Revisione auto: l’ispettore non è responsabile dei chilometri ribassati

Importante sentenza che riguarda la revisione auto: l'ispettore tecnico non è responsabile dei chilometri ribassati del veicolo controllato, anche se lo sapeva

1 agosto 2022 - 16:20

Quando si esegue la revisione di un’auto con i chilometri ribassati, l’ispettore tecnico adibito al controllo non può essere considerato responsabile o complice della manipolazione del contachilometri, anche se ne è a conoscenza. È questo il succo di un’importante sentenza di un tribunale italiano che ha assolto un ispettore accusato di associazione per delinquere ai fini della truffa, per aver revisionato un’auto coi il chilometraggio alterato.

REVISIONE AUTO E CHILOMETRI RIBASSATI: IL CASO IN QUESTIONE

Il fatto è accaduto nel 2019 nell’ambito di un’indagine per accertare eventuali truffe nella compravendita di autoveicoli usati, procurando all’epoca serie conseguenze giudiziarie per l’ispettore coinvolto, sottoposto prima agli arresti domiciliari e poi all’obbligo di firma e dimora. Convinto della propria buona fede, pur ammettendo di essere a conoscenza che il veicolo revisionato avesse i chilometri ribassati, l’uomo si è difeso in giudizio avvalendosi anche del supporto di Federispettori, il sindacato degli ispettori dei centri di controllo veicoli, ottenendo piena soddisfazione. Al punto che l’assoluzione è stata richiesta direttamente dall’accusa.

REVISIONE AUTO: UN ISPETTORE NON HA NESSUNA RESPONSABILITÀ SE CERTIFICA UN VEICOLO CON I KM RIBASSATI

Ma perché c’è stato il proscioglimento di quest’addetto alla revisione auto nonostante sapesse del chilometraggio fasullo del veicolo? La risposta è nella sentenza, di cui riportiamo un estratto:

La condotta richiesta al certificatore dal decreto ministeriale 214/2017 del MIT (che regola i controlli tecnici periodici dei veicoli e rimorchi in recepimento della Direttiva 2014/45/UE, ndr), non è certificare il reale chilometraggio dal veicolo sottoposto a revisione, ma solo riportare sul certificato ‘la lettura del contachilometri al momento del controllo (vedi Allegato 2 del DM, ndr). Sul punto non pare possano nutrirsi dubbi”, precisa la sentenza, “in ragione del tenore letterale del decreto che non prevede alcun accertamento tecnico per verificare la corrispondenza alla realtà della lettura del contachilometri. […]

Il certificatore, in sede di revisione, deve, quindi, per rispettare il proprio mandato, limitarsi a certificare la lettura del contachilometri, da cui derivano, quali corollari, che non ha alcuna discrezionalità tecnica nella valutazione del chilometraggio del veicolo e che non può rifiutare la revisione anche sospettando (o addirittura sapendo) che i chilometri indicati dal contachilometri possano essere diversi da quelli reali”.

Né il certificato così redatto”, conclude la sentenza, “anche in presenza di una artificiosa riduzione della percorrenza del veicolo, può essere ritenuto falso, in quanto l’effettività del chilometraggio non costituisce contenuto tipico dell’atto, che è diretto a tracciare una sequenza storica, strumentale al disvelamento di eventuali truffe, non ad accertare l’effettiva percorrenza del mezzo”.

REVISIONE AUTO E CHILOMETRI RIBASSATI: COSA FARE PER PREVENIRE RISCHI

Questa è quanto riporta la sentenza. Ovviamente per non correre rischi di alcun tipo, eliminando ogni possibile pericolo di coinvolgimento, anche errato, in una qualsivoglia vicenda giudiziaria che a volte può andare bene ma che a volte può andare anche male (senza contare le spese), è lo stesso soggetto coinvolto, oggi finalmente scagionato da ogni accusa, a consigliare di segnalare eventuali veicoli sospetti alla Motorizzazione, di rifiutarsi di revisionarli anche se la legge lo permetterebbe, e se di fronte a una truffa conclamata, di denunciare il proprietario del mezzo alle Forze dell’ordine.

Ricordiamo che attraverso il Portale dell’Automobilista si può conoscere la data dell’ultima revisione di un veicolo e lo storico delle revisioni. Esistono inoltre dei tool per verificare il chilometraggio reale di un’auto usata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cupra Born elettrica al top nelle prove di Green NCAP

Sciopero 10 ottobre 2022

Sciopero 10 ottobre 2022 trasporto pubblico: orari e fasce garantite

Giovani al volante: perché non rispettano le regole?