Benzina sintetica: Porsche fa sul serio, investe 68 milioni negli e-fuel

Porsche investe in HIF Global e conferma l’interesse nella produzione di benzina sintetica a zero emissioni da fonti rinnovabili

7 aprile 2022 - 12:54

Lo stop ai motori a combustione è nei programmi della Commissione europea e se la road map è ancora piuttosto lontana, Porsche ha deciso di muoversi in anticipo sugli e-fuel. Dopo l’avvio del progetto pilota di produzione di benzina sintetica nell’impianto in Cile, Porsche dimostra ai costruttori scettici che fa sul serio, mettendo nel progetto un capitale di oltre 68 milioni di euro. Ecco tutti I dettagli sulle novità annunciate dalla casa di Stoccarda.

BENZINA SINTETICA PORSCHE, UNA SPERANZA PER I MOTORI ICE

La produzione di carburanti sintetici, cioè non derivati dalla distillazione di greggio (risorsa energetica non rinnovabile) è la frontiera della sostenibilità dei motori endotermici. Per molti costruttori infatti non sarà così semplice convertire la gamma di auto con propulsioni elettrificate, soprattutto per i Brand che storicamente hanno un legame indissolubile con il mondo delle corse e del motorsport. Porsche ha deciso di perseguire la strategia della sostenibilità, con nuovi modelli elettrici ed ibridi, ma anche diventando un protagonista nella ricerca dei carburanti sintetici adatti a vetture più estreme come la Porsche 911 nelle sue più svariate declinazioni corsaiole. Del progetto sulla produzione della benzina sintetica Porsche vi abbiamo già raccontato molti dettagli e adesso la Casa tedesca alza il tiro.

QUANTA BENZINA SINTETICA VUOLE PRODURRE PORSCHE?

Secondo quanto riporta Autocar, Porsche ha ampliato la sua partecipazione nella costruzione dell’impianto di produzione di benzina sintetica. L’acquisizione riguarda il 12,5% di HIF Global LLC, la Holding attiva nella costruzione di impianti per combustibili alternativi. Proprio a Punta Arenas (Cile), HIF Global è “a capo” del consorzio di cui fanno parte tra gli altri, oltre a Porsche, anche Siemens, Enel ed ExxonMobil. In questo impianto Porsche ha annunciato che è prevista la produzione di:

– 130.000 litri di benzina sintetica eFuel nel 2022;

– 55 milioni di litri entro il 2024;

– 550 milioni di litri entro il 2026;

BENZINA SINTETICA: LE EMISSIONI TANK TO WHEEL SOTTO ACCUSA

La benzina sintetica Porsche deriva infatti da un processo che impiega fonti di energia rinnovabile per produrre carburante a zero emissioni, attraverso il metanolo sintetico convertito poi in carburante adatto alle auto. E’ anche vero che di recente sono emerse posizioni molto distanti da quella del costruttore tedesco, con in particolare un test dell’organizzazione Transport&Environment che mette sotto accusa invece le emissioni derivanti dalla combustione degli e-fuel.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre