mascherina in auto

Come non far appannare gli occhiali con la mascherina in auto

Scopriamo come non far appannare gli occhiali con la mascherina in auto, uno dei tanti disagi provocati dal Covid, seguendo alcuni pratici consigli

24 marzo 2021 - 14:00

Tra i tanti disagi portati dalla pandemia di Covid-19, a parte quelli decisamente gravi come i decessi e le ospedalizzazioni (per non parlare delle ripercussioni economiche), uno dei più fastidiosi riguarda l’obbligo dell’uso della mascherina che, soprattutto per chi porta gli occhiali, si trasforma in un vero e proprio tormento a causa del frequente appannamento delle lenti. Appannamento che può diventare addirittura pericoloso se capita mentre si guida un veicolo. Vediamo pertanto come non far appannare gli occhiali con la mascherina in auto.

MASCHERINA IN AUTO DA SOLI O CON ALTRI PASSEGGERI: QUANDO UTILIZZARLA

In base alle norme dei vari decreti anti-Covid l’uso della mascherina in auto è obbligatorio se nell’abitacolo ci sono persone non conviventi tra loro, che devono anche rispettare il reciproco distanziamento di almeno un metro. In tali casi l’obbligo della mascherina può essere derogato nella sola ipotesi in cui la vettura risulti dotata di un separatore fisico in plexiglas tra la fila anteriore e posteriore della macchina (come nei taxi e nei veicoli NCC). Di conseguenza non è necessario indossare la mascherina in auto soltanto quando si è da soli o in compagnia di persone che fanno tutte parte del medesimo nucleo familiare.

PERCHÉ SI APPANNANO GLI OCCHIALI QUANDO SI INDOSSA LA MASCHERINA

L’appannamento degli occhiali quando si indossa la mascherina è dovuto al fatto che, con il dispositivo di protezione, si espira ripetutamente aria calda che, fuoriuscendo dalla parte superiore della mascherina stessa ed entrando a contatto con gli occhiali, si vaporizza causando la formazione di condensa sulla superficie delle lenti. In altri termini l’appannamento degli occhiali dipende dal contatto tra il vapore acqueo caldo del respiro e la superficie più fredda delle lenti, che produce minuscole goccioline che disperdono la luce e riducono la capacità delle lenti di trasmettere il contrasto. È più facile che il fenomeno si verifichi quando si cammina, specie se a passo svelto, o quando la temperatura esterna è parecchio fredda. Ma può succedere anche stando comodamente seduti in auto, ed è una cosa che bisogna evitare per non trovarsi in situazioni spiacevoli.

COME NON FAR APPANNARE GLI OCCHIALI CON LA MASCHERINA IN AUTO

Vediamo qualche buon metodo pratico per non far appannare gli occhiali con la mascherina quando si guida un’auto.

– sigillare la mascherina con un pezzo di nastro biadesivo da applicare al suo interno, proprio in corrispondenza del ponte del naso. È un metodo già largamente utilizzato da chirurghi e infermieri;

– in assenza del nastro bioadesivo, assicurarsi almeno che la mascherina sia perfettamente aderente al ponte nasale (sceglierne quindi una della giusta misura), in modo che l’aria espirata fuoriesca in basso o dai lati, lontana dagli occhiali;

– servirsi di prodotti anti-appannamento come spray, cere o gel per disperdere velocemente le goccioline di condensa formatesi sulle lenti. Si trovano nei negozi di ottica al prezzo di pochi euro;

– lavare le lenti degli occhiali con acqua e sapone (o con schiuma da barba), lasciandole asciugare all’aria oppure passandole delicatamente con un panno in microfibra pulito. L’acqua saponata (va bene pure il sapone liquido) contribuisce infatti alla formazione di uno strato trasparente anti-appannamento;

– stringere i naselli della montatura;

– espirare preferibilmente verso il basso dalla bocca (questo metodo è un po’ complicato, lo ammettiamo);

– chi vuole risolvere definitivamente la questione può acquistare specifiche lenti anti-appannamento, dotate di un rivestimento che impedisce la formazione della condensa anche mentre si indossa la mascherina. O, ancor più drasticamente, passare alle lenti a contatto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali 215/55 R17: la classifica di Auto Bild

Incidente apertura sportello: quando è colpa della moto?

Natale 2022 a Roma

Natale 2022 a Roma: nuovi orari Ztl e mezzi pubblici