTI TRA REGIONI E LIMITAZIONI FINO AL 15 GENNAIO: IPOTESI 2

La seconda ipotesi per le limitazioni agli spostamenti tra comuni e regioni dal 7 gennaio 2021 sarebbe stata meno restrittiva. Si sarebbe trattato di tornare in zona gialla dal 7 gennaio 2021 e introdurre misure più stringenti in funzione del monitoraggio dei contagi:

–  7 e 8 gennaio 2021 zona gialla in tutte le regioni;

– 9 e 10 gennaio 2021 zona arancione in tutte le regioni e chiusura di bar e ristoranti anche a pranzo ma asporto consentito;

– Da 11 gennaio stabilire zone differenziate nelle regioni in funzione dell’andamento dei contagi;

Divieto di spostamento tra regioni (eccetto necessità) dal 7 al 15 gennaio 2021;

Divieto di ospitare più di due persone a casa inclusi minori di 14 anni dal 7 al 15 gennaio 2021.

SPOSTAMENTI DAL 7 GENNAIO: NUOVI LIMITI RT ZONE ARANCIONI E ROSSE

Oltre alle limitazioni dal 7 gennaio 2021 dovrebbe essere previsto in un’ordinanza del ministro Speranza anche un abbassamento dell’indice Rt che fa scattare le zone arancioni e rosse. L’indice di trasmissione nazionale (Rt) calcolato sui casi sintomatici dei contagi diventerebbe:

– da 1,25 a 1 per Rt zona arancione;

– da 1,5 a 1,25 per Rt zona rossa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incentivi auto Lombardia 2021

Incentivi auto Lombardia 2021: fino a 8.000 euro con rottamazione

ASPI nuove colonnine di ricarica

ASPI: 400 nuove colonnine di ricarica da febbraio 2021

Tempi di guida e riposo degli autisti

Tempi di guida e riposo degli autisti di autobus extraurbani