L’asfalto che non congela supera i test in Francia: addio sale sulle strade?

Il sale sulle strade è superato: ecco come funziona, i vantaggi e i costi dell’asfalto che non congela

4 febbraio 2021 - 9:59

L’asfalto che non congela ha superato i test in Francia e anche se non diremo addio al cambio gomme invernali, ci sono moltissimi altri vantaggi. Il progetto sperimentale ha dimostrato che solo grazie all’energia solare, non sarebbe più necessario pulire le strade dalla neve. Inoltra, con l’asfalto che non congela, ci sarebbe anche un vantaggio per l’ambiente, i costi e la manutenzione dei veicoli. Quali sono gli svantaggi? Ne parliamo nei prossimi paragrafi.

L’ASFALTO RISCALDANTE CHE NON HA BISOGNO DEL SALE IN INVERNO

L’idea dell’asfalto che non congela è stata battezzata “PowerRoad” e dopo la presentazione del progetto ha superato anche i test sul campo. Come riporta Autoplus, l’idea di riscaldare la strada per prevenirne il congelamento si sta diffondendo in diverse aree della Francia. La portata del progetto dell’asfalto che non congela è attualmente ancora sperimentale, considerando i costi di realizzazione più alti. Alti costi d’investimento comporterebbero però molti benefici con strade sgombre di neve e ghiaccio. Niente più sale sulle strade, con tutto ciò che di positivo ne deriva anche per la sicurezza stradale (meno infortuni e incidenti anche per i pedoni). Sembra che alla base del progetto di Eurovia, ci sia sfruttare l’energia solare e termica accumulata durante i periodi più caldi.

COME FUNZIONA L’ASFALTO CHE NON CONGELA

L’asfalto che non congela si può immaginare come un pavimento domestico riscaldato, con il sistema radiante annegato ad alcuni cm di profondità. Alle prime gelate entrano in funzione le pompe di calore che riscaldano lo strato sottostante l’asfalto scongelandolo. Il sistema è stato installato su un tratto di strada nella regione francese di Doubs per sbrinare un parcheggio, la banchina degli autobus e alcuni marciapiedi in inverno. Un altro sito di sperimentazione è l’autostrada A10 a Saint-Arnoult-en-Yvelines, dove sono stati posati 500 m² di asfalto che non congela.

QUANTO COSTA L’ASFALTO CHE NON CONGELA

L’asfalto che non congela però ha un costo piuttosto elevato, rispetto alla normale pavimentazione stradale. Secondo il magazine francese, circa 250 euro al m², cioè il doppio rispetto al costo dell’asfalto tradizionale e con un allungamento dei tempi di cantiere del 15%. A tali costi però corrispondono anche benefici a lungo termine che vanno dalla pulizia delle strade ai riscaldamenti domestici. Un tratto di 25 mq di strada catturare l’equivalente energia per scaldare un appartamento di 70 mq in 1 anno. Senza la necessità di spargere il sale per le strade in inverno, i comuni non avrebbero più costi di acquisto, noleggio e manutenzione degli spargisale. Inoltre si risparmierebbe un bel po’ di sale all’ambiente (in Germania è stata messa a punto una soluzione antighiaccio ricavata dai cetrioli). Non ultimi i vantaggi derivanti dalla rimozione e smaltimento della neve, che impattano a loro volta sui costi pubblici e l’ambientale (per farlo spesso si utilizzano mezzi da cantiere non proprio ecologici).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tesla: auto fuori garanzia, 8 mila dollari per il motore bruciato

Mini Cooper 2021: vince facile nel test dell’alce, ma a quale prezzo?

Auto di proprietà: in Italia ce ne sono 663 ogni 1000 abitanti