Sale sulle strade: arriva l’antighiaccio ricavato dai cetrioli

Un progetto in Germania risparmia 700 tonnellate di sale sulle strade l'anno: ecco come si può prevenire il ghiaccio sull’asfalto con i cetrioli

22 gennaio 2021 - 15:00

Il sale sulle strade in Germania ha lasciato il posto a una soluzione alternativa e più eco-friendly sperimentata già da un anno. L’intervento delle macchine sgombraneve e spargisale non impiega più granelli di sale disciolti ma una soluzione derivata dalla lavorazione dei cetrioli in salamoia per prevenire il ghiaccio.

SALE SULLE STRADE OTTENUTO DAI CETRIOLI

Il progetto sperimentale è stato avviato circa un anno fa sulle strade di Dingolfing, nel distretto di Dingolfing-Landau e i risultati sembrano vantaggiosi per l’ambiente e le finanze. Come riporta il notiziario Br24, pare che in un anno la soluzione antighiaccio abbia risparmiato 700-1000 tonnellate di sale stradale. “Non c’è differenza con la soluzione prodotta appositamente, si ottengono gli stessi risultati”, afferma Anders Maier, capo del deposito di manutenzione stradale di Dingolfing riguardo all’alternativa a spargere sale sulle strade.

SALE SULLE STRADE: IL PROGETTO PILOTA IN GERMANIA

Al posto della tradizionale soluzione a base di sale, è stata impiegata l’acqua di trattamento della produzione di cetrioli in salamoia di una nota azienda locale. Piuttosto che finire negli scarichi reflui, l’acqua di macerazione degli ortaggi ha sostituito l’impiego di sale contro il ghiaccio sulle strade. La soluzione però deve avere opportune concentrazioni per poter prevenire il ghiaccio sulle strade. L’acqua che in passato era trattata con gli impianti di depurazione e inviata al sistema fognario, ora viene recuperata e arricchita di sale per essere più efficace. Dov’è il vantaggio di risparmiare il sale sulle strade? Ve lo spieghiamo sotto.

SALE SULLE STRADE: COME SI OTTIENE LA SOLUZIONE ANTIGHIACCIO

Come spiega l’azienda, i cetrioli coltivati durante l’estate devono essere conservati in enormi silos per poter resistere fino al momento dell’effettiva lavorazione. Quindi sono immersi in una soluzione ricca di sale alimentare. Prima della successiva lavorazione o confezionamento dei cetrioli in salamoia poi i cetrioli vengono “lavati” per ridurne la salinità. È quest’acqua di lavaggio con il contenuto di circa il 5-7% di sale che viene recuperata e portata a una concentrazione del 22%. La produzione attuale permette di rifornire 8-10 cisterne di veicoli spargisale a settimana al vicino deposito di manutenzione stradale. Un possibile ampliamento riguarda l’impiego della soluzione anche all’aeroporto di Monaco al posto del sale sulle piste di atterraggio. Tuttavia, la necessità di trasporto pone qualche domanda sulla sostenibilità dell’operazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Kit bici elettrica: come funzionano i controlli per scovare il trucco

Telepass cambio targa: come fare

Test Gomme invernali 2021 – 2022: due bocciate su 34 modelli