Patenti di guida: quali sono e quando servono

Riepilogo sulle patenti di guida: quali sono e quando servono le autorizzazioni necessarie per la conduzione su strade pubbliche di veicoli a motore

10 agosto 2021 - 16:00

Ci siamo occupati più di una volta, e sicuramente torneremo a farlo, delle patenti di guida, spiegando quali sono e a cosa servono in base alla categoria d’appartenenza. Anche i sassi sanno infatti che non esiste un solo tipo di patente ma ce ne sono tante a seconda del veicolo che si guida. Pensiamo quindi di fare cosa gradita ricapitolando tutte le patenti di guida riconosciute in Italia, così come riportate dall’articolo 116 del Codice della Strada che riguarda la patente e le abilitazioni professionali per la guida dei veicoli a motore.

LA NORMATIVA SULLE PATENTI GUIDA

Non si possono guidare ciclomotori, motocicli, tricicli, quadricicli e autoveicoli senza aver conseguito la patente di guida e, ove richieste, le abilitazioni professionali, previo superamento di un esame di idoneità. La patente è rilasciata nel formato ‘patente di guida europea’ (modello MC 720P), adottato nel 2013 dai Paesi dell’UE allo scopo di rendere omogenee le informazioni contenute nel documento. I vecchi modelli restano comunque validi fino alla loro naturale sostituzione. In ogni caso, indipendentemente dal loro formato, la legge italiana considera le patenti di guida come documenti equipollenti alla carta d’identità. E quindi validi al fine dell’identificazione personale. Clicca qui per scoprire come si legge una patente, mentre nei prossimi paragrafi scopriamo quali sono le patenti di guida riconosciute in Italia.

PATENTI DI GUIDA PER CICLOMOTORI E QUADRICICLI LEGGERI

Categoria: AM.

Età minima: 14 anni. È però possibile trasportare un passeggero, sui veicoli omologati, solo se il conducente ha compiuto 16 anni.

Cosa si può guidare: si possono guidare ciclomotori (veicoli a 2 e a 3 ruote, con velocità massima non superiore a 45 km/h, motore di cilindrata non superiore a 50 cc e potenza massima non superiore a 4 kW); quadricicli leggeri (minicar e quad), ossia veicoli a 4 ruote con massa in ordine di marcia non superiore a 425 kg, velocità massima non superiore a 45 km/h, motore di cilindrata non superiore a 50 cc, se ad accensione comandata, e non superiore a 500 cc se ad accensione spontanea. Potenza massima di 4 kW per i quad da strada leggeri con abitacolo aperto e di 6 kW per i quadricicli leggeri con abitacolo chiuso. Massimo due posti a sedere incluso quello del conducente.

Esame: teoria + pratica.

Validità patente: 10 anni fino al compimento dei 50 anni di età; 5 anni dai 51 ai 70 anni di età; 3 anni dai 71 agli 80 anni di età; 2 dopo gli 80 anni di età.

Come conseguire la patente AM.

PATENTI DI GUIDA PER MOTOCICLI, TRICICLI E MACCHINE AGRICOLE

Categorie: A1 – A2 – A.

Età minima: 16 anni per la A1; 18 anni per la A2; 24 anni per la A (oppure 20 anni se si è in possesso della patente A2 da almeno due anni).

Cosa si può guidare:
– con la patente A1 si possono guidare motocicli con o senza sidecar aventi cilindrata massima di 125 cc, potenza non superiore a 11 kW e rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg; tricicli di potenza non superiore a 15 kW; macchine agricole o loro complessi che non superino i limiti di sagoma e di massa dei motoveicoli.

– con la patente A2 si possono guidare motocicli di potenza non superiore a 35 kW, con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 kW/kg e che non siano derivati da una versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima.

– e con la patente A si possono guidare tutti i motocicli, con o senza carrozzetta, aventi cilindrata superiore a 50cc se a combustione interna e/o aventi una velocità massima per costruzione superiore a 45 km/h; e i tricicli di potenza superiore a 15 kW.

