Aumento metro Milano: nuove tariffe ATM

Aumento metro Milano: le nuove tariffe ATM dal 15 luglio 2019

Sancito definitivamente l'aumento della metro a Milano: le nuove tariffe ATM saranno in vigore dal 15 luglio 2019, ma con i rincari ci sono anche molte nuove agevolazioni.

26 giugno 2019 - 12:43

Dopo mesi di discussioni l’aumento della metro a Milano è divenuto realtà e le nuove tariffe ATM, valide ovviamente pure su bus, tram e tutti gli altri altri mezzi pubblici, saranno in vigore dal 15 luglio 2019. Il consiglio comunale del capoluogo lombardo ha approvato definitivamente il nuovo tariffario con 27 voti a favore e 6 contrari, dato che al momento del voto erano presenti in aula solo 33 consiglieri su 48. Attenzione però, perché non sono previsti soltanto rincari: ci sono infatti anche nuove riduzioni e agevolazioni.

AUMENTO METRO MILANO: BIGLIETTO SINGOLO A 2 EURO

La misura simbolo è l’aumento del biglietto ordinario urbano, valido 90 minuti dalla convalida, che passa da 1,5 a 2 euro. Tanto per fare un rapido confronto, nelle altre grandi città italiane ed europee il biglietto singolo costa 1,50 euro a Roma (per 100 minuti), 1,90 a Parigi, 2,10 a Bruxelles e 2,80 a Berlino (1,70 solo su alcune tratte brevissime), mentre a Londra si spendono 1,50 sterline per tram e bus e 2,40 (a salire) per la metropolitana. Ma a fronte dell’aumento sono state introdotte alcune facilitazioni. Per esempio nell’ambito dei 90 minuti di validità del biglietto si potrà effettuare più di una corsa in metro, esattamente come avviene oggi su autobus e tram; e il biglietto da 2 euro avrà validità su un’area più estesa, non solo a Milano ma anche nei 21 comuni della prima cintura dell’hinterland, tra cui Rho Fiera (che scenderà quindi da 2,50 a 2 euro), Assago, Sesto San Giovanni, San Donato, ecc. (vedere mappa qui in basso, la prima cintura è quella in lilla).

AUMENTO METRO MILANO: GLI ALTRI RINCARI

Nella logica di rincarare i titoli di viaggio occasionali, quindi biglietti, carnet e abbonamenti brevi, tutelando invece i titoli di lunga durata e gli abbonamenti annuali, a Milano il biglietto giornaliero (valido 24 ore dalla convalida) salirà da 4,5 a 7 euro; il carnet da 10 corse passerà da 13,80 a 18 euro; il settimanale da 11,3 a 17 euro. L’abbonamento mensile aumenterà da 35 a 39 euro. Sarà introdotto un nuovo biglietto valido per 3 giorni al prezzo di 12 euro e, dal 2020, un inedito ‘biglietto breve’ che costerà meno di 2 euro e si potrà usare solo per tratte brevi o per un ristretto periodo di tempo (i dettagli saranno decisi più in là). Allo studio l’introduzione pure di una Oyster Card prepagata simile a quella londinese.

NUOVE TARIFFE ATM MILANO: CONGELATO IL PREZZO DELL’ABBONAMENTO ANNUALE

Il costo dell’abbonamento annuale per i mezzi pubblici a Milano non è stato toccato e continuerà a costare 330 euro per almeno il prossimo triennio, poi si vedrà. Prevista la possibilità di rateizzare l’abbonamento pagando 27,5 euro al mese per 12 mesi, quindi senza interessi e altri costi aggiuntivi. Dal 2020 entrerà poi in vigore un abbonamento pluriennale, cioè valido per almeno due anni e dal prezzo scontato del -10%.

MEZZI PUBBLICI A MILANO: LE NUOVE AGEVOLAZIONI DEL 2019

Decisa la gratuità dei mezzi pubblici a Milano fino a 14 anni d’età e dell’abbonamento per gli over 65 con Isee inferiore a 16 mila euro. Potranno viaggiare gratis anche le insegnanti (una ogni 10 ragazzi) che accompagnano le scolaresche in gita e, come già annunciato, tutti gli animali d’affezione. Rimarrà invariato il costo dell’abbonamento ridotto per i giovani (annuale 200 euro e mensile 22 euro), con estensione dell’età fino a 27 anni (adesso era 26) oppure a 30 anni ma solo con Isee sotto i 28 mila euro. Facilitazioni anche sugli abbonamenti per gli over 65 con reddito Isee tra 16 e 28 mila euro: il costo dell’annuale sarà di 200 euro. Ancora più conveniente il nuovo abbonamento ‘Senior Off Peak’ (170 annuale e 16 mensile) che varrà in superficie da inizio servizio (e non solo dalle 9:30), ovunque e sempre anche nel fine settimana e sarà disponibile per tutti dai 65 anni di età e per i pensionati dai 60 anni. Sarà inoltre introdotto un abbonamento annuale a 50 euro per: persone con Isee inferiore ai 6 mila euro; disoccupati con Isee inferiore ai 16 mila euro; detenuti in permesso lavorativo esterno al luogo di detenzione. Dedicato invece alle famiglie numerose lo sconto del 50% sul costo dell’abbonamento annuale per i genitori con almeno tre figli a carico.

DOVE ACQUISTARE E COME PAGARE I BIGLIETTI ATM DI MILANO

I biglietti ATM di Milano si possono acquistare fisicamente presso le rivendite autorizzate, i distributori automatici e gli ATM Point. Oppure online sull’app ufficiale di ATM, o con sms inviando un messaggio con scritto ATM al numero 48444. I biglietti si possono pagare in contanti o con carte (o con il credito telefonico nel caso di acquisto con sms). Ricordiamo inoltre che si può viaggiare nella metropolitana di Milano (solo in metro, no bus e tram) pagando direttamente ai tornelli con carte di credito o di debito contactless aderenti ai circuiti Mastercard, Visa, American Express, Maestro e VPay. La carta dev’essere ‘letta’ sia in entrata che in uscita dalla metro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete