Assicurazione auto

Assicurazione auto: 10 consigli per risparmiare

Insoddisfatti dal prezzo dell'assicurazione auto? Ecco 10 consigli per risparmiare sulla polizza e strappare una tariffa alla portata di tutti

19 aprile 2021 - 12:03

Dopo l’abolizione del tacito rinnovo avvenuta ormai qualche anno fa, la scadenza della polizza di assicurazione auto è diventata l’occasione per strappare una tariffa migliore, visto che cambiare compagnia non richiede particolari adempimenti da parte dell’assicurato. Tuttavia non è affatto semplice districarsi tra le varie proposte, anche perché spesso sono gli stessi automobilisti ad avere le idee poco chiare, tra il desiderio di pagare un premio assicurativo più basso e l’esigenza di garantirsi una protezione completa. In quest’ottica possono senz’altro tornare utili i nostri 10 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto, che nei limiti del possibile aiutano a ridurre il costo della RCA mantenendo nel contempo una buona copertura.

1. SCEGLIERE UN’ASSICURAZIONE ONLINE

Premesso che buona parte del premio dell’assicurazione auto si basa su dati soggettivi come gli anni di esperienza alla guida, la classe bonus/malus e la provincia di residenza del proprietario del veicolo, un primo buon metodo per risparmiare consiste nell’optare per un’assicurazione online. Non è una regola fissa ma di solito le compagnie “dirette”, che spesso fanno comunque capo a grandi gruppi assicurativi, sono in grado di offrire tariffe più contenute perché non devono sostenere i costi di agenzie e intermediari assicurativi, garantendo la stessa affidabilità delle compagnie tradizionali.

2. CONFRONTARE I PREZZI

Per scegliere più facilmente un’assicurazione auto online in linea con le proprie necessità, è buona idea confrontare i prezzi delle diverse compagnie utilizzando uno dei numerosi comparatori presenti sul web. Attenzione, però, perché i comparatori in genere non confrontano proprio tutte le offerte presenti sul mercato, inoltre potrebbero avere l’interesse a “spingere” le compagnie con cui hanno sottoscritto una partnership. Presto sarà online il nuovo preventivatore dell’IVASS che dovrebbe assicurare una panoramica più completa.

3. SCELTA DELLE GARANZIE ACCESSORIE

L’unica assicurazione auto obbligatoria è la RCA (Responsabilità Civile Autoveicoli) che copre i danni procurati a terzi, materiali e fisici. Per pagare una tariffa più bassa sarebbe quindi opportuno non aggiungere garanzie accessorie, che fanno lievitare il premio. Bisogna però pensarci bene perché alcune garanzie risultano fondamentali per dare una protezione migliore: difficile, per esempio, rinunciare alla polizza furto quando si assicura un veicolo nuovo e di alto valore. Così come chi viaggia molto non può probabilmente rinunciare alla copertura Assistenza Stradale, mentre un conducente poco esperto sente probabilmente l’esigenza di proteggersi con la kasko collisione. Il segreto sta nello scegliere solo le garanzie che servono davvero, evitando quelle palesemente superflue. Spesso le compagnie offrono pacchetti “RCA + garanzie” che hanno prezzi più bassi rispetto al costo di ogni singola copertura, come fa per esempio l’assicurazione auto Reale Mutua.

4. FORMULE E CLAUSOLE ASSICURATIVE

I contratti assicurativi contengono diverse clausole che incidono sul prezzo dell’assicurazione auto. Ad esempio una franchigia più alta e un massimale più basso garantiscono un risparmio sul premio, anche se diminuiscono la copertura. L’assicurato può inoltre scegliere tra contratti con formula di guida esperta, esclusiva o libera: le prima due consentono di risparmiare ma allo stesso tempo limitano l’utilizzo dell’auto. Occorre pertanto scegliere clausole e formule a seconda delle proprie esigenze, mediando tra risparmio e praticità.

5. CARROZZERIE CONVENZIONATE

Non tutti gradiscono questa opzione perché si preferisce quasi sempre andare dal meccanico di fiducia. Ma chi sceglie di affidarsi a una carrozzeria convenzionata con la propria compagnia per le riparazione dell’auto incidentata ottiene spesso uno sconto (se previsto dalle clausole contrattuali).

6. SCATOLA NERA

Ormai quasi tutte le compagnie assicurative propongono contratti con scatola nera, il nome in gergo del dispositivo satellitare che se viene montato sulla vettura monitora e registra tutte le informazioni sul mezzo, riducendo al minimo il rischio di frodi (ma anche di furti). Le polizze con scatola nera consentono di ottenere ottimi sconti sul prezzo dell’assicurazione auto, anche del 20%. Ovviamente cedendo in cambio un po’ di privacy.

7. PAGAMENTO ANNUALE

Di norma l’assicurazione auto si paga annualmente in un’unica soluzione, condizione che comporta però un notevole esborso specie in quelle province dove le tariffe sono più alte. Per questo molte compagnie permettono il pagamento rateale, semestrale o mensile. Inutile sottolineare che se le rate prevedono l’applicazione di interessi e di altri costi il premio subisce una maggiorazione. Il pagamento annuale resta quindi preferibile, anche se negli ultimi tempi abbiamo visto diverse proposte di rate a tasso zero.

8. ASSICURARE PIÙ DI UN VEICOLO CON LA STESSA COMPAGNIA

Non è una regola fissa ma alcune compagnie premiano la “fedeltà” dei clienti offrendo sconti a chi assicura più di un veicolo, non necessariamente dello stesso tipo (quindi anche un’auto e una moto, oppure un’auto e un ciclomotore).

9. LEGGE BERSANI E RC FAMILIARE

Questa sono forse le opzioni più interessanti per risparmiare sull’assicurazione auto, anche se per usufruirne occorre rispettare determinati requisiti. L’introduzione nel 2020 della RC familiare ha esteso i benefici della vecchia Legge Bersani, permettendo ai veicoli di qualsiasi tipo, intestati a persone fisiche, di utilizzare la miglior classe di merito tra quelle di tutti gli appartenenti al nucleo familiare, anche nei casi di rinnovo di contratti già stipulati. Ad esempio chi deve assicurare una moto (per la prima volta o in fase di rinnovo) e si trova in 10^ CU, può usare l’eventuale 1^ classe dell’auto di un familiare convivente, ottenendo un risparmio notevole. Bisogna però non aver provocato incidenti negli ultimi 5 anni.

10. APPROFITTARE DELLE OFFERTE DEL MOMENTO

Chiudiamo la nostra lista dei 10 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto invitando a controllare spesso i siti web delle compagnie assicurative, specie in prossimità della scadenza della polizza, perché spesso propongono delle grosse offerte per attirare nuovi clienti, in certi casi fino al 40% e oltre. Basta armarsi di un po’ di pazienza ma il gioco può valere la candela.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pneumatici auto: quali scegliere e come leggere le sigle

NCC

Noleggio auto e falsi danni addebitati: quali prove per la contestazione

RC auto familiare

Deterioramento carta di circolazione: rilascio del documento unico