Assicurazione auto in caso di eventi socio-politici

Cosa copre, cosa non copre e come funziona l'assicurazione auto in caso di eventi socio-politici, garanzia accessoria offerta spesso in abbinamento alla copertura atti vandalici

21 gennaio 2020 - 22:19

Non è tra le garanzie accessorie più diffuse ma l’assicurazione auto eventi socio-politici negli ultimi anni ha registrato una buona impennata di richieste, essenzialmente per due motivi. Molte compagnie la vendono abbinata alla copertura contro gli atti vandalici, che invece è molto richiesta. La complessa situazione socio-economica venutasi a creare recentemente in Italia ha talvolta dato luogo a manifestazioni e cortei di protesta dai toni molto accesi, che in qualche caso sono sfociati in disordini e incidenti. E si sa che in situazioni del genere a farne le spese sono le automobili parcheggiate lungo la strada, soggette a danneggiamenti più o meno gravi. La polizza eventi socio politici serve proprio a risarcire eventuali danni causati da disordini e tumulti di piazza.

ASSICURAZIONE AUTO EVENTI SOCIO-POLITICI: COSA COPRE

Ricapitolando, l’assicurazione auto eventi socio-politici copre i danni subiti dal veicolo a seguito di manifestazioni violente, scioperi, sommosse, atti di terrorismo e sabotaggio. La garanzia permette di ricevere un risarcimento in base al valore complessivo dell’auto assicurata, sia in seguito alla distruzione totale del mezzo che per i danneggiamenti parziali che risultino riparabili. La protezione si può estendere anche agli accessori di serie inclusi nel veicolo e ai vari optional. Affinché scatti la copertura è necessario però che le cause siano davvero riconducibili a un evento sociale particolare e comprovato, non basta menzionare una manifestazione o un episodio generico. Inutile poi precisare che si tratta di un’assicurazione particolarmente consigliata a chi vive in città in cui ci sia l’effettivo rischio di incidenti dovuti a grandi manifestazioni di piazza (come Roma, Milano, Napoli, Torino, ecc.), ed è solito parcheggiare l’auto in strada.

ASSICURAZIONE AUTO EVENTI SOCIO-POLITICI: COME FUNZIONA

Se la polizza eventi socio-politici prevede il ricorso a una carrozzeria convenzionata con la compagnia assicurativa, è ovviamente quest’ultima a occuparsi della riparazione dopo aver valutato il danno, con spese a carico della compagnia stessa. Altrimenti l’assicurazione invia un perito che effettua la stima dei danni, dopodiché provvede a risarcire il cliente che è libero di rivolgersi alla sua officina di fiducia. Nel caso di completa distruzione della vettura è previsto un indennizzo che però non può mai superare il valore commerciale dell’auto al momento della stipula della polizza. Al contrario non viene elargito alcun risarcimento in caso di danneggiamenti subiti mentre l’auto circolava imprudentemente durante un evento o una manifestazione in corso, se viene ravvisata la responsabilità dell’assicurato per i danneggiamenti causati all’auto, per la rottura dei cristalli e per atti vandalici generici, dato che in entrambi i casi sono disponibili delle apposite garanzie.

EVENTI SOCIO-POLITICI: MASSIMALI, FRANCHIGIE E SCOPERTI

Come ogni copertura assicurativa, anche la garanzia eventi socio-politici prevede massimali, franchigie e scoperti. Il massimale è l’importo limite oltre cui la compagnia non effettua il rimborso, la franchigia è invece la soglia al di sotto della quale l’assicurazione non corrisponde il risarcimento, mentre lo scoperto è la percentuale del danno che resta a carico del cliente (spesso franchigia e scoperto sono combinati). Alcune compagnie permettono di ridurre la soglia o la percentuale in caso di riparazione del veicolo in una carrozzeria convenzionata, altre di diminuire o addirittura azzerare franchigia e scoperto pagando un premio più alto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Guida a sinistra

Guida a sinistra: meglio noleggiare o partire con la propria auto?

Si può guidare con un occhio solo

Si può guidare con un occhio solo?

Noleggio auto all'estero

Noleggio auto all’estero: i consigli per una vacanza sicura