Cinture di sicurezza difettose: Volvo richiama 2 milioni di auto nel mondo

Un cavo di acciaio potrebbe usurarsi nel tempo e rendere le cinture di sicurezza difettose: ecco i modelli coinvolti nel richiamo Volvo

2 luglio 2020 - 11:00

Il richiamo Volvo per le cinture di sicurezza difettose è una misura precauzionale che il Costruttore ha previsto su oltre 2 milioni di auto nel mondo. Il problema sembrerebbe emerso durante i controlli interni dell’azienda che ha allargato l’indagine su quasi tutti i modelli prodotti in oltre 10 anni. Ecco quali sono le auto coinvolte nel richiamo Volvo e il problema che si verifica con le cinture di sicurezza.

CINTURE DI SICUREZZA DIFETTOSE: IL PROBLEMA SULLE VOLVO

Autonews l’ha definito il più grande richiamo di auto nella storia di Volvo: oltre 2,18 milioni di auto prodotte fino al 2019 che potrebbero nascondere un difetto alle cinture di sicurezza. Il problema sarebbe legato alla libertà di movimento della cintura e della fibbia: nel tempo il gioco potrebbe aver danneggiato il cavo d’acciaio che ancora la cintura al telaio dell’auto. Il rischio temuto è che in caso d’incidente le cinture di sicurezza anteriori potrebbero non trattenere adeguatamente il corpo. Non risultano ufficialmente incidenti con lesioni a causa del problema che Volvo accerterà sulle auto richiamate. Nel frattempo, il consiglio è di non attorcigliare la cintura su se stessa e di distenderla con attenzione se non si può fare a meno di utilizzare l’auto.

I MODELLI VOLVO NEL RICHIAMO PER LE CINTURE DI SICUREZZA DIFETTOSE

I modelli Volvo del richiamo per le cinture di sicurezza difettose sono le Volvo S60, S60L, S60CC, V60, V60CC, XC60, V70, XC70, S80 e S80L, prodotte tra il 2006 e il 2019.  Secondo quanto riportato da ConsumerReports, nessuno dei modelli più recenti sarà richiamato. Il problema infatti sembra comune a tutti i modelli che utilizzano la piattaforma EUCD (European D-class) che Volvo ha condiviso anche con altri costruttori. Le auto coinvolte nel richiamo per mercato sono così ripartite:

– Svezia: 412.000;

– USA: 308.000;

– Cina: 245.000;

– Germania: 178.000;

– Regno Unito: 169.000;

– Francia: 68.738.

CINTURE DI SICUREZZA DIFETTOSE: LA SOLUZIONE VOLVO

La soluzione al difetto delle cinture di sicurezza anteriori è stata già individuata con il fornitore Autoliv nella sostituzione del componente con un ancoraggio diverso. “È un problema molto raro e non abbiamo molti dati, ma dopo la nostra indagine, abbiamo scoperto che c’era un modo in cui il cliente poteva spostare la cintura di sicurezza e la fibbia che nel tempo potrebbe danneggiare il cavo“, quanto riporta CR dalle dichiarazioni di Volvo. Una curiosità degna di nota: Volvo è tra i pionieri che per primi hanno introdotto la cintura di sicurezza a 3 punti sulle auto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cassazione multa col rosso

Cassazione: multa col rosso valida anche se apparecchio non tarato

ruota di scorta

La ruota di scorta è obbligatoria?

Passare con il rosso: l’hanno fatto 3,5 milioni di americani nel 2019