Guida in stato d’ebbrezza

Guida in stato d’ebbrezza: multe anche sui monopattini

Sanzioni per guida in stato d’ebbrezza: arrivano le multe anche per i conducenti dei monopattini elettrici, che sono considerati veicoli a tutti gli effetti

21 ottobre 2020 - 14:00

Si può essere multati e denunciati per guida in stato di ebbrezza anche conducendo un monopattino elettrico. Il Codice della Strada equipara infatti tali mezzi alle biciclette (nella categoria dei velocipedi) con tutto ciò che comporta in termini normativi. Pertanto anche se per guidare i monopattini non è richiesto il conseguimento di un’apposita patente (ma c’è chi vorrebbe introdurla), i conducenti devono comunque rispettare tutte le regole comportamentali previste dal codice stradale. Compreso il divieto di porsi alla guida in stato di alterazione per l’assunzione di sostanze alcoliche oltre i limiti consentiti.

MONOPATTINI ELETTRICI E TASSO ALCOLEMICO

Se n’è accorto a sue spese un uomo di 54 anni residente in Sardegna in un comune del Medio Campidano, che, come riporta Il Sole 24 Ore, qualche giorno fa ha subito un incidente mentre guidava un monopattino elettrico ed è dovuto ricorrere alle cure ospedaliere. Vista la curiosa dinamica del sinistro (l’uomo ha urtato da solo il cordolo del marciapiede, senza il coinvolgimento di altri mezzi o pedoni, finendo rovinosamente a terra), gli agenti della Polstrada hanno voluto vederci chiaro imponendogli l’esame del tasso alcolemico. Che infatti ha dato un esito inequivocabile: quantità di alcol nel sangue pari a 2,04 g/l, ben oltre il limite di 0,5 g/l.

SANZIONI PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA SUI MONOPATTINI

Inevitabile a quel punto la denuncia all’autorità giudiziaria per violazione dell’articolo 186 del Codice della Strada, che vieta la guida in stato di ebbrezza di un qualsiasi veicolo (compresi i velocipedi e dunque le biciclette e i monopattini elettrici) in conseguenza dell’uso di bevande alcoliche. In particolare il comma 2 lettera c del succitato articolo dispone che l’accertamento di un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (g/l) implica la multa da 1.500 a 6.000 euro + l’arresto da 6 mesi a 1 anno + la confisca del veicolo dopo la sentenza di condanna (salvo che il veicolo stesso appartenga a persona estranea al reato). L’importo della multa aumenta da un terzo alla metà nell’ipotesi di reato commesso da soggetti di età inferiore a 21 anni. O avvenuto dalle ore 22 alle 7.

QUALE FUTURO PER I MONOPATTINI ELETTRICI?

Insomma una pena esemplare che deve servire da monito a chiunque. I monopattini elettrici non sono giocattoli ma veicoli a tutti gli effetti sottoposti alle medesime regole degli altri. E a ulteriori norme sottoscritte appositamente per loro. Coloro che non le rispettano rischiano pertanto di subire pesanti conseguenze a livello pecuniario e, nei casi più gravi, anche penale. Ma soprattutto penalizzano i tanti conducenti di monopattini ligi alle regole che, per colpa di poche ma ‘rumorose’ mele marce, potrebbero presto vedersi imporre l’obbligo di patente, targa e assicurazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pedoni in stato di ebbrezza: il 27% viene ucciso mentre cammina in strada

Guidare drogati e poi ubriachi

Guidare drogati e poi ubriachi: per la Cassazione non c’è recidiva

Autostrade Tech: la svolta tecnologica farà guadagnare più dei pedaggi?