Manutenzione stradale: +6,3% le tonnellate di asfalto posato nel 2020

L’Italia esporta il 78% del bitume impiegato nella manutenzione stradale in Italia: nel 2020 sono state posate 32 milioni di tonnellate di asfalto

1 giugno 2021 - 10:13

Nel 2020 la produzione di conglomerato bituminoso (asfalto), impiegato nella manutenzione stradale in Italia è stata di 32 milioni di tonnellate. Una crescita del +6,3% e la più alta degli ultimi 10 anni secondo SITEB, l’Associazione Strade Italiane E Bitumi.

MANUTENZIONE STRADALE IN ITALIA NEL 2020

Secondo i dati dell’Associazione SITEB nel 2020 la produzione di conglomerato bituminoso, che è la materia prima nelle attività di manutenzione stradale in Italia, è stata di 32 milioni di tonnellate. Nel confronto con il 2019 si tratta di una crescita di circa 2 milioni di tonnellate. A fine 2020 infatti l’impiego di asfalto ha superato quota 32 milioni di tonnellate, la cifra più alta raggiunta negli ultimi 10 anni e nel primo trimestre 2021 SITEB stima un’ulteriore crescita. Ovviamente si tratta di notizie incoraggianti per la sicurezza stradale che testimoniano un’inversione di tendenza rispetto all’ultimo decennio, secondo l’Associazione.

PRODUZIONE ED ESPORTAZIONE DI BITUME ITALIANO: VALE IL 78% DEL MERCATO

L’incremento del 6,3% dei consumi di conglomerato bituminoso è stato prevalentemente impiegato dagli appalti ANAS e dalle attività di manutenzione delle concessionarie autostradali. Sono le principali attività che hanno evidenziato una crescita della richiesta di “bitume modificato”. Un andamento positivo che sta proseguendo anche nel 2021, con un primo trimestre che ha fatto segnare un nuovo aumento della produzione di bitume rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

MANUTENZIONE E SICUREZZA STRADALE DURANTE LA PANDEMIA

Nonostante le limitazioni dovute all’emergenza sanitaria, l’attività di manutenzione stradale non si è mai fermata poiché inserita tra i codici ATECO esentati dal blocco previsto dai DPCM governativi. A tutto vantaggio anche della produzione di bitume in Italia ai fini dell’esportazione, che vale il 78% del mercato interno. “Si tratta di un segnale certamente positivo per la sicurezza della nostra rete stradale per troppi anni dimenticata e per cui abbiamo pagato spesso un elevato costo sociale”, sottolinea il Presidente SITEB – Michele Turrini.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre

Audi Q5 45 Sportback: nel test dell’alce non si comporta da SUV