Esame: teoria + pratica. Chi ha già la patente A1 o B1 o B o BE può conseguire la patente A2 o A svolgendo solo la prova pratica.

Validità patente: 10 anni fino al compimento dei 50 anni di età; 5 anni dai 51 ai 70 anni di età; 3 anni dai 71 agli 80 anni di età; 2 dopo gli 80 anni di età.

Come conseguire la patente A1Come conseguire la patente A2Come conseguire la patente A.

PATENTI DI GUIDA PER AUTOVEICOLI E QUADRICICLI NON LEGGERI

Categorie: B1 – B – BE.

Età minima: 16 anni per la B1; 18 anni per la B e per la BE.

Cosa si può guidare:
– con la patente B1 si possono guidare quadricicli non leggeri con massa a vuoto non superiore ai 400 kg e una potenza massima non superiore ai 15 kW.

– con la patente B si possono guidare autoveicoli di massa massima autorizzata non superiore a 3.500 kg, destinati al trasporto di non più di 8 persone oltre al conducente (anche con rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg o di massa massima autorizzata superiore a 750 kg, purché la massa massima autorizzata del complesso non superi i 4.250 kg. Se la massa del complesso veicolo + rimorchio è maggiore di 3.500 kg, occorre però superare una prova su un veicolo specifico con il rilascio di una patente con codice comunitario B96); solo in Italia, si possono guidare anche motocicli con cilindrata massima di 125 cc, potenza non superiore a 11 kW e rapporto potenza peso non superiore a 0,1 kW/kg; infine tricicli di potenza superiore a 15 kW (se si hanno almeno 21 anni).

– con la patente BE si possono guidare i complessi di veicoli composti da una motrice della categoria B e da un rimorchio o semirimorchio la cui massa massima autorizzata, sommata a quella della motrice, sia superiore a 4.250 kg. Tuttavia il rimorchio o semirimorchio non può avere massa massima autorizzata superiore a 3.500 kg.

Esame: teoria + pratica. Chi ha la patente A1 o A2 o A o B1 può conseguire la patente B svolgendo solo la prova pratica. Chi deve sostenere gli esami per la patente BE dev’essere già in possesso della patente di categoria B (ma se ha passato l’esame di teoria per la B dopo il 1° dicembre 2013, per conseguire la BE deve effettuare solo la prova pratica).

Validità patente: 10 anni fino al compimento dei 50 anni di età; 5 anni dai 51 ai 70 anni di età; 3 anni dai 71 agli 80 anni di età; 2 anni dopo gli 80 anni di età.

Come conseguire la patente B1Come conseguire la patente BCome conseguire la patente BE.

PATENTI DI GUIDA PER AUTOCARRI E VEICOLI ADIBITI AL TRASPORTO MERCI

Categorie: C1 – C – C1E – CE.

Età minima: 18 anni per la C1 e per la C1E; 21 anni per la C e per la CE (oppure 18 se si è in possesso del CQC per il trasporto di cose).

Cosa si può guidare:
– con la patente C1 si possono guidare gli autoveicoli, diversi da quelli delle categorie D1 e D, aventi massa massima autorizzata superiore a 3,500 kg ma non superiore a 7,500 kg, destinati al trasporto di non più di 8 persone oltre al conducente (anche trainanti un rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg). Rientrano nella fattispecie anche le autocaravan con massa superiore a 3.500 kg.

– con la patente C si possono guidare tutti gli autoveicoli, diversi da quelli delle categorie D1 e D, aventi massa massima autorizzata superiore a 3.500 kg, destinati al trasporto di non più di 8 persone oltre al conducente (anche trainanti un rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg).

– con la patente C1E si possono guidare i complessi di veicoli composti da una motrice della categoria C1 e da un rimorchio o semirimorchio di massa massima autorizzata superiore a 750 kg, purché la massa massima autorizzata del complesso non sia superiore a 12 tonnellate; e anche i complessi di veicoli composti da una motrice della categoria B e dal un rimorchio o semirimorchio di massa massima autorizzata superiore a 3,5 tonnellate, purché la massa massima autorizzata del complesso non sia superiore a 12 tonnellate.

– con la patente CE si possono guidare i complessi di veicoli composti da una motrice della categoria C e da un rimorchio o semirimorchio di massa massima autorizzata superiore a 750 kg.

Esame: teoria + pratica. La prova di teoria per le categorie C1 e C superata a partire dal 2 marzo 2015, vale anche quale prova di teoria per le categorie C1E e CE.

Validità patente: 5 anni fino al compimento dei 65 anni di età; 2 anni dopo i 65 anni di età.

Come conseguire le patenti C1, C, C1E e CE.

PATENTI DI GUIDA PER AUTOBUS, FILOBUS E MINIBUS ADIBITI AL TRASPORTO DI PERSONE

Categorie: D1 – D – D1E – DE.

Età minima: 21 anni per la D1 e per la D1E; 24 anni per la D e per la DE (oppure 21 se si è in possesso del CQC per il trasporto di persone).

Cosa si può guidare:
– con la patente D1 si possono guidare gli autoveicoli destinati al trasporto di non più di 16 persone oltre al conducente, e aventi lunghezza non superiore a 8 metri (anche trainanti un rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg).

– con la patente D si possono guidare tutti gli autoveicoli destinati al trasporto di più di 8 persone oltre al conducente (anche trainanti un rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg).

– poi con la patente D1E si possono guidare gli autosnodati e gli altri complessi adibiti al trasporto di persone, composti da un autobus fino a 16 + 1 posti a sedere, lunghezza fino a 8 metri e rimorchio superiore a 750 kg.

– con la patente DE si possono guidare gli autosnodati e gli altri complessi adibiti al trasporto di persone, composti da un autobus con più di 16 + 1 posti a sedere, lunghezza oltre 8 metri con rimorchio superiore 750 kg.

Esame: teoria + pratica. La prova di teoria per le categorie D1 e D superata a partire dal 2 marzo 2015, vale anche quale prova di teoria per le categorie D1E e DE.

Validità patente: 5 anni fino al compimento dei 70 anni di età; 3 anni dai 71 agli 80 anni di età; 2 anni dopo gli 80 anni di età.

Come conseguire le patenti D1, D, D1E e DE.

PATENTI DI GUIDA SPECIALI

L’articolo 116 comma 4 del Codice della Strada autorizza i soggetti disabili, pure se affetti da più disabilità ma le cui condizioni psicofisiche risultino compatibili con la guida di un veicolo a motore, a conseguire la patente speciale delle categorie AM, A1, A2, A, B1, B, C1, C, D1 e D, anche trainanti un rimorchio. Queste patenti possono essere limitate alla guida di veicoli di particolari tipi e caratteristiche, e possono indicare determinate prescrizioni in relazione all’esito degli accertamenti medici. Le eventuali limitazioni devono essere riportate sulla patente utilizzando i codici comunitari armonizzati o i codici nazionali. Ai titolari di patente B speciale è vietata la guida di autoambulanze.

Le patenti speciali AMS, A1S, A2S, AS, B1S e BS vanno rinnovate sempre in Commissione Medica Locale ogni 5 anni fino ai 70 anni di età; mentre in seguito seguono le scadenze regolari.

Anche le patenti speciali C1S, CS, D1S e DS vanno rinnovate sempre in Commissione Medica Locale ma seguono le scadenze regolari.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Conseguire la patente: un lavoro in team

Bollo auto a rate

Pagare bollo auto online con SPID: come funziona?

Quando un'auto diventa d'epoca?

Revisione auto storiche e d’epoca: quando e come farla