Codice armonizzato 96 della patente B: che cos’è?

Molte volte leggiamo di codice armonizzato 96 della patente B, ma che cos'è precisamente? Si tratta di un'abilitazione per guidare veicoli con determinati rimorchi

4 marzo 2021 - 16:13

Quando sentiamo parlare di ‘codice armonizzato 96’ della patente B, la definizione si riferisce a una particolare tipologia di patente, detta anche B96, che consente di guidare le autovetture trainanti un rimorchio non leggero (oltre 750 kg), purché la massa massima autorizzata del complesso risulti tra 3.500 e 4.250 kg. Un esempio di questo genere di rimorchi sono i carrelli per trasportare le barche o le moto. La patente B96 può essere conseguita sia contestualmente che successivamente alla normale B superando una prova di guida su specifico veicolo. Vediamo come fare nel dettaglio.

PATENTE B CON CODICE ARMONIZZATO 96: REQUISITI E DOCUMENTI NECESSARI

Per il conseguimento della patente B con codice armonizzato 96 bisogna avere 18 anni e la residenza in Italia (i cittadini di altri Stati UE/SEE devono avere la residenza normale nel nostro Paese, quelli extra-comunitari il permesso di soggiorno). Sia presentando l’istanza in Motorizzazione che mediante una scuola guida sono necessari i seguenti documenti:

– modello TT 2112 (scarica qui) compilato e sottoscritto;

– Attestazione del versamento di 16,00 euro sul c/c 4028;

– Attestazione del versamento di 26,40 euro sul c/c 9001;

– Fotocopia fronte retro di un documento di identità valido;

2 foto recenti (non anteriori a 6 mesi), uguali, formato tessera su fondo bianco e a capo scoperto, stampate su carta di alta qualità e risoluzione;

Certificato medico in bollo, con fotografia, rilasciato in data non anteriore a 3 mesi da un medico abilitato, oppure in data non eccedente i 6 mesi se rilasciato da una Commissione medica locale.

PATENTE B96: ESAME DI TEORIA

Come già anticipato, la patente B96 può essere presa sia contestualmente al conseguimento della normale patente B che, successivamente, da soggetto già titolare della suddetta patente. Nella prima ipotesi, quindi, il candidato deve sostenere l’esame di teoria ordinariamente previsto per la categoria B, mentre nella seconda è esonerato dallo svolgere l’esame teorico avendolo già sostenuto in precedenza, e pertanto deve fare soltanto la prova pratica.

PATENTE B96: ESAME DI GUIDA

Il soggetto in possesso di autorizzazione a esercitarsi alla guida (foglio rosa) per la patente B96 può guidare per un massimo di 6 mesi, termine entro il quale deve sostenere la prova pratica (ma non prima che sia trascorso un mese dalla data del rilascio del foglio rosa). Gli esami di guida possono essere svolti previa prenotazione da inoltrarsi non oltre il decimo giorno precedente la data della prova, allegando alla richiesta l’attestazione di un ulteriore versamento di 16,00 euro sul c/c 4028. Nel limite dei 6 mesi è consentito ripetere, per una volta soltanto, la prova pratica di guida, a distanza di almeno un mese dal primo tentativo.

Normalmente la prova dura all’incirca 40 minuti e deve effettuarsi su un complesso di veicoli composto da una motrice di categoria B e un rimorchio di massa massima autorizzata superiore a 750 kg, tale che la massa massima autorizzata del complesso superi i 3.500 kg ma non i 4.250 kg. La motrice dev’essere dotata di doppi comandi almeno per la frizione e il freno. Al fianco del candidato deve sedersi un istruttore di guida abilitato. Le manovre da eseguire, specifiche per la patente B96, sono le seguenti:

– accelerazione e decelerazione;
– retromarcia;
– frenata, spazio di frenata e frenata/schivata;
– cambio di corsia;
– oscillazione di un rimorchio;
– sgancio di un rimorchio dal veicolo a motore e riaggancio allo stesso;
– parcheggio.

RIPORTO DELL’ESAME DI TEORIA PER LA PATENTE B CON CODICE ARMONIZZATO 96

Nel caso di esito positivo della prova pratica, l’esaminatore consegna la patente al candidato immediatamente al termine dell’esame. Invece nel caso di esito negativo l’esaminatore ritira il foglio rosa, ma solo qualora si tratti della seconda bocciatura o, pur trattandosi della prima, la scadenza dei termini non consente di effettuare la seconda prova nei 6 mesi previsti. Tuttavia il candidato, solo per una volta, può richiedere il riporto dell’esito positivo dell’esame di teoria su una nuova pratica di ulteriori 6 mesi per il conseguimento della patente. Come detto, la richiesta di riporto è possibile per una sola volta. Pertanto in caso di mancato superamento delle due prove di guida nell’arco di validità del secondo foglio rosa, il candidato dovrà ripetere anche la prova di teoria.

Per ulteriori informazioni sul conseguimento della patente B96 vi invitiamo a consultare la circolare di riferimento del MIT n. 28824 del 19 settembre 2019.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Assicurazione auto

Assicurazione auto: 10 consigli per risparmiare

RC auto massimale franchigia scoperto

RC auto: massimale, franchigia e scoperto, guida alle clausole

Immatricolazione auto: quanto costa e come ottenerla