La legge sulle emissioni inquinanti

Scopri il Manuale di Valutazione Auto Usate su SicurAUTO.it! Tanti Consigli Utili per l'acquisto, la garanzia e la compravendita di auto usate.

9 novembre 2016 - 9:30

In alcune città, allorché le centraline di rilevamento misurano nell’aria il superamento dei limiti di concentrazione delle sostanze inquinanti, le amministrazioni locali possono imporre la circolazione a targhe alterne o il blocco totale della circolazione stessa: provvedimento, questo, che colpisce praticamente tutti i veicoli (sono esclusi quelli elettrici, ibridi, GPL e metano). Più spesso, le stesse amministrazioni locali provvedono ad effettuare un blocco selettivo del transito dei veicoli. Quindi viene vietata la circolazione ai mezzi più inquinanti che superano i limiti di emissione stabiliti da specifiche direttive europee. Le limitazioni non riguardano invece altre categorie di veicoli “più puliti”, individuati principalmente in base alle “norme di omologazione”. Quando si acquisterà un’auto usata, sarà quindi bene sapere se il veicolo dovrà circolare in zone soggette a provvedimenti di blocco selettivo della circolazione e che tipo di certificazione ha.

UNA PIU’ GIOVANE NON AVRA’ PROBLEMI DI BLOCCHI – Se si è intenzionati a tenere il veicolo per un discreto numero di anni (almeno 3 o 4), può essere importante distinguere secondo quale “norma” è stato omologato il veicolo che si intende acquistare, in modo da poter prevedere se sarà o no soggetto a tali limitazioni. Visto il costante aumento delle sostanze inquinanti nell’aria, le limitazioni che fino ad oggi prevalentemente riguardavano i veicoli più anziani e quindi più inquinanti, si faranno nel tempo più restrittive rispetto alle Euro 3 ed Euro 4 diesel già bandite nei grandi centri urbani. E’ ragionevolmente prevedibile che in un futuro prossimo le restrizioni andranno a colpire anche i mezzi che, seppur definiti ed omologati come “ecologici”, risultano conformi solo alle direttive CEE di vecchia emanazione. In caso di acquisto di un veicolo nuovo è sempre consigliabile orientare la scelta sui modelli che risultano omologati in base alle direttive EURO 4 e se possibile EURO 5 o Euro 6 A, B, C, D TEMP, leggi qui cosa significa e cosa cambia. Per capire quale dicitura trascritta sulla carta di circolazione corrisponde alle diverse normative antinquinamento consultate la tabella ACI.

Scarica la check list dei controlli da fare sull’auto prima dell’acquisto.

Approfondisci qui le altre pagine della guida all’acquisto auto usata:

1) Guida Acquisto Auto Usata | Consigli e Suggerimenti (Home)
2) Le auto a Km0 super scontate
3) Comprare dal concessionario
4) Comprare dal privato
5) I documenti che devono accompagnare l’auto
6) Le categorie di auto tra cui scegliere
7) I controlli sulla carrozzeria
8) Controllo di Fari Parabrezza e Lunotto
9) Controllo Cerchioni e Pneumatici
10) Controllo Alzacristalli e Portiere
11) Controllo Sedili e Cinture di sicurezza
12) Controllo Climatizzatore impianto elettrico e comandi
13) Controllare il Motore e i Km percorsi
14) Controllo Frizione Cambio e Sterzo
15) Controllo Freni e Sospensioni
16) La prova su strada
17) La legge sulla compravendita delle auto usate
18) La legge sulle emissioni inquinanti auto da Euro 1 ad Euro 6

Scarica PDF

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Le 10 coupé usate più economiche del 2019 a meno di 10 mila euro

15 errori da non fare con il noleggio auto

Assicurazione RC auto e sinistri con auto ferma: cosa succede?