iPatente: come funziona e a cosa serve

L’app iPatente racchiude tanti servizi utili per la gestione dei veicoli di proprietà e le scadenze da non dimenticare: ecco come funziona e come usarla

6 maggio 2021 - 10:37

iPatente è l’applicazione ufficiale della Centro Elaborazione Dati della Motorizzazione che permette di avere a portata di smartphone la maggior parte dei servizi a disposizione su Il Portale dell’Automobilista. L’App iPatente infatti nasce proprio per risolvere tutte le limitazioni dei documenti cartacei relativamente alle scadenze spesso dimenticate e molto altro ancora. Ecco come funziona iPatente, cosa si può fare e le ultime novità dell’aggiornamento.

IPATENTE: A COSA SERVE L’APP DEL MINISTERO DEI TRASPORTI

L’applicazione iPatente, a dispetto del nome, non è solo utile per verificare la scadenza della patente o controllare il saldo dei punti rimanenti. E’ una piattaforma che contiene tutti i dati del portale di servizi di e-government del Dipartimento dei Trasporti legati all’anagrafe dei conducenti e dei veicoli di cui si è proprietari. Con l’ultimo aggiornamento, oltre ad auto, moto e mezzi agricoli, si può tenere traccia anche delle imbarcazioni immatricolate dopo il 1 settembre 2019. I vantaggi sono molteplici:

– consultare velocemente le caratteristiche costruttive e i dati fiscali di ogni mezzo;

– verificare la validità e la durata della copertura assicurativa;

– conoscere la scadenza della revisione periodica;

– richiedere i servizi esigibili presso lo Sportello Telematico dell’Automobilista e controllare lo stato di avanzamento della pratica;

Ma non solo, si potranno ricevere delle notifiche in tempo reale sulle prossime scadenze, così da non trovarti impreparato ai controlli su strada con la patente scaduta, l’auto senza revisione o senza copertura assicurativa. Il tutto gratuitamente (eccetto i servizi che prevedono il pagamento per diritti di segreteria e bolli). Vediamo come fare la registrazione su iPatente.

REGISTRAZIONE E ATTIVAZIONE IPATENTE

L’App iPatente è gratuita ma richiede la registrazione sul sito Il Portale dell’Automobilista, oppure ci si può registrare direttamente nell’App. Ecco fare passo-passo:

Scarica l’App iPatente nella versione Android su Google Play Store, la versione iOS per iPhone o su AppGallery per Huawei;

– Inserisci un nome utente e una password che utilizzerai per l’accesso e i tuoi dati anagrafici;

– Aggiungi il numero di targa dei veicoli in tuo possesso per essere aggiornato su tutte le scadenze amministrative;

– Aggiungi il numero di patente, facoltativo ma necessario per essere aggiornato sulla scadenza della patente e verificare il saldo dei punti o i dettagli per incremento o decurtazione;

ALTRI SERVIZI CHE SI POSSONO RICHIEDERE TRAMITE L’APP IPATENTE

Con l’app iPatente potrai accedere anche ad altri servizi che non riguardano strettamente i tuoi veicoli, come la verifica dell’ultima revisione o il controllo della targa di un’auto usata da comprare. Inoltre:

Verificare le imprese registrate al R.E.N., il Registro elettronico Nazionale per le imprese autorizzate all’esercizio della professione di trasportatore su strada di merci;

– Verificare lo stato di avanzamento delle pratiche presso la Motorizzazione Civile, come il cambio di residenza sui documenti dei veicoli, la richiesta di un duplicato della patente, ecc;

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bollo auto a rate

Pagare bollo auto online con SPID: come funziona?

Quando un'auto diventa d'epoca?

Revisione auto storiche e d’epoca: quando e come farla

Assicurazione auto: quando il passeggero può testimoniare?