Crash test Opel Mokka 2021: 4 stelle senza AEB e airbag centrale

Solo 4 stelle nei crash test Euro NCAP per Opel Mokka e Renult Kangoo. La mancanza dell'airbag centrale non permette di proteggere il pilota in alcuni test

7 luglio 2021 - 13:00

Due nuovi risultati in questa quarta sessione di valutazioni Euro NCAP per il 2021. Ricordiamo che dal 2020 è dato risalto alla compatibilità in caso di urto frontale e alla prevenzione dello spostamento in caso di impatto laterale sul lato opposto con il nuovo protocollo di prova 2020. Il crash test della Opel Mokka e della Renault Kangoo non producono risultati sopra le 4 stelle. Causa principale l’assenza dell’airbag centrale e per la Opel Mokka il sistema di frenata autonoma AEB decisamente migliorabile.

CRASH TEST OPEL MOKKA 2021

Il crash test della Opel Mokka, costruita sulla nuova piattaforma CMP del gruppo Stellantis, sulla quale è basata anche la Citroen C4, mette in luce alcune mancanze. Nel crash test frontale offset la compatibilità con le altre auto è buona, tuttavia la protezione della tibia e del torace del conducente è mediocre. Nel crash test frontale pieno la Opel Mokka protegge bene il pilota e il passeggero posteriore. Ottima anche la prestazione nel crash test laterale con barriera, di medio livello invece la pressione del torace nel severo test del palo. L’escursione del pilota nei crash test laterali sul lato opposto è eccessiva, non essendoci contromisure adatte allo scopo. Buona la prevenzione dal colpo di frusta su tutti i posti. Sulla Opel Mokka manca il sistema di chiamata d’emergenza eCall in caso di incidente.

CRASH TEST OPEL MOKKA 2021: BAMBINI E PEDONI

Nel crash test la Opel Mokka causa una tensione eccessiva al collo del bambino di 10 anni. Di medio livello le sollecitazioni sul torace e sulla testa del bambino di 6 anni. Massimo punteggio invece nel crash test laterale per i bambini. Decisamente buono il crash test pedoni della Opel Mokka, solo i bordi del parabrezza creano zone rigide per la testa di un adulto. Il sistema di frenata autonoma, basato sulla telecamera, non riconosce i ciclisti. I pedoni non vengono riconosciuti in caso di incrocio e fatica non poco di notte. Il sistema AEB disponibile come optional e dotato di radar, non è stato però testato.

CRASH TEST OPEL MOKKA 2021: EQUIPAGGIAMENTO

L’equipaggiamento della Opel Mokka prevede l’avviso per le cinture slacciate, con riconoscimento di presenza solo sul sedile anteriore del passeggero. Il limitatore di velocità è supportato dal riconoscimento dei segnali stradali tramite telecamera. L’avviso della stanchezza riconosce gli input sul volante e avvisa il pilota in caso di anomalie. Il sistema di mantenimento della corsia ben si comporta, anche in caso di emergenza. Il sistema di frenata autonoma fornito di base sulla Opel Mokka è migliorabile, il comportamento è buono solo rispetto a un altro veicolo fermo. In caso di auto che rallenta o incrocio l’intervento è migliorabile.

CRASH TEST RENAULT KANGOO 2021

La Renault Kangoo resta stabile nel crash test frontale offset, con solo una pressione di medi entità sul torace per il conducente. La compatibilità con le altre auto è accettabile. Anche nell’impatto frontale pieno la protezione del pilota e del passeggero posteriore è accettabile. Ottima performance nel crash test laterale, resta adeguata anche nel più severo crash test del palo. La mancanza di airbag centrali, o di contromisure alternative, permette uno spostamento eccessivo in caso d’impatto laterale sul lato opposto. Buona la prevenzione dal colpo di frusta su tutti i posti a sedere. E’ presente il sistema automatico di chiamata di emergenza in caso di incidente.

CRASH TEST RENAULT KANGOO 2021: BAMBINI E PEDONI

A bordo della Renault Kangoo i bambini ottengono il massimo punteggio nei due crash test. I pedoni invece ottengono un risultato accettabile per le ginocchia e prevalentemente scarso per il bacino, specialmente sul centro del frontale. La zona d’impatto della testa è buona, ad eccezione del rigido contorno del parabrezza. Il sistema di frenata autonoma della Renault Kangoo riconosce pedoni e ciclisti. Le uniche criticità riscontrate nei test sono state riscontrate quando sbucano pedoni e ciclisti da dietro un’auto parcheggiata. Problemi anche per il riconoscimento di un pedone agli incroci.

CRASH TEST RENAULT KANGOO 2021: EQUIPAGGIAMENTO

La dotazione di base della Renault Kangoo prevede il sistema di frenata autonoma, che si comporta molto bene nei test di verifica. Presente l’avviso delle cinture slacciate, con riconoscimento presenza solo per il passeggero anteriore. Il limitatore di velocità è coadiuvato dalla lettura dei segnali stradali attraverso telecamera. Buona anche la verifica del sistema di mantenimento della corsia di marcia, anche in situazioni critiche di emergenza.

AGGIORNAMENTO CUPRA, MERCEDES E VOLKSWAGEN

La Cupra Leon è valutata 5 stelle 2021 insieme alla variante Seat Leon testata lo scorso anno, anche in versione ibrida. Il suv Mercedes GLA e l’elettrica EQA sono basate sulla valutazione a 5 stelle del 2019 della Mercedes Classe B, vettura dalla quale derivano. Anche la variante ibrida plug-in eHybrid della Volkswagen Tiguan ripete le 5 stelle ottenute nel 2016 dalla variante con motore termico.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Renault ZOE vs Renault Clio: costi di manutenzione a confronto

Tesla Model Y contro VW ID6: il crash test a 64 km/h tra auto elettriche

Nissan: il nuovo Safety Lab USA da 40 milioni per i crash